22 Novembre 2022

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

Fiorita: ” Stadio, progetti e interventi di riqualificazione. Derby? Apprezzo il profilo sobrio tenuto dalla società”

scritto il: mercoledì, 09 Novembre 2022 - 17:31

Tempo di lettura: 2 minuti

È lo spazio che può ospitare il maggior numero di persone in un unico luogo in città, è un fattore – considerato il suo indotto – di enorme coesione sociale e introito economico. È lo stadio “Ceravolo”, forse non la priorità dei problemi della città, ma sicuramente una struttura su cui intervenire. Lo ha ammesso anche il sindaco Nicola Fiorita, durante la puntata di “Monitor” del portale catanzaroinforma.it.
Il primo cittadino ha parlato della struttura dell’impianto e dei fatti relativi al derby col Crotone. “Siamo intervenuti con piccole cose, per ora. Abbiamo rimesso a posto il busto di Ceravolo e abbiamo istituto – ha affermato Fiorita – come richiesto, il servizio di videosorveglianza e dei tornelli. In questo modo abbiamo garantito che il Catanzaro potesse giocare le partite in casa e che venisse identificato colui che ha ferito il poliziotto durante il derby”. Ma i problemi restano, e riguardano sicurezza e accessibilità. “Abbiamo un progetto da un milione di euro per la tribuna coperta ma non è detto che questa cifra basti”. “Intanto pensiamo a migliorare la comodità di accesso, come dimostra l’istituzione della navetta dal Musofalo per decongestionare, ad esempio, via Fratelli Plutino”. Fin qui lo stadio attuale, con la notizia riportata dal nostro sito della seria possibilità di togliere le vetrate da tribuna e distinti. E invece se si parla di stadio nuovo? “Arriverà il momento di scegliere e sia che la strada sia quella di riqualificare l’ex militare sia quella di uno stadio nuovo, ci sono aspetti positivi e negativi. La certezza è che con uno stadio nuovo i costi si triplicano”.
Ci sarà tempo per decidere, sebbene l’eventuale salto di categoria dei giallorossi accelererebbe la questione. Allora, forse, meglio pensare alla stretta attualità e, inevitabilmente, il sindaco esprime la sua opinione su quanto successo domenica, con riferimento all’ordine pubblico e ai presunti atti di violenza. “Io non giudico e non mi esprimo sulle altre tifoserie, io guardo i miei e condanno ogni forma di violenza. Anche per questo ho apprezzato e sono orgoglioso dell’atteggiamento della società Catanzaro calcio che ha mantenuto un profilo sobrio senza gettare benzina sul fuoco”. “Anche perché – ha concluso Fiorita – non può e non dev’essere una partita di pallone a incrinare i rapporti con la vicina Crotone, con la quale dovremmo unirci per ridare centralità, non solo geografica, all’area ionica così importante per tutta la regione”.

Foto: US Catanzaro 1929

Commenti da Facebook

Articolo scritto da:

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P