4 Ottobre 2022

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

U.S. Catanzaro, tre innesti per completare la rosa, per il play si riapre la pista Ghion.

scritto il: venerdì, 12 Agosto 2022 - 11:03

Tempo di lettura: 2 minuti

Ancora 19 giorni alla conclusione del calcio mercato che nel girone C della Lega Pro sta vedendo il Catanzaro tra le protagoniste assolute. Il colpo a sorpresa di Alessio Curcio è una operazione lampo e ben assestata, sia per le indiscutibili qualità tecniche dell’attaccante sia sul piano economico perché il Catanzaro è riuscito ad assicurarselo a costo zero.
Quella di ieri doveva essere la giornata dell’accoppiata napoletana PalmieroD’Ursi , ma la cifra richiesta dal Napoli, circa mezzo milione di euro, ha cambiato le carte in tavola, complice anche la rottura tra Curcio e Canonico presidente del Foggia che ha spianato il suo arrivo a Catanzaro.
Un arrivo che mette fuori gioco l’innesto di D’Ursi che il Ds Magalini aveva chiesto al Napoli per sbloccare l’arrivo del centrocampista Palmiero a titolo definitivo e non in prestito come proposto dai partenopei.
E la posizione del play resta una casella ancora da completare, anche se resta vivo l’interesse per Palmiero ma in calo le sue quotazioni.
Così come sembra possa definitivamente sfumare la possibilità di arrivare a Schiavone, per quanto raccolto in esclusiva da catanzarosport24.it, oggi il centrocampista incontrerà la dirigenza del Südtirol cercando di raggiungere la sue aspirazioni accasandosi in un club di Serie B.
E per il ruolo di play si riapre la pista che porta ad Andrea Ghion, 22 anni, di proprietà del Sassuolo e dalla scorsa stagione in prestito biennale al Perugia.
L’interesse del Catanzaro ha di fatto congelato il suo passaggio al Pescara, l’entourage del calciatore vuole valutare con attenzione la sua prossima destinazione, dopo la bella esperienza di Carpi il calciatore scalpita per ritagliarsi un ruolo da protagonista.
In aggiunta al play il club giallorosso deve ancora completare altre due caselle, quella dell’esterno sinistro di centrocampo è l’innesto di un difensore centrale.
Per il primo ruolo la dirigenza giallorossa si concentrerà sull’operazione Guiebre dal Monopoli, il suo arrivo sui Tre Colli sfumato in un primo momento dopo il rifiuto di Vazquez ad accettare Monopoli in accoppiata con Tentardini. Ora ai pugliesi potrebbe andare solo Tentardini più un conguaglio economico ricavato proprio dalla cessione di Vazquez al Gubbio.
Tutto da decifrare l’obiettivo del difensore centrale, le caratteristiche sono quelle di un calciatore forte fisicamente e dai piedi buoni.

Commenti da Facebook

Articolo scritto da:

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P