23 Novembre 2022

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

Vivarini – Auteri: Generazione di fenomeni, per “Tano” le Aquile sono da Serie B

scritto il: domenica, 25 Settembre 2022 - 12:26

Tempo di lettura: 3 minuti

Cosa ci fanno in Serie C due allenatori come Vincenzo Vivarini e Gaetano Auteri è uno di quei misteri del calcio che il calcio stesso non sa spiegare.

Separati anagraficamente da 5 anni (classe 1961 Auteri, 1966 Vivarini) su una panchina ci arrivano dopo una carriera da calciatore in cui entrambi hanno ricoperto il ruolo di attaccante. Per entrambi non è stata una carriera esaltante, dall’Interregionale con la maglia del Celano l’ascesa di Vivarini, con quella della sua città, il Siracusa in C1 l’inizio di Auteri.

232 presenze e 66 reti realizzate complessivamente a Vivarini con l’apice raggiunto con il Caltagirone con 20 reti in 24 presenze nel Campionato Nazionale Dilettanti stagione 1996-97, anche se nella stagione 1989-90 andò a rete 14 volte con la maglia della Turris nella stagione 1989-90 in Serie C2.

59 reti complessive per Auteri in 304 presenze, con il bottino più alto di reti realizzate nella stagione 1988-89 con la maglia del Palermo in Serie C1, a differenza di Vivarini mister Auteri può contare 22 reti complessive in Serie B in 117 presenze complessive.

Da interprete in mezzo al campo a direttori di orchestra, ci arrivano in maniera di versa, Vivarini da vice allenatore del Giulianova nella stagione 2003-2004, addirittura da preparatore dei portieri mister Auteri nella stagione 1994-95 con l’Atletico Catania.

Il primo vero incarico da allenatore per Vivarini è con dell’Angizio Luco nella stagione 2007-2008 subentrato in corso a marzo del 2008, su quella del Ragusa invece Auteri nella stagione 1994-95 subentrato a febbraio. Sul piano dei successi personali sorride di più la bacheca di mister Auteri, 3 campionati di Serie C vinti, 2 di Serie D, 1 Coppa Italia di Serie C ed 1 Super Coppa Italia di Serie C, solo 1 campionato vinto da Vivarini nella stagione 2014-2015 in cui si è anche aggiudicato il titolo di allenatore dell’anno.

Dal 3-5-2 di Vivarini al 3-4-3 di Auteri, entrambi legati all’U.S. Catanzaro, il primo è l’allenatore attuale il secondo quello che ha sui Tre Colli ha espresso il miglior gioco di sempre (con il Catanzaro di G.B. Fabbri nel 1984-85). Particolarmente sfortunata la prima esperienza di Auteri alla guida del Catanzaro, risale alla stagione 2009-2010 arrivato secondo in classifica nel campionato di Serie C2 distaccato da soli 3 punti dalla vetta proprio quei punti che gli furono sottratti dalla giustizia sportiva per inadempienze amministrativi perse poi i play off. Il vero tallone di Achille in quella stagione fu proprio rappresentato società, in grave crisi finanziaria con una squadra allestita con giovani sconosciuti strappò applausi a scena aperta proprio grazie al tecnico siciliano. Nelle due successive esperienze, oltre a qualcosa di suo, mister Auteri non ha potuto contare su una squadra così forte come può invece contare oggi Vivarini.

Ed oggi è la stessa carriera dei due tecnici a livellare un po’ quello che è e potrebbe essere il futuro di entrambi, deludenti le ultime esperienze di Auteri sulle panchine di Catanzaro, Bari e Pescara, in crescita invece le affermazioni del tecnico abruzzese che arrivato lo scorso anno in sostituzione di Calabro ottenendo la miglior media punti dal suo arrivo tra tutte le squadre del girone, un secondo posto ed una semifinale di play off persa per i gravi torti arbitrali in quel di Padova.

Un passaggio di testimone quello tra Auteri e Vivarini che lo stesso tecnico siciliano ieri nella conferenza stampa post partita ha un po’ sottolineato considerando il Catanzaro ormai maturo per centrare quel salto di promozione tanto desiderato. Auteri ha avuto parole di affetto per la società dell’U.S. Catanzaro, ammirevole per aver costruito una squadra che potrebbe ben figurare anche in Serie B, ma soprattutto ha posto l’accento sulle grande capacità del tecnico Vivarini ritenendolo uno dei tecnici più bravi e seri in circolazione.

Commenti da Facebook

Articolo scritto da:

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P