Osservatorio stadio "Nicola Ceravolo", i dubbi di un tifoso giallorosso

18.02.2020 12:44 di Redazione CatanzaroSport24 Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito/Cosenza24.net
Osservatorio stadio "Nicola Ceravolo", i dubbi di un tifoso giallorosso

La discussione che si sta svolgendo sullo stadio, Ceravolo mi sembra che non consideri un elemento che prescinde da "dove, come, quando". Per costruire un nuovo stadio o riammodernare il vecchio occorre reperire dei soldi: chi dovrà essere il soggetto che se ne farà carico? Non è pensabile che possa essere l'amministrazione comunale. Dopo circa un milione di euro speso negli innumerevoli interventi negli ultimi anni (esclusa la palazzina finanziata dalla regione) per rendere agibile il Ceravolo, è pensabile che il comune si impeleghi in somme, seppure a tasso agevolato, che si aggirano per un nuovo stadio di media capienza intorno ai 25 milioni di euro anche se esistono mutui a tasso agevolato? Allora, chi dovrebbe provvedere a tutto ciò? Io credo che esista una sola via quella che le più moderne società stanno seguendo e cioè la costruzione di un nuovo stadio, preferibilmente in località Barone, a carico dell'attuale società US Catanzaro con la possibilità di diversificare l'uso della struttura per altre attività. È pensabile che l'amministrazione debba far gravare su tutti i cittadini gli oneri contratti per una struttura che viene utilizzata, al di fuori di ogni risvolto sociale ed economico, sempre da una Società per Azioni? Credo proprio di no.

Claudio Ruga

------

Chiunque volesse dare il proprio contributo in termine di idee e suggerimenti invii una mail a redazione@catanzarosport24.it