Avversario dì turno: contro la Fidelis Andria il Catanzaro punta alla quattordicesima vittoria stagionale in casa.

Si torna di nuovo sul terreno di gioco dopo appena tre giorni dall’ultimo confronto, contro la Turris, vinto grazie alla rete del rientrante Sounas. Come anticipato, è stata una gara molto difficile per gli uomini di Vivarini che non sono riusciti a capitalizzare la grande mole di occasioni creata nella prima frazione di gioco. A regalare la vittoria è bastato un tiro del greco, dopo un’azione coinvolgente che ha visto il portiere avversario impegnato in più di un’occasione. E se all’inizio si avesse l’impressione che il match avrebbe preso una piega in discesa per i giallorossi, il secondo tempo ha – di fatto – smentito le iniziali sensazioni, complice, senza dubbio, l’espulsione di Ghion per somma di cartellini.
Di fatto, non c’è tempo per riposare considerato l’imminente turno di campionato che vedrà nuovamente il Catanzaro tra le mura amiche del Ceravolo, contro la Fidelis Andria: match valido per il ventiseiesimo turno di campionato.

La fotografia dell’avversario:
Anche quest’anno la squadra biancazzurra sta lottando per la permanenza in Lega Pro. Un campionato fino a qui difficile per i pugliesi, che nel corso della stagione hanno cambiato tre allenatori. Di recente, dopo la sconfitta nel derby contro l’Audace Cerignola al ‘Monterisi’, la dirigenza ha deciso di esonerare Diaw Douodou, chiamando in panchina Bruno Trocini.
Al momento, il cambio di allenatore non sembra abbia sortito gli effetti sperati, nonostante un 3-5-2 più propositivo rispetto al modulo dei mesi precedenti. A testimoniarlo sono i numeri in attacco, oltre che i risultati: due pareggi e una sconfitta, che valgono la penultima posizione in classifica a quota 18 punti.
Come se non bastasse, ad infuocare l’ambiente in casa Andria, sono state le dichiarazioni del Presidente Roselli, annunciate soltanto poche ore fa. Con una nota, infatti, il numero uno dei biancazzurri ha dichiarato di lasciare la guida societaria del club, a prescindere dall’esito finale della stagione. Insomma, ore concitate per i Leoni di Puglia, con Mister Trocini che sarà chiamato a gestire la difficilissima trasferta di domenica – contro la capolista – nel momento, forse, più complicato della stagione.

Che partita sarà:
Nel Catanzaro rientrano dalla squalifica il bomber del girone, Pietro Iemmello, e il difensore Scognamillo, assenti nella gara del turno infrasettimanale contro la Turris.
Contro la Fidelis Andria gli uomini di Vivarini dovranno essere bravi a concretizzare le occasioni che si svilupperanno nel corso della gara, cercando di far valere il più alto tasso tecnico e la consolidata organizzazione del gioco. In questa fase del campionato, ogni partita sarà decisiva e il Catanzaro anche questa domenica potrà fare affidamento al supporto del pubblico di casa che – come sempre – sarà l’uomo in più di questo gruppo fantastico.

Foto: US Catanzaro 1929


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *