Catanzaro Magna Gr(A)ecia, Sounas e Katseris due gol ellenici da record in 90 minuti

Vicini, anzi vicinissimi. Legati da sempre, protagonisti della nostra storia, spesso costruttori di essa. E ancora oggi presenti con lingua, usi, costumi e tradizioni. Greci e calabresi, si sa, sono sempre uniti da un legame indissolubile che deriva da quando la nostra terra era un baluardo ricco e molto considerato del fortissimo mondo ellenico. Non a caso la Calabria era la Magna Graecia. Le tracce di tutto ciò ad oggi le si vedono nella nomenclatura, nella cultura, nei vocabolari. E, da qualche mese a questa parte anche nel calcio. E sì, perché a Catanzaro sono sbarcati due giocatori provenienti da quel mondo ellenico a noi così vicino. Dimitrios Sounas da Nea Moudania, Panos Katseris da Atene, semplicemente Dimi e Panos per mister e compagni. Vicini, anzi vicinissimi anche in campo dove domenica, nella partita contro il Potenza, hanno fatto registrare un particolare primato. Perché per la prima volta nel Catanzaro, e anche in serie C ma pure – salvo clamorose smentite – in tutti i campionati professionistici italiani due giocatori greci vanno a segno nella stessa partita. Apre il giovane Panos dopo 45 secondi e batte, così facendo, proprio il connazionale che contro la Viterbese a ottobre, aveva segnato dopo 50 secondi. L’allievo, si dirà, supera il maestro: frase che, riferendosi alla Grecia fa pensare alle scuole e alle lezioni di filosofia nei templi. Ma il maestro oltre che insegnante è un lottatore – greco guarda caso – e non ci sta e così, al termine di un’azione stupenda segna anche lui. A giro, sotto l’incrocio, tanto per gradire. E tanto per far registrare un altro record e sancire un legame strettissimo con la Grecia, anche nello sport. Quello sport che in Grecia è stato sublimato grazie all’invenzione delle Olimpiadi, da cui, a sua volta, deriva il termine “olimpico” a significare un’impresa titanica, grandissima, superba. Come, ad esempio, segnare da calcio d’angolo. Un modo di realizzare di un gol che viene chiamato proprio gol “Olimpico” e che – toh, che coincidenza – ha nel suo…Massimo rappresentante un calciatore del Catanzaro, italiano, di Loreto che di cognome fa Palanca. Un grandissimo giocatore, un campione. Anzi, un fenomeno: e indovinate un pò da dove proviene questo termine?


Commenti

3 risposte a “Catanzaro Magna Gr(A)ecia, Sounas e Katseris due gol ellenici da record in 90 minuti”

  1. Non possiamo anche fottercene dei risultati degli altri, ma guardatevi il rigore che hanno dato al Crotone, tra il vergognoso ed il comico

  2. Che vuoi Vrenna si e lamentato dell’arbitro di Catanzaro-crotone, facendo la vittima sacrificata e Ghirelli lo sta ‘ accontentando.

  3. Oltre che sta’ avendo un c…..o che non ha mai visto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *