U.S. Catanzaro, riprendono gli allenamenti in vista di Reggio Emilia e il rientro del tecnico Vivarini riapre il confronto con il patron Noto.

La brillante vittoria contro la Feralpisalo’ ha messo Martinelli e compagni nella posizione di godersi un meritato riposo in virtù che il Catanzaro scenderà in campo il 13 maggio in quel di Reggio Emilia ed avrà la possibilità di chiudere una stagione strepitosa aggiungendo nella bacheca il trofeo della Supercoppa.
Trasferta attesa con grande trepidazione dalla tifoseria catanzarese che si muoverà al “Mapei Stadium” da diverse regioni del Nord Italia mentre direttamente dal capoluogo calabrese gli Ultras sono al lavoro per allestire un treno speciale.
E la marcia verso Reggio Emilia riprenderà domani quando la squadra si ritroverà alla ripresa degli allenamenti agli ordini di mister Vincenzo Vivarini che in questi giorni ha avuto modo di meritarsi qualche giorno di riposo in Abruzzo.

E il ritorno del tecnico, aprirà, come è lecito attendersi, il confronto con il patron Noto sul rinnovo contrattuale del tecnico sulla base di un biennale che comprende tutto il suo entourage.
Nessun passo indietro e nessun passo avanti, e non poteva essere diversamente visto che le due parti, di comune accordo, avevano deciso di godersi il meritato riposo post Feralpisalo’ per riaprire il dibattito, appunto, alla ripresa dei lavori.

Cosa ci sia sul piatto della bilancia è cosa nota, un adeguamento contrattuale ed una programmazione che dia seguito al progetto tecnico voluto da tutte le parti in causa, ivi compresi il direttore generale Diego Foresti ed il Diesse Giuseppe Magalini, perché, e vogliamo ricordarlo, l’esaltante stagione delle Aquile è merito di tutti. Nessun figlio e nessun figliastro.

Da un lato c’è una proprietà forte, che ha sudato le classiche sette camicie nel corso di sei anni per potersi fregiare della promozione in Serie B e che nutre grandi ambizioni strizzando l’occhio ad uno stadio di proprietà e, di certo, non intende far da semplice comparsa in Serie B dove servirà anche una gestione oculata sotto l’aspetto finanziario.
Sull’altro versante c’è il tecnico Vivarini, un grande tecnico che strizza l’occhio, giustamente, ad un futuro ambizioso e che sa altrettanto bene come la proprietà Notto possa offrire ampie garanzie di serietà e capacità imprenditoriali.

Insomma, ci sono tutti gli elementi affinché il presidente Noto ed il tecnico Vivarini convolino a nozze, lo hanno anche ripetutamente ribadito entrambi… ora è arrivato il momento di pronunciare il fatidico si è potrebbe, con buona pace di tutti, essere pronunciato sul finire della settimana.


Commenti

6 risposte a “U.S. Catanzaro, riprendono gli allenamenti in vista di Reggio Emilia e il rientro del tecnico Vivarini riapre il confronto con il patron Noto.”

  1. Bisogna costruire una squadra forte che possa vincere la serie B ed andare con merito in Serie A per rimanere per sempre come sta facendo il Sassuolo ormai una certezza

  2. Avatar Pasquale Tomasello
    Pasquale Tomasello

    Carissimi A reggio Emilia ci sara una MAREA UMANA Come nel 1976 Partitanno autobus da milano , torino e persino dalla svizzera Invadiamo Reggio Emilia Legnano Giallorossa

  3. Avatar Felice
    Felice

    Con l’ufficializzazione dell’accordo si chiuderanno i tanti polveroni che imperversano sui corteggiamenti al tecnico di altre realtà……………………………

  4. chiudete subito l’accordo con il mister ci sono troppi gufi all’orizzonte…

  5. Avatar Alessandro
    Alessandro

    Caro Pasquale Tomasello . . . Anche da Mater Domini ! 💛❤️

  6. Avatar Antonio
    Antonio

    Presidente Noto x cortesia chiudiamo questo capitolo rinnovo.
    Rinnovo ke sembra a tutti i tifosi del Catanzaro più ke meritato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *