Viterbese – Catanzaro 1-0 le pagelle. Da Fulignati a Mister Vivarini: tutti assolti.

Fulignati 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Martinelli 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Brighenti 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Scognamillo 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Šitum 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Sounas 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Ghion 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Verna 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Vandeputte 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Iemmello 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Biasci 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Pontisso (dal 65’ per Verna) 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Brignola (dal 65’ per Vandeputte) 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Cianci (dal 65’ per Biasci) 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Curcio (dal 74’ per Sounas) 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Tentardini (dall’85’ per Šitum) 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un calciatore. Assolto.

Vincenzo Vivarini 10 – Dieci, come le reti subite dalla squadra (a fronte di sessantotto realizzate), ma soprattutto come le lunghezze di vantaggio sulla più diretta inseguitrice. La prima sconfitta in campionato, per altro immeritata, non è e non può essere una ragione per colpevolizzare un allenatore. Assolto.


Commenti

11 risposte a “Viterbese – Catanzaro 1-0 le pagelle. Da Fulignati a Mister Vivarini: tutti assolti.”

  1. Bravo Nicola non poteva essere diversamente.
    Grazie, fino alla fine forza giallorossi 💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️

  2. Avatar Mariano Ranieri
    Mariano Ranieri

    Bravissimo Mazzuca,così bisogna fare .tutti uniti verso i ns colori…

  3. Pagina archiviata senza magone , le Aquile non li piega Riggio di Cotrone………..

  4. Avatar Fortunato Tavella
    Fortunato Tavella

    A tutta la società un 10 e lode. Che bellissimo anno. 10, 20, 30…… avanti così. Forza giallorossi. Il traguardo è sempre più vicino.

  5. Assolutamente concordo con le pagelle, se posso dire però,nelle conferenze stampa di prepartita eviterei di parlare di ” partita sporca” e di avversari pronti ad utilizzare ogni mezzo per arrivare al risultato

  6. Avatar Presidente
    Presidente

    Quando la palla non vuole entrare non c’è niente da fare, vedi la doppia occasione Iemmello Biasci la traversa il palo ecc. Ecc. Senza contare che ci stavano almeno due rigori solari e non concessi. Sempre forza aquile

  7. Sfortuna, solo sfortuna, meritavamo di stravincere. I Giallorossi hanno giocato al meglio, di più non potevano. Sfortuna, solo Sfortuna. Giallorosso a vita ❤❤

    1. Non c’è nessuna sfortuna e non convincetevi di cose che non esistono. C’è un campo vergognoso in cui non si deve giocare ma si gioca lo stesso ed errori sotto porta. Il primo problema è senza dubbio più importante ma viene da alcuni ignorato come in primis sottovalutata la partita di Padova ma hanno capito dopo. Le partite non possono essere disputate in questo modo e le istituzioni preposte sono le colpevoli. La Serie C è un campionato di dilettanti e mascalzoni, non so se cambiando i vertici si può recuperare, posso solo sperare che usciamo per sempre da questo orrore.

  8. Voti esatti condividiamo 💛❤️

  9. Forza Catanzaro bisogna ripartire con più entusiasmo ogni Domenica è una battaglia ci aspetta il Monopoli altra battaglia da vincere e proseguire fino alla Fine.

  10. Avatar Pierpaolo
    Pierpaolo

    Bravo!, giusto così, ero a viterbo e sono orgoglioso di tutti noi tifosi e squadra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *