U.S. Catanzaro, l’avventura di Vivarini resta salda alla guida delle Aquile!

Lo avevamo scritto venerdì 6 maggio che l’avventura di mr Vincenzo Vivarini era ad un passo dal continuare alla guida del Catanzaro.
Un’annata straordinaria con una marcia a suon di record che ha portato il Catanzaro a conquistare la promozione in Serie B con ben 5 giornate di anticipo.
Lo ribadiamo oggi ancora più di ieri, Vivarini è sempre più vicino a continuare a guidare le Aquile in Serie B. Sulla buona riuscita del rinnovo non abbiamo mai avuto dubbi. È la ferma volta del presidente Floriano Noto e dello stesso tecnico abruzzese.
Pochi minuti fa lo stesso Vivarini ha postato un post che ai più sembrerebbe un addio. Abbiamo imparato a conoscere il mister e siamo sicuri che quanto scritto sul suo profilo Facebook è una presa di coscienza di un’annata trionfale e che il tecnico continuerà alla guida delle Aquile.
Di seguito vi proponiamo il post di Vincenzo Vivarini.


Commenti

23 risposte a “U.S. Catanzaro, l’avventura di Vivarini resta salda alla guida delle Aquile!”

  1. Avatar Michelangelo
    Michelangelo

    Direttore, o Lei scrive a ragion veduta, come suol dirsi e me lo auguro, oppure Le dico che questo messaggio sembrerebbe più un lento “addio” a piccoli passi, con gentili ringraziamenti, che tutt’altro. Il mio augurio è quello di sbagliarmi.❤️❤️💛💛🦅🦅

  2. Avatar Domenico
    Domenico

    Caro Direttore, mi auguro abbiate ragione sulle intenzioni del Mister, ma la mia interpretazione è che siamo arrivati ai ringraziamenti e ai saluti. È il “grazie a tutti per questa annata ” in forma pubblica che lascia intendere che salpa gli ormeggi verso altri lidi.

  3. Avatar Antonio
    Antonio

    Ma noi poveri mortali ,tifosi di questa squadra 💛❤️quando potremmo avere notizie sicure di tutto questo casino ke si è creato.
    Presidente muto,idem i direttori.

  4. Avatar Giallorossinelsangue
    Giallorossinelsangue

    Bisogna stare tranquilli e confidare sulla saggezza dei due protagonisti: il presidente Noto e l’allenatore Vivarini. Sapendo che è molto più difficile costruire la meravigliosa macchina di calcio quale è oggi il Catanzaro che riuscire a distruggere l’esistente. I due questo lo sanno bene e sono tutt’altro che inavvertiti…

  5. Avatar Giuseppe
    Giuseppe

    Io sono convinto che il nostro mister vivarini rimarrà con noi il messaggio che ha voluto dare erano solamente degli auguri per l’anno scorso insieme quindi non significa niente grande vivarini

  6. Avatar Salvatore
    Salvatore

    La serie B non è la lega Pro, bisogna stare attenti a programmare bene e fare scelte giuste, gli ingaggi sono diversi, gli allenamenti, e tanto altro dev’essere programmato bene SUD TIROL, BARI,DOCET Al contrario si vedono i fallimenti di Benevento, Brescia ecc… È giusto che il Mister abbia le giuste garanzie non possiamo commettere errori.

  7. Avatar fabrizio
    fabrizio

    Vivarini si è montato la testa, dopo alcune annate deludenti come Ascoli e Bari dovrebbe fare meno il prezioso perché il merito di questa facile promozione è al 90% del presidente che ha speso tanti soldi per allestire una squadra (anzi due) molto forte. Ovviamente per competere in B ci vogliono 5-6 rinforzi.

    1. Avatar Roberto
      Roberto

      Ti rimangerai le parole che hai scritto ..vedrai .Abbiamo avuto squadre più forti con auteri ( fishalanner, d’URSI, MAITA,CELIENTO, DE RISIO, KANUTE..) RICORDI ??? EPPURE NIENTE ! NE TANTONENO I GIOCATORI ALLENATI DA CALABRO ERANO INFERIORI ..IL GIOCO LO DECIDE UN ALLENATORE ED IO NON HO MAI VISTO UN GIOCO COSI SPUMEGGIANTE COME QUELLO DI VIVARINI. L’UNICA SUA COLPA È CHE VUOLE UNA SQUADRA ALL’ALTEZZA DELLA SERIE B PER POTERCI PORTARE IN SERIA A ..MA QUESTO GIUSTAMENTE non lo capisci

      1. Che ridicolo!! Calabro avrebbe avuto dei giocatori non inferiori…. come i 3 catorci in attacco: Curiale Evacuo e Jefferson… giocatori già rottamati …

        1. Avatar Roberto
          Roberto

          I giocatori vengono scelti anche dell’allenatore nel caso di calabro mi vien da ridere …secondo lui bye bye era un cesso e cianci un fenomeno ..vivarini ha ripreso la sua squadra..e lentamente senza stravolgere tutto immediatamente ha dato un impronta un gioco ..se ti fa male leggere questo…

    2. Avatar Angelo
      Angelo

      Da noi a Bari non ha deluso, anzi!

  8. Avatar Massimiliano
    Massimiliano

    Dire che il 90% della promozione è merito dei soldi spesi dalla società mi sembra azzardato. I soldi bisogna spenderli bene, non spenderli a casaccio. Il Mister li vale tutti, mi pare stia chiedendo garanzie tecniche, ovvero, un salto di qualità della società, necessario per competere a livelli più alti. Per migliorare bisogna aggiungere i giusti giocatori, non smantellare di continuo come spesso, troppo, abbiamo fatto negli ultimi anni.

    1. Avatar Roberto
      Roberto

      Ma scusa quali campioni ha acquistato?? I soldi li ha spesi il crotone ..il Foggia..il Pescara..l Avellino..il Bari..

      1. CIAO…guarda che i soldi li ha spesi sia per vandeputte, biasci, iemmello e compagnia danzante non dimenticarlo…

  9. Avatar GiuseppeFratto
    GiuseppeFratto

    Se non sbaglio non c’è un’altro record dei 19 giocatori andati in goal Fatemi sapere Ciao e ci vediamo sabato a Reggio Emilia

  10. Avatar Antonio
    Antonio

    Oltre alla tribuna nord, ci sono tifosi giallorossi negli altri settori ?

  11. Avatar Lorenzo
    Lorenzo

    A me sembra il contrario e’ più un addio del mister. Onestamente ha diretto l’orchestra giallorossa magnificamente ma nel calcio quello che conta di più sono i contratti ho la sensazione che dietro l’angolo ci sia un’altra squadra. Vedremo comunque sempre e forza giallorossi.

    1. in effetti anche a me sembra un lungo addio spero vivamente di sbagliarmi….

  12. Avatar Felice
    Felice

    Per Gianluca Di Marzio i contatti stanno proseguendo e non pare che come giornalista sia tipo da scrivere senza riferimenti

  13. X Roberto … si è vero Vivarini ha ripreso la squadra di Calabro … poi però ci ha aggiunto Biasci Sounas Iemmello Situm Ghion Pontisso e Brighenti … scusa se è poco. Ciò non toglie che Vivarini ci ha messo tanto del suo e che è un grande allenatore

  14. Avatar Pinocel
    Pinocel

    Secondo me Vivarini ha lasciato un messaggio che va interpretato solo per quanto riguarda la stagione trascorsa…per il resto non mi pronuncio sul continuare l’avventura o meno col mister, queste sono decisioni che lasciamo ai protagonisti…mi fido ciecamente del Presidente, Dg e Ds…per arrivare fino in fondo ad un percorso si fanno scelte ed in base a queste scelte si dà una traccia al proprio destino, può andare bene o meno bene, ma secondo me, come in tutti i campi, quello che conta è il fiuto, dall’inesperienza iniziale ad oggi credo che il presidente abbia fatto passi da giganti, prendiamo atto e consapevolezza di ciò, il resto per noi è il campo, la partita, l’entusiasmo e mai come prima (ho visto anche la serie A) mi sento fiducioso, leggero e soprattutto non ho ansie sul futuro, sulle scelte, poi ripeto, può andare bene o meno bene ma teniamoci stretto questo Presidente, oggigiorno è il bene più prezioso che abbiamo…coccoliamo lui & family, stiamo vicino a lui nei momenti di difficoltà, il resto verrà da sé…SEMPRE MAGICAMENTE….. FORZA AQUILE.

  15. Secondo me,
    Fino a quando non firma… a voglia a parlare e scrivere… solo bla bla.
    Forza aquile.

  16. Avatar michelangelo
    michelangelo

    Quello che leggo da alcuni non mi sembra diano il giusto merito, di quanto raggiunto quest’anno, dalla squadra e, soprattutto, da Vivarini. La vicenda tra società e Mister in merito al prolungamento del contratto evidenzia due “stati d’animo”: da una parte l’allenatore che, affacciandosi nuovamente ad un palcoscenico più importante vuole raccogliere, a 57 anni, i frutti della sua filosofia di calcio inserendo, sia nello staff della società (tecnico e sanitario) che nell’organico della squadra figure importanti che possano assicurare il salto di qualità e costruire, nei prossimi anni, una squadra che possa risiedere nei piani alti della categoria; conseguenzialmente, abbiamo una società che ha dei piani economici e societari che, per forza di cose ( ristrutturazione stadio, criticità per prossima campagna abbonamenti, etc. etc) deve salvaguardare il bilancio, senza sforare con il rischio di trovarsi “in rosso” come abbiamo conosciuto negli anni che ci hanno separato dall’ultima serie B. Società e VIVARINI devono trovare assolutamente un punto d’incontro per continuare a dare forza a questa meravigliosa favola, che agli occhi di Noi Tifosi, non ha ragione d’esistere (più di qualcuno eviti di esprimere giudizi “superficiali” nei confronti della posizione assunta dal Mister, qualora le notizie fossero fondate) e, con speranza, immaginiamo già i prossimi traguarda da raggiungere. Forza Aquile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *