Campionati studenteschi: il Grimaldi – Pacioli di Catanzaro in finale ma a Palermo volano le ragazze di Reggio Calabria.

Si è svolta nella giornata di ieri, presso il Centro Federale gioco calcio a Catanzaro, la fase regionale dei Campionati studenteschi di Calcio a 5 femminile. Le rappresentative di Catanzaro, Crotone, Reggio Calabria e Cosenza, si sono date appuntamento alle ore 9.00 nell’impianto della città capoluogo, per dare vita ad una mattinata sportiva all’insegna del fair play e del divertimento. Per il capoluogo è intervenuto il Grimaldi- Pacioli allenato dal prof. Francesco Budace, rappresentato dalle studentesse Maccarrone Alessia, Marino Asia, Battista Annamaria, Cristofaro Asia, Stanciu Andrea, Sofia Marid, Rotondo Arianna, Levato Asia, Pujia Desiré, Trapasso Maia, Scarpino Greta, Bellasi Adriana , Gigliotti Gaia, Scalise Alisia, Posella Sofia, giunte alla fase regionale dopo aver affrontato l’I.I.S E.Majorana di Girifalco, nelle due gare della fase provinciale. Stesso iter per le ragazze crotonesi dell’Istituto Donegani, accompagnati dal prof. Giuseppe Caputo, per le cosentine dell’ LS- ITCG di Castrolibero, selezionate dalla prof. Irene Parise, ed ovviamente anche per la rappresentativa reggina, e cioè l’LSA Volta, allenata dalla prof. Anna Buda.
Il primo incontro ha visto in campo le rappresentative di Catanzaro e Crotone; alle ragazze del Donegani è andata la vittoria con il punteggio di 8-4. A seguire le altre partite, dalla quale è emersa la superiorità della compagine reggina, che ha guadagnato il primo posto sul podio, ed andrà a rappresentare la Calabria nella fase finale nazionale, che si svolgerà a Palermo. Alla manifestazione ha preso parte una rappresentanza regionale dell’USR, nella persona del dott. Rosario Mercurio e delle 2 referenti ATP per i distretti di Cosenza e Catanzaro, rispettivamente la dott.ssa Irene Scarpelli e la dott.ssa Maria Elena Cortese. La premiazione si è svolta alla presenza dei rappresentanti regionali FIGC, dott. Saverio Mirarchi, e dei prof. Massimo Costa e Luciano, che hanno omaggiato le ragazze con una medaglia ricordo della manifestazione, che soprattutto loro hanno onorato con impegno, allegria e un agonismo corretto e a tratti anche cameratesco, dimostrando di aver sposato in pieno lo scopo della manifestazione.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *