Vivarini: ” Pronti a ripartire”

Il tecnico del Catanzaro Vincenzo Vivarini ha incontrato la stampa alla vigilia del match interno contro il Monopoli.

Sul match contro i pugliesi: “Non vedevamo l’ora di tornare in campo per noi si è trattato di una novità assoluta e c’è stato bisogno di metabolizzare il passo falso: lo abbiamo fatto in settimana analizzando ogni aspetto, ora siamo pronti a ricominciar. Steccare una partita dopo ventisei risultati consecutivi è quasi fisiologico dobbiamo rialzare la testa è una missione che va centrata subito e nel modo migliore .Non che la partita di Viterbo fosse stata preparata male a volte però un episodio può compromettere tutto e a questo giro ci ha detto male. Quella di domani sarà una gara differente dalle altre: ci aspetta una squadra in salute, che ha trovato l’assetto tattico ideale per i giocatori che ha e che fin qui ha mostrato un atteggiamento sempre aggressivo. Curano molto la fase di non possesso e non ci faranno ragionare l’analisi dell’allenatore. Tutto sommato penso che sarà una partita anche bella da vedere perché dall’altra parte non troveremo barricate”

Sulla squalifica e sui dubbi di formazione: ” La squalifica ci sta, Milani (Andrea Milani l’allenatore in seconda n.d.r) ha dimostrato di essere capace dunque non c’è problema. I dubbi di formazione ci sono, i ragazzi stanno facendo tutti bene e mi mettono in difficoltà. Qualcosa bisognerà vedere a centrocampo ma anche davanti: lo faremo domani, a mente fredda”


Commenti

3 risposte a “Vivarini: ” Pronti a ripartire””

  1. Attenzione alla regola degli ex com’è successo a Viterbo non abbiamo altra alternativa se non la vittoria anche perché non è solo duro il mese che abbiamo davanti ma tutto il proseguio con una partita in meno in casa rispetto al Crotone se dovesse essere diverso il risultato ci sarebbe una caduta psicologicamente devastante con un incubo di playoff che non porta bene
    Occorre gioco ragionato fraseggio veloce non frenetico e lucidità sotto porta che è venuta a mancare a Viterbo ma soprattutto variazioni tattiche perché oramai siamo prevedibili è già successo e ne stanno facendo tesoro le avversarie pressing alto con 2/3 giocatori a disturbare il nascere delle manovre e tutti gli altri a difendere
    La B non è ancora scontata bisogna conquistarla col piglio della prima della classe e il Catanzaro lo è se si mantiene umile lucido e con variazioni tattiche e di ruoli non statici ( vedasi Brignola che potrebbe essere impegnato diversamente )
    Buona partita è sempre forza giallorossi

  2. Chiuderla nel primo tempo, per tornare a dettare la nostra legge.
    Avanti aquile

  3. Quest’anno non c’è niente per nessuno, mancano 10 partite e ci possiamo permettere il lusso di perdere 3 partite, cosa improbabile, oggi la squadra ha dimostrato il suo valore 6 goal al Monopoli squadra tosta, non abbiamo paura della lega degli arbitri e tantomeno del culo del Crotone, la classe il valore dei nostri ragazzi e un allenatore super in questa categoria sta ‘ facendo la differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *