Supercoppa, il Catanzaro si confronta con la regina del girone A. Contro la Feralpisalò primo assaggio di serie B.

Terminata la regular season, i campionati dei tre gironi di serie C hanno decretato le loro vincitrici. Al Catanzaro dei record, promosso con cinque turni d’anticipo, si sono affiancate la Reggiana vincente nel girone B e la sorprendente Feralpisalò, dominatrice del girone A.
Saranno proprio queste squadre che si contenderanno il trofeo di Supercoppa di serie C, in un triangolare da vivere con la curiosità di un emozionante confronto.
Il sorteggio di Firenze ha stabilito che sarà proprio la Feralpisalò il primo avversario delle Aquile, nell’incontro che si giocherà al “Ceravolo” sabato 29 aprile (ore 16:30).

La fotografia dell’avversario:
Il confronto con i Leoni del Garda evoca tristi ricordi per le Aquile del Sud. Il doppio confronto che si consumò nella sessione play off della stagione 2019 vide trionfare proprio la compagine lombarda, dopo un finale di partita – al Ceravolo – che si portò polemiche e delusioni.
Il destino ha voluto che i due team si incontrassero quattro anni dopo in un raffronto dall’atmosfera più dolce, ma con la voglia di agguantare un obbiettivo che coronerebbe lo straordinario percorso solcato da entrambe le squadre in questa stagione.
Il modulo di gioco utilizzato da Mister Vecchi è il 4-3-1-2. Modulo che ha visto – nel corso della stagione – schierati al centro della difesa Di Gennaro e Pilati, con il primo spesso preferito a Bacchetti ( sabato assente per squalifica), mentre sulle fasce Salines e Panico ( spesso alternati con Tonetto e Bergonzi). La linea di centrocampo formata da Palazzi, Carraro e Balestrero, con Siligardi in veste di trequartista a supportare il duo d’attacco Butic- Guerra.
L’intensità di gioco della squadra di Mister Vecchi ha permesso di concretizzare 71 punti in campionato, nonostante una media realizzativa non proprio esaltante. Sono infatti soltanto 41 le reti messe a segno dai verde-azzurri in campionato e 21 le reti incassate (miglior difesa al pari del Catanzaro).

Che partita sarà:
Il Catanzaro arriva a questo appuntamento dopo una stagione straordinaria. Finito sulle cronache sportive di tutta Europa per i numeri sensazionali, dopo aver frantumato qualsiasi record, gli uomini di Mister Vivarini si presentano a questa competizione con la voglia di continuare a sorprendere e provare ad affermare la loro leadership anche fuori i confini “territoriali”.
La formazione che il tecnico abruzzese metterà in campo, sarà – con tutta probabilità – quella che abbiamo visto per quasi tutto il corso della stagione. Con Fulignati tra i pali, in difesa ci saranno Scognamillo, Brighenti e Martinelli. Mentre a centrocampo il rientro di Vandeputte a sinistra e Situm a destra, con Verna e Ghion sulla mediana. Sulla trequarti Sounas giocherà dietro il tandem d’attacco formato da Biasci e Iemmello.
Ci aspettiamo una gara dove le due squadre si affronteranno a viso aperto, provando a sorprendere la solidità difensiva dei loro interpreti.
Anche sugli spalti non mancherà il consueto spettacolo offerto dai tifosi giallorossi, con una cornice di pubblico che si prevede massiccia in tutti i settori del “Ceravolo”.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *