27 Marzo 2023

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

Un Catanzaro da “Brividi” continua a “Volare”

scritto il: mercoledì, 08 Febbraio 2023 - 09:30

Tempo di lettura: 2 minuti

Un Catanzaro da “Brividi” continua a “Volare”
A Sanremo il festival della canzone
Qua la festa del calcio.
Si ok va benissimo il “mamma cinema”, la metafora col mondo della celluloide è perfetta per descrivere il film – da fantascienza – del campionato del Catanzaro, ma nella settimana del Festival di Sanremo non possiamo non pensare alla musica. Quella che viene dai cori della Capraro e quella per le nostre orecchie ogni volta che sentiamo parlare gli avversari del Catanzaro come squadra fortissima, imbattibile, di un’altra categoria.
E in un momento così felice viene voglia di cantare, tanto e a squarciagola. Viene da urlare “Dio come ti amo” Catanzaro mio: concetto da far valere sempre, non solo adesso che le cose vanno bene.
Perchè i giallorossi sono “Un grande amore e niente più”: ditelo a tutti, fatelo sapere, “Aprite le finestre” e godetevi il sole giallo, il cielo rosso, segno inconfondibile che ci saranno “I giorni dell’arcobaleno” nei quali dire “Addio…addio”, chissà se per sempre, a questa categoria.
Da qui alla fine ci sarà certo anche da soffrire ed e proprio allora che i nostri alfieri in campo non dovranno essere (e non lo saranno) “Uomini soli” perchè vestono la maglia del Catanzaro e quest’anno lo fanno con cuore, passione e classe, tanta classe e il tutto rende questa squadra “Bella da morire” che lotta e vince contro tutto e tutti, spesso anche “Controvento” e per gli altri batterci
resta ancora un “MIstero”.
“Sarà quel che sarà” lo scopriremo solo tra un paio di mesi ma, una cosa è certa: si vede la “Luce” in fondo al tunnel. Serve ancora qualche piccolo sacrificio, ma dire che “Si può dare di più” sarebbe ingiusto. Gli sforzi, da parte di tutti in campo e fuori, sono massimi.

E massimi sforzi significa quasi sempre massimo risultato. Ma intanto godiamoci il presente, il viaggio verso il traguardo: bello,
emozionante, da “Brividi”. “Vola Colomba”, pardon aquila, continua a farlo così in modo che gli altri “Zitti e buoni” dovranno accettare di vederti “Volare nel blu dipinto di blu”

Commenti da Facebook

Articolo scritto da:

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P