La dura legge dell’ex, Crotone beffato da tre ex catanzaresi

La dura legge…dell’ex. Non a caso in latino legge si dice proprio lex. La lex dell’ex allora, chissà se lo capiscono anche nelle terre della Magna Graecia, dove la lingua preferita era un’altra. E dove oggi anche lo sport più seguito non è più il calcio ma lo sci. Tutta colpa della lex dell’ex, anzi degli ex. Tre, di tre epoche giallorosse diverse, che in questa stagione stanno dando una mano al Catanzaro, ammesso che ce ne sia bisogno. Ma è un segno di riconoscenza che ci prendiamo volentieri. Ci prendiamo con piacere il punto che Fabio De Sanzo porta via dallo Scida un paio di mesi fa. Ci teniamo stretti l’altro punto che Leonardo Menichini agguanta all’ultimo minuto col Monterosi. Scartiamo con gioia il regalo da tre punti che ci fa Massimo Rastelli battendo i rossoblu col suo Avellino. In totale fanno sette punti tolti al Crotone e che contribuiscono in maniera pesante al distacco venutosi a creare da poche ore. Una distanza che fa godere da queste parti e fa rabbuiare i pitagorici poiché al danno hanno subito la beffa. Perdere punti ci poteva stare ma farlo contro tre ex giocatori del Catanzaro è un qualcosa che deve fare tanto male. Specie se si pensa che tra due domeniche c’è Crotone Turris. E Gaetano Fontana è pronto a proseguire nel solco della tradizione…


Commenti

4 risposte a “La dura legge dell’ex, Crotone beffato da tre ex catanzaresi”

  1. Chi scrive queste “fesserie” non contribuisce certo a placare gli animi delle opposte tifoserie i cui toni agonistici hanno raggiunto livelli a dire poco esagerati.
    La squadra del Catanzaro e quella del Crotone meritano rispetto in quanto nel tempo entrambe hanno nobilitato il calcio calabrese.
    Dunque, godiamoci questa sfida al primo posto con i giusti toni e la sportività che conviene.
    Forza Catanzaro!

  2. Avatar Giallorossinelsangue
    Giallorossinelsangue

    Pensiamo i cazzi nostri. Senza guardare chi sta dietro e soprattutto le disgrazie altrui. Ci sono ancora 12 partite da fare e la salita è ancora lunga. Forza Aquile sempre.

  3. Avatar Alessandro
    Alessandro

    Ognuno può dire quello che vuole siamo in democrazia . . . Ma se guardiamo gli ultimi 25 anni di Calcio la storia si chiama CROTONE , noi viviamo di ricordi incancellabili . . . . Però gli ultimi 20/25 Crotone è Reggina stop . Poi ognuno può dire il mondo. Dobbiamo riscrivere la storia abbiamo perso il 40% dei tifosi in casa . . . Vedremo in b come risponderemo al nord Italia 🇮🇹 forza giallorossi 💛❤️💛❤️💛❤️💛

  4. Avatar askatasuna
    askatasuna

    Hai visto caro giornalista cosa si recupera a scrivere cazzate? Una sconfitta e campionato bello riaperto con noi che abbiamo un calendario a dir poco tosto davanti e loro che hanno l’ultima parte in discesa. Io mi fermerei qui prima di scrivere ancora minchiate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *