Catanzaro, contro la Casertana in cerca del poker

15.02.2020 08:58 di Stefano Crisafulli   Vedi letture
Catanzaro, contro la Casertana in cerca del poker

Dopo la vittoria esterna per 4-1 contro il Rieti di sabato scorso, terzo successo consecutivo in altrettante gare dal ritorno di Auteri, il Catanzaro torna in campo domani alle 15:00 in vista della partita casalinga contro la Casertana. La squadra campana del presidente Giuseppe D’Agostino si trova al tredicesimo posto in classifica, insieme all’Avellino, a 2 punti dalla zona playoff ma anche a 4 da quella playout, con 30 punti conquistati su 25 partite disputate, frutto di 6 vittorie, 12 pareggi e 7 sconfitte con 30 reti all’attivo e 30 al passivo. Fuori casa i rossoblu hanno totalizzato 9 punti in 12 gare: una sola vittoria, 6 pareggi e 5 sconfitte con 10 gol fatti e 16 subìti. La compagine allenata da Ciro Ginestra non vince dalla trasferta di Terni dell’8 dicembre scorso, dove si impose 1-0 con rete di D’Angelo. Da lì in poi 2 sconfitte e 5 pareggi, l’ultimo domenica scorsa tra le mura di casa contro il Bisceglie a reti inviolate.

Catanzaro e Casertana in totale si sono affrontate 27 volte, 12 i successi delle Aquile, 9 le affermazioni campane e 6 pareggi. 35 a 23 per i giallorossi il computo dei gol realizzati. Nei 13 precedenti del “Ceravolo” 10 vittorie giallorosse, 2 quelle dei falchetti ed un solo pareggio. 25 a 9 per le Aquile il computo delle reti realizzate. La scorsa stagione all’ex “Militare” il match terminò 3-2 per i giallorossi grazie alle reti siglate da Figliomeni e Bianchimano, doppietta, nel primo tempo; nella ripresa la doppietta di Castaldo non è bastata per il tentativo di rimonta dei campani. Nel girone d'andata al “Pinto” i rossoblu si sono imposti 2-1 grazie ai gol di Castaldo e Starita nella prima frazione di gioco, rete della bandiera per i giallorossi firmata da Casoli nel secondo tempo.

Mister Ginestra per la sfida di domani non potrà contare sugli squalificati Petta, D’Angelo e Zito. Come modulo dovrebbe adottare il 3-5-2 visto finora, con in porta Cerofolini; linea difensiva formata da Rainone, Silva e Caldore; a centrocampo in mezzo Santoro, l’ex giallorosso Tascone e Varesanovic, sulle fasce Longo a destra e Adamo a sinistra; in attacco il duo formato da Starita e Castaldo. Arbitro dell’incontro il signor Marco Ricci di Firenze.