5 Agosto 2022

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

Modena – Catanzaro 3-1, Aquile rimaneggiate resistono per 60’ minuti

scritto il: domenica, 31 Luglio 2022 - 22:53

Tempo di lettura: 2 minuti

Mr Vivarini lo aveva detto alla vigilia della partenza per Modena, “Andremo per fare bella figura e in campo ci andrà chi ha accusato meno affaticamento nel ritiro”. E’ cosi è stato, un Catanzaro largamente rimaneggiato dalle assenze per infortunio di Fazio e Martinelli in difesa, va a meno anche di Vandeputte (appena arrivato) cosi come il centrocampo completamente inedito con Rolando a destra e Tentardini a sinistra e nel centro all’ultimo minuto il tecnico abruzzese è costretto a rinunciare a Pontisso per un affaticamento muscolare durante il riscaldamento, dentro Cinelli che va a formare il trio centrale con Verna e Bombagi, anche in attacco Iemmello parte dalla panchina il tandem è composto da BiasciCianci.

Il Catanzaro regge bene per 60’ minuti, il primo tempo si chiude con un doppio vantaggio dei padroni di casa (2-0) che appare anche pesante per quello che il Catanzaro ha fatto vedere in campo, e prima del raddoppio arrivato al 46’ il Catanzaro si vede negato un rigore netto per fallo di mano in piena area di rigore da un difensore modenese che su cross di Rolando, Vivarini protesta verso il direttore di gara.

Nella ripresa i ritmi sono più bassi, complice anche il caldo e la stanchezza, le squadre si allungano un p0’ e nel giro di 5 minuti ci sono due occasioni per parte il Catanzaro ne sfrutta una con Tentardini che al 59 accorcia le distanze.

Al 60’ girandola di sostituzioni per il Catazaro, Vivarini nel fa ben 4 contemporaneamente, fuori: Tentardini, Cianci, Cinelli e Biasci in campo Bearzotti, Iemmelllo, Vazquez e Welbeck si sperava forse di aumentare il ritmo, ma cosi non è stato, il Modena affonda il terzo sigillo ed il Catanzaro non fa oltre ad una traversa.

Chi è entrato dalla panchina non è riuscito ad imprimere maggiore freschezza, ciò sta a sottolineare che Vivarini se opta di iniziare con Iemmello in panchina ci aveva visto giusto nel vedere l’attaccante catanzarese tra quelli con maggiore affaticamento.

Tutto sommato il Catanzaro esce dal “Braglia” di Modena a testa alta, la stagione agonistica è appena iniziata ed il Catanzaro ha dimostrato di avere grande qualità che deve essere comunque completato in fase di calcio mercato per arrivare allo start del campionato con tutti i dettagli ben definiti, servono, più di ogni cosa, un difensore ed un attaccante, ed il play già richiesto dal tecnico abruzzese, il campionato sarà lungo e combattuto.

Il tabellino della gara:


MODENA-CATANZARO 3-1
Reti: 1′ Silvestri, 46′ pt Diaw, 59′ Tentardini, 74′ Magnino
Modena (4-3-1-2) Seculin; Ciofani (46′ Oukhadda), Cittadini, Silvestri, Azzi; Magnino, Gerli (89′ Battistella), Armellino (65′ Panada); Tremolada (46′ Mosti); Falcinelli (65′ Giovannini), Diaw. A disposizione: Gagno, Narciso, Ponsi, Pergreffi, Renzetti, Piacentini, Duca, Mosti, Minesso, Bonfanti, Abiuso. All. Tesser
Catanzaro (3-5-2) Fulignati; Scognamillo, Brighenti, Gatti; Rolando (78′ Sounas), Cinelli (60′ Welbeck), Verna, Bombagi, Tentardini (65′ Bearzotti); Biasci (65′ Vazquez), Cianci (65′ Iemmello). A disposizione: Rizzuto, Sala, Pontisso, Megna, All. Vivarini
Arbitro: Sig. Perenzoni di Rovereto
Ammoniti: Ciofani, Armellino, Gatti
Note: Spettatori 4616 (311 ospiti)

Commenti da Facebook

Articolo scritto da:

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P