Audace Cerignola a valanga. Bene il Gubbio di Piero Braglia.

Nelle gare d’andata del primo turno nazionale dei play off (corrispondente agli ottavi di finale della lotteria), non son mancate le sorprese.

Piuttosto clamoroso, soprattutto nel punteggio, il risultato del derby fra Audace Cerignola e Foggia, con i padroni di casa che hanno sconfitto i satanelli per quattro reti ad una. Dopo i goals, nel primo tempo, di Achik (su rigore) e Sainz-Maza, Bjarkason ha riaperto la sfida in avvio ripresa, ma ancora Sainz-Maza, dopo appena sessanta secondi, ha ristabilito le distanze. Il quarto punto ad opera di D’Ausilio, ad una decina di minuti dal triplice fischio. Al Foggia, nella sfida di ritorno, servirà un’autentica impresa per qualificarsi al turno successivo.

Piero Braglia, ex tecnico del Catanzaro, si conferma (almeno per ora) mago dei play off (tutti ricorderanno l’autentico miracolo compiuto con il Cosenza qualche anno fa). Il suo Gubbio, con due reti nella ripresa, marcatori Bulevardi e Di Stefano, sconfigge la quotata Virtus Entella, ottima terza nello stesso girone al termine della stagione regolare. Non facile, al ritorno, il compito per la stessa squadra ligure chiamata a vincere, per superare il turno, con almeno due reti di scarto.

Soffre molto il Vicenza a Sesto San Giovanni. Sotto di due goal (autori Capelli e Sala), riesce, nel finale, a siglare un punto, con Ierardi, che concede maggiori speranze di qualificazione. Alla formazione veneta, nella seconda partita, sarebbe sufficiente vincere con il minimo scarto per raggiungere i quarti di finale.

Finiscono con il medesimo punteggio di 2-2 le partite Ancona-Lecco e Virtus Verona-Pescara. Nella prima, l’undici marchigiano, nell’ultima parte di match, rimonta con Prezioso e Petrella al doppio svantaggio causato dalle marcature di Celjak e Buso. Nella seconda, è il Delfino a segnare per primo con Delle Monache, ma la squadra scaligera prima pareggia con Danti e poi completa il sorpasso con Casarotto. Nel finale, ancora Delle Monache riesce a riequilibrare il risultato. Evidentemente, a Lecco e Pescara basterà non perdere la gara di ritorno per ottenere il passaggio del turno.

* * * * *

Riepilogo:

Ancona-Lecco 2-2

Reti: 26′ Celjak (L), 77′ Buso (L), 83′ Prezioso (A), 93′ Petrella (A).

Virtus Verona-Pescara 2-2

Reti: 27′ Delle Monache (P), 44′ Danti (V), 69′ Casarotto (V), 80′ Delle Monache (P).

Audace Cerignola-Foggia 4-1

Reti: 20′ Achik rigore (AC), 25′ Sainz-Maza (AC), 49′ Bjarkason (FG), 50′ Sainz-Maza (AC), 80′ D’Ausilio (AC).

Pro Sesto-Vicenza 2-1

Reti: 56′ Capelli (PS), 71′ Sala (PS), 88′ Ierardi (VI).

Gubbio-Virtus Entella 2-0

Reti: 51′ Bulevardi, 53′ Di Stefano.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *