Al “Ceravolo” non ce n’è per nessuno! I numeri impressionanti del Catanzaro di Vivarini.

In questa stagione abbiamo avuto modo di raccontare la marcia inarrestabile del Catanzaro di Mister Vivarini. Dai punti raccolti al termine della regular season, al numero spaventevole dei goal realizzati in questa stagione, comprese le competizioni di coppa. Una striscia impressionante e probabilmente irripetibile. Tra le curiosità numeriche più interessanti c’è quella riguardante la figura di Vincenzo Vivarini, vero comandante del sodalizio giallorosso.
Il tecnico abruzzese arrivò sulla panchina del Catanzaro il 30 novembre 2021, dopo che lo staff dirigenziale della società di via Gioacchino da Fiore decise di esonerare Antonio Calabro. Da allora, nonostante le prime difficoltà, il Catanzaro guidato dal nuovo tecnico iniziò un percorso di crescita senza eguali, culminato con la promozione in serie B sul campo dell’Arechi.
Ma tornando al dato prettamente numerico, l’elemento che salta subito in evidenza è il sensazionale rendimento ottenuto dagli uomini in casacca giallorossa nel proprio impianto di gioco.
Entrando più nello specifico, le partite interne disputate dal Catanzaro sotto la guida di Vincenzo Vivarini sono in totale 36.
Di conseguenza i punti raccolti ammonterebbero a 89, frutto di 28 vittorie, 8 pareggi e soltanto tre sconfitte. Si sottolinea, peraltro, che i tre match interni ( la sconfitta nella semifinale di ritorno di Coppa Italia Serie C contro il Padova e i due match di campionato contro Monterosi e Bari) dai quali i giallorossi non hanno raccolto neanche un punto appartengono tutti allo score della stagione passata. Difatti, analizzando la striscia interna della stagione corrente, il Catanzaro non ha mai perso tra le mura amiche, avendo disputato in totale (compreso la coppa Italia e la Supercoppa) 22 partite, e collezionando 20 vittorie e soltanto 2 pareggi ( ai tempi regolamentari contro l’Avellino in Coppa Italia Serie C conclusasi con una vittoria ai calci di rigore e il pareggio in campionato contro il Pescara). Una serie da record, firmata Vincenzo Vivarini, che da quel primo acuto datato 5 dicembre 2021 contro il Foggia (vinta per 2-0), all’ultima gara contro la Feralpisaló, ha sancito una nuova regola nella recente storia di questo club: la legge del “Ceravolo”.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *