Catanzaro: nessuno più in forma di te: 83,33% lo stato di salute

Tutti dietro alle Aquile nelle ultime 4 giornate
17.02.2020 15:27 di Leonardo La Cava   Vedi letture
Catanzaro: nessuno più in forma di te: 83,33% lo stato di salute

classifica stato di forma ultime 4 giornate

Catanzaro-Casertana vittoria doveva essere per i padroni di casa ma vittoria non è stata. Nessun dramma però, perché al triplice fischio finale Corapi & Company abbandonano il terreno tra gli applausi degli oltre 5000 presenti accorsi per sostenere le Aquile.

Ma se vittoria non è stata un applauso va anche agli uomini di Ginestra. Tutto sommato pari meritato, ma chi non sale sugli scudi è il direttore di gara Ricci e l’assistente  Trasciatti (posto sotto il settore della tribuna).

Il primo troppo permissivo con gli ospiti che sulle ripartenze giallorosse hanno fatto qualche fallo di troppo, il secondo poco attento nell’applicare la regola del fuorigioco ma soprattutto ha inventato la punizione dalla quale è scaturito il momentaneo vantaggio degli ospiti. E tutti insieme hanno inventato l’ammonizione a capitan Corapi che a giusta ragione richiamava l’attenzione sulla barriera che non rispettava la distanza.

Per quello che si è visto in campo, tutto sommato è un pareggio giusto, il Catanzaro della cura Auteri mette in cascina il 10° punto in 4 giornate, nessuno ha fatto meglio dei giallorossi negli ultimi 4 turni, il cammino delle Aquile mette in fila una dietro l’altra tutte le altre 19 concorrenti, anche Reggina, Bari e Monopoli con 8 punti a testa non tengono il passo dei ragazzi di Auteri.

Uno stato di forma brillante, che vede in testa il Catanzaro con una percentuale pari all’’83,33%, seguono a pari merito Reggina, Bari e Monopoli a 66,67% mentre dalla retrovie salgono Sicula Leonzio e Virtus Francavialla a quota 58,33% ed un gradino più in basso la Vinonese a quota 50%.

E proprio i pugliesi della Virtus Francavilla saranno i prossimi avversari del Catanzaro, che nelle ultime 4 gare si sono arresi solo al Bari.

Un campionato che ha ancora 12 gare da disputare e che ha tutto da dire: lo dimostra la stessa vittoria della Virtus Francavilla a Terni o il pareggio che il Rende è riuscito a strappare a Potenza.

Leonardo La Cava