22 Novembre 2022

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

Il Catanzaro non si ferma, anche la Gelbison è battuta

scritto il: domenica, 20 Novembre 2022 - 14:06

Tempo di lettura: 3 minuti

Foto: Massimo Carlostella

CATANZARO (3-5-2): Fulignati; Martinelli, Brighenti, Scognamillo; Situm, Sounas, Ghion, Verna, Vandeputte; Curcio, Iemmello. A disp. Rizzuto, Sala, Fazio, Mulè, Tentardini, Welbeck, Pontisso, Katseris, Cinelli, Biasci, Bombagi, Maltese. All. Vivarini.

GELBISON (3-5-2): D’Agostino; Gilli, Loreto, Cargnelutti; Nunziante, Papa, Uliano, Fornito, Graziani; De Sena, Kyeremateng. A disp. Cannizaro, Vitale, Bonalumi, Marong, Mesisca, Paoloni, Citarella, Foresta, Savini, Correnti, Sorrentino. All. De Sanzo.

Arbitro: Matteo Centi della sezione di Terni. Assistenti: Fabio Catani di Fermo e Nicolo’ Moroni di Treviglio. Quarto Ufficiale: Ermes Fabrizio Cavaliere di Paola

Calci d’angolo CZ – GE: 3 – 2

Ammonizioni

Recupero: 2′ – 4′

CRONACA

Prima assoluta tra Catanzaro e Gelbison. La squadra campana di Vallo della Lucania per la prima volta gioca in una categoria professionistica. I salernitani scendono in campo in maglia bianca mentre il Catanzaro giocherà con il solito completo rosso con bordi gialli. Prima dell’inizio della partita si terrà un minuto di silenzio in memoria di tutte le vittime della strada

PRIMO TEMPO

Il Catanzaro attacca verso la “Capraro” mente la Gelbison dal lato opposto. Situm e Curcio giocano dal primo minuto con Tentardini e Biasci che si accomodano in panchina

Partita che si gioca su un terreno di gioco pregno d’acqua ma che comunque ha retto bene dopo due giorni di abbondante pioggia

Il mister della Gelbison è l’ex giallorosso Fabio De Sanzo che ha militato nel Catanzaro tra il 2001 e il 2003, Mentre tra le fila ospiti gioca Francesco Uliano che ha giocato con le aquile tra il 2013 e il 2014

In questa prima frazione di gara il Catanzaro gioca contro vento

Al 10′ bella compinazione Iemmello – Verna con quest’ultimo che appena entrato in area ospite prova il tiro a giro ma la palla si perde sul fondo

Al 16′ una percussione di Iemmello manda al cross Curcio con la difesa ospite che si rifugia in angolo. Il tiro dalla bandierina non crea grandi problemi alla retroguardia campana

Al 18′ Sounas si ferma e chiede il cambio al suo posto entra Biasci con Curcio che va ad occupare la postazione del centrocampista greco

Al 21′ il Catanzaro passa in vantaggio con un’azione corale con Vandeputte che scende sulla destra serve Iemmello al centro, il bomer catanzarese entra in area e lascia partire un gran rasotera che sbatte prima sul palo e poi finisce in rete. CATANZARO – GELBISON 1 – 0

Al 30′ Iemmello lancia sulla sinistra Biasci, cross al centro dove Curcio svetta più in alto di tutti ma il colpo di testa non inquadra la porta per un soffio

Al 33′ prima occasione per la Gelbison, Carngnelutti dalla mediana lancia Loreto che sfugge a Scognamillo e serve Kyeremateng che entra in area giallorossa ma il suo tiro viene murato in angolo da Fulignati. Il tiro dalla bandierina non crea pericoli ma nella successiva ripartenza i campani mandano al tiro De Sena con la sfera che esce di poco a lato

Al 37′ arriva la risposta del Catanzaro con un’azione manovrata con Situm che innesca con una verticalizzazione Vandeputte il cui tiro a botte sicura finisce alto sopra la traversa

Due minuti di recupero in questa prima parte di gara

Nel finale del primo tempo non succede più nulla con il Catanzaro che chiude in vantaggio grazie alla rete di Iemmello

SECONDO TEMPO

Nessun cambio tra le due squadre rientrate in campo

Al 46′ Scognamillo imbeccato su una punizione battuta da Vandeputte non riesce a colpire proprio davanti la porta difesa da D’Agostino e la Gelbison si salva

Sono 5133 i tifosi presenti al Ceravolo con una sparuta rappresentanza ospite. Il maltempo di questi giorni ha influito sul numero delle presenze che solitamente sono più numerose

Al 52′ esce Gilli ed entra Bonalumi nelle fila della Gelbison

Al 54′ ripartenza del Catanzaro con Vandeputte che taglia per Curcio con l’ex Foggia che dal limite dell’area tira senza però inqudrare la porta

Al 58′ raddoppia il Catanzaro. Iemmello protegge palla al centro del campo e lancia Biasci che batte per la seconda volta D’Agostino. CATANZARO – GELBISON 2 – 0

Al 59′ Vivarini richiama in panchina Curcio e manda in campo Bombagi

Al 63′ doppio cambio per la Gelbison: fuori Papa e Nunziante dentro Correnti e Savini

Al 64′ miracolo di D’Agostino su Iemmello. Situm lavora un ottimo pallone sulla sinistra e mette una palla al bacio per il bomber giallorosso ma l’estremo difensore ospiute riesce a respingere il tiro destinato a finire nella rete

Al 69′ ancora Iemmello protagonista di un’apertura deliziosa per Brighenti che in area tutto solo davanti a D’Agostino spara alto sopra la traversa

Al 73′ terzo gol del Catanzaro e doppietta di Iemmello. Il tiro del bombe giallorosso non è irresistibile ma D’Agostino si fa sfuggire la palla dalle mani che finisce in rete CATANZARO – GELBISON 3 – 0

Al 74′ doppio cambio Gelbison entrano Sorrentino e Citarella ed escono Kyeremateng e Uliano

Al 76′ triplo cambio per il Catanzaro escono Situm, Ghion e Iemmello entrano Tentardini, Pontisso e Cinelli

Il Catanzaro nonostante il risultato continua ad attaccare alla ricerca del quarto gol

Quattro minuti di recupero

Si attende solo la fine della partita. Ennesimo incontro dominato dalla squadra di Vincenzo Vivarini

Il Catanzaro batte la Gelbison e consolida il primo posto in attesa del big match di domenica prossima contro il Pescara. Gli abruzzesi giocheranno domani sera in casa della Turris e per restare in scia dovranno necessariamente vincere

Commenti da Facebook

Articolo scritto da:

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P