28 Settembre 2022

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

Viaggiare informati: destinazione Cerignola

scritto il: sabato, 17 Settembre 2022 - 08:08

Tempo di lettura: 4 minuti

Seconda trasferta stagionale per i tifosi del Catanzaro, ancora una volta si va in Puglia, destinazione Cerignona in provincia di Foggia.

In questa rubrica vi forniamo tutte le indicazioni per viaggiare informati raggiungendo la città pugliese.

Il percorso stradale indicato ha come punto di partenza la sede dell’U.S. Catanzaro, via Gioacchino da Fiore.

I dati del grafico sopa sono quelli di andata. Calcolando andata e ritorno le spese di viaggio per un’autovettura composta da 4 persone sono 21,00 € a cadauno

Lo Stadio di Cerignola: Domenico Monterisi

Lo stadio Domenico Monterisi già denominato Campo Littorio, è lo stadio della città di Cerignola. Vi disputa le partite interne la squadra di calcio dell’Audace Cerignola.

Inizialmente progettato per avere una capienza di 3.000 posti, ha subito negli anni numerosi interventi d’ampliamento fino a raggiungere gli attuali 7.500 posti, viste le ambizioni e i risultati ottenuti dal Cerignola, da quando la società fu rilevata nel 2014 dalla famiglia Grieco, proprietaria del marchio Proshop.

Rispetta tutte le caratteristiche per essere considerato uno stadio di categoria UEFA 3.

Cosa vedere a Cerignola:

Cerignola è una città che fa parte della provincia di Foggia, e che vanta la presenza di diverse attrattive di interesse storico e culturale. Nel centro storico di Cerignola, la Terra Vecchia, si trovano chiese e antichi monumenti da visitare. La Chiesa Madre di San Francesco d’Assisi è molto probabilmente l’edificio più antico di tutta la città. E’ stata costruita intorno all’XI-XII secolo. Vi è infatti un’iscrizione, posta , all’ingresso della chiesa, che riguarda la sepoltura di Goffridus, figlio di Lupo soldato, avvenuta nel 1200. Nel borgo antico di Cerignola si trova la chiesa di Sant’Agostino situata nella via omonima.

La storia di questa chiesa risale alla stabilizzazione degli agostiniani nel XV secolo in una chiesa cittadina che era dedicata a Santa Caterina. Da allora l’edificio subì diverse modifiche architettoniche come la realizzazione della facciata in stile barocco. La posizione strategica di Cerignola spinse vari ordini monastici a stabilirsi nella città, luogo in cui costruirono numerose cappelle e conventi. Una fra queste è la chiesa della Beata Vergine del Monte Carmelo. Lo stile di questo edificio è barocco e risale al XVI secolo. La facciata della chiesa è stata realizzata in due momenti differenti.

Nel 1718 il duca di Bisaccia, Francesco Pignatelli, fece costruire la parte centrale della facciata. Realizzata, invece, piuttosto recentemente è la Basilica Minore di San Pietro Apostolo conosciuta anche come Duomo Tonti. Esso è considerato uno degli edifici più grandi di tutta l’Italia Meridionale. Edificato nel XX secolo, Duomo Tonti era l’antica Chiesa Madre, divenendo in seguito Cattedrale. Il nome del Duomo fa riferimento a colui che, per permettere la costruzione dell’ edificio, donò le proprie ricchezze: Paolo Tonti. Lo stile architettonico del Duomo Tonti è caratterizzato da uno stile romanico e da elementi gotici. Bellissimo l’organo a canne posto nella cantoria, la quale è supportata da due coppie di pilastri in pietra di Trani. All’ingresso del Duomo, sono collocate due acquasantiere realizzate in marmo di Carrara.

Nel cuore della città, in piazza Giacomo Matteotti, si trova il Mercadante, ovvero il teatro principale di Cerignola che propone spettacoli di prosa ed è anche teatro per ragazzi. Per le strade della città è possibile ammirare anche palazzi storici appartenuti l”aristocrazia nobiliare del tempo. Da visitare anche la Torre dell’Orologio risalente al XIX secolo. Un tempo era più alta di quanto lo è adesso, infatti nel 1866 un fulmine la danneggiò gravemente.

A Cerignola è presente anche un’area protetta istituita nel 1982 con il nome Il Monte. E’ una riserva naturale statale che comprende una zona umida di 130 ettari. Molti volatili sostano o si annidano in quest’area, come ad esempio l’airone rosso, il falco di palude e la garzetta. Dal 2006 Cerignola organizza il RADC Summer Festival, un evento che comprende show teatrali, proiezioni di film all’aperto e l’esibizione di un gruppo rock. Inoltre, dall’1 al 10 di dicembre si svolge la Fiera bacino dell’Ofanto per promuovere prodotti tipici degli imprenditori locali.

Cerignola è dotata anche di un villaggio sportivo “Giovanni Paolo II” con 5 impianti sportivi: palestra ginnica, palabasket, palestra polivalente, piscina coperta semiolimpionica e piscina scoperta olimpionica. Cerignola merita di essere visitata in quanto è ricca di cultura, fascino storico e tradizione. 

Dove mangiare a Cerignola:

  1. Sayuri – Japanese, Cult & Style
    Giapponese, Pesce
  1. Il Casale
    Pizza, Pesce

3.’U Vulesce
Italiana, Pesce

  1. La Volpe e L’Uva
    Italiana, Pesce
  1. Verve Restaurant
    Italiana, Pesce
  1. Dimuzio il Ristorante
    Italiana, Pesce
  1. IL GATTO NERO
    Italiana, Pesce
Commenti da Facebook

Articolo scritto da:

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P