Il simbolo della Storia delle Aquile intervistato dal Corriere dello Sport

Il mio pensiero corre sempre al Catanzaro.
29.03.2020 13:09 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
Il simbolo della Storia delle Aquile intervistato dal Corriere dello Sport

Massimo Palanca intervenuto ai microfoni di Carlo Talarico del Corriere dello Sport ha parlato dell’emergenza del Corona Virus, e del Catanzaro.

“E’ un periodo durissimo, c’è da stare solo in casa e ho approfittato per rivedere in televisione tante partite degli anni ’80 - esordisce O’Rey – ho rivisto giocare a pallone, ma il mio pensiero torna sempre al mio Catanzaro che in quegli anni diceva la sua in A”

Sulla ripresa del calcio giocato aggiunge: “Purtroppo non si riescono a fare previsioni o programmi per il prosieguo della stagione, ma questo non dipende dal calcio ed è la cosa che mi fa più paura”.

Il calciatore simbolo della Storia dell’US Catanzaro parla di Auteri: “E’ un tecnico che ha sempre fatto bene in categoria proponendo un calcio attraente. Dopo la bella stagione dell’anno scorso, finita male per colpa della maledizione dei play off che il Catanzaro non riesce a portare a termine positivamente, quest’anno era partito bene e forse non andava disconosciuto il suo lavoro dopo le prime difficoltà, però è andata così e al suo ritorno a fine gennaio le cose sono tornate a prendere la piega giusta, salvo poi tornare a quegli alti e bassi che non depongono bene per tentare una rimonta che era sembrata possibile. Col Bari dopo un primo tempo difficile, il Catanzaro ha avuto una bella reazione ed è quello che vorrei vedere sempre, quando si riprenderà a giocare sarà fondamentale tenere alta la tensione anche contro avversari meno quotati”.