Avversario dì turno: il Catanzaro sfiderà l’Avellino senza Capitan Martinelli, in un confronto dal sapore mai banale.

La Regina del Sud è seduta comodamente sullo scranno più alto del podio, intenzionata a restarci fino alla fine.
Sono 12 le lunghezze di vantaggio sul Crotone, un gap che difficilmente gli uomini di Mister Vivarini si lasceranno scivolare dalle mani.
La prestazione di Castellammare ha rafforzato – qualora ce ne fosse bisogno – la convinzione di essere la squadra più forte di tutta la serie C, capace di esprimere un calcio tanto spettacolare, quanto efficace.
Tuttavia, la rincorsa al sogno promozione è ancora distante e servirà cucire un ulteriore tassello per tramutare le fantasie dei tifosi giallorossi in realtà.
Il prossimo avversario delle Aquile sarà l’Avellino di Mister Rastelli, una gara che rappresenta un grande classico del calcio meridionale, dal profumo antico e mai banale.

La fotografia dell’avversario:
Partendo dalle parole del tecnico Massimo Rastelli che ha definito un momento maledetto quello che sta attraversando il suo Avellino, si può chiaramente ipotizzare il tipo di gara che andrà in scena al Ceravolo contro la capolista. Una partita nella quale gli irpini proveranno ad invertire il senso di marcia che – al momento – li vede reduci da tre sconfitte consecutive. L’ultima in casa contro il Francavilla di Calabro, nonostante una buona prestazione dei giocatori in maglia biancoverde. La necessità di rialzarsi sarà dettata anche dalla posizione in classifica. Al momento l’Avellino occupa il decimo posto, con 36 punti, che vuol dire l’ultima casella utile nella grigia playoff.
Situazione, dunque, anomala se si tiene conto del bagaglio tecnico di cui dispone l’allenatore campano. Uomini importanti come Trotta, Marconi, D’Angelo o Tounkara rappresentano certamente un gruppo di alto profilo per la categoria, come dimostrato nelle partite contro avversari più blasonati.
Si segnalano, inoltre, le assenze di Kanoute per squalifica, e di Aya e Dall’Oglio per infortunio.

Che partita sarà:
Il Catanzaro arriva da due partite stratosferiche, che – di fatto – hanno cancellato la brutta sconfitta rimediata a Viterbo due settimane fa.
Tuttavia, a guastare gli umori in casa giallorossa è l’infortunio di capitan Martinelli. Il difensore del Catanzaro, infatti, avrebbe rimediato un infortunio al polpaccio che lo terrà fuori dal campo in attesa di conoscere l’esito degli esami strumentali in corso. Probabilmente al suo posto verrà impiegato, ancora una volta, Fazio che insieme a Scognamillo e al rientrante Brighenti formeranno il pacchetto difensivo che scenderà in campo contro l’Avellino.
Per il resto, squadra al completo per Mister Vivarini che, come ribadito nel post partita precedente, proverà a tenere altissima la concentrazione e allungare di un altro passo verso quel sogno chiamato promozione.


Commenti

Una risposta a “Avversario dì turno: il Catanzaro sfiderà l’Avellino senza Capitan Martinelli, in un confronto dal sapore mai banale.”

  1. Ne ho visti tanti di questi incontri, negli anni trascorsi, ed è vero che rappresenta un incontro tra gloriosi blasone….Sibilia/Ceravolo: i veri tifosi delle proprie squadre e colori…tempi indimenticabili! Spero sia una gara degna dei propri rappresentanti! AUGURI sentiti ad entrambi….!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *