15 Agosto 2022

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

U.S. Catanzaro: ora l’affondo per Vandeputte, si stringe per Brighenti o Prestia. La Feralpi frena per Carraro.

scritto il: venerdì, 08 Luglio 2022 - 21:13

Tempo di lettura: 2 minuti

È un Catanzaro scatenato che in sede di calcio mercato sta dando seguito con i fatti a quelle che erano le intenzioni della società di allestire una squadra in grado di giocarsi il campionato da prima della classe.
Oggi l’annuncio ufficiale del ritorno del bomber Pietro Iemmello, una grande operazione di mercato che la dice tutta sulla volontà di costruire una squadra che abbia profondità nella qualità da mettere a disposizione di mr Vincenzo Vivarini.
La società aveva apertamente dichiarato di puntare al ritorno di Iemmello, Biasci e Vandeputte, ed i primi due colpi sono andati a segno con operazioni economiche davvero importanti ora c’è l’affondo sul belga Vandeputte. Un’operazione che abbiamo sempre descritto come complessa e lunga ma sulla quale, ora il il club giallorosso, dopo aver chiuso per Iemmello può concentrarsi con maggiore serenità e dispendio di ulteriori energie.

I contatti con l’entourage del calciatore sono quotidiani, il presidente Noto, il Dg Foresti e il Ds Magalini lavorano a stretto contatto ad ampio raggio su tutte le operazioni di calciomercato, con la consapevolezza che sull’operazione del centrocampista belga bisognerà armarsi anche di buona pazienza e allo stesso tempo si sonda il terreno su altre piste per un eventuale sostituto che sia sempre di qualità.

E proprio su quella profondità nella qualità dell’organico di una rosa che mantiene i connotati della scorsa stagione e su cui si era detto che bisognava intervenire per migliorarla senza stravolgimenti, la dirigenza mantiene fede all’idea, pur con la partenza del giovane Bayeye le Aquile recuperano su quella fascia, dopo un lungo infortunio, Gabriele Rolando, uno in grado di fare la differenza in quel ruolo. Un centrocampo notevolmente rinforzatosi con l’arrivo di Pontisso e dove registriamo, al momento la frenata della Feralpisaló a lasciare partire Carraro per Catanzaro. Una frenata che sicuramente non preoccupa la dirigenza catanzarese visto che il centrocampo è abbastanza affollato con la presenza di Cinelli, Verna, Welbeck, Pontisso e Sounas, oltre a Maldonado in lista di partenza.

C’è un altro reparto che si vorrebbe ultimare, magari in concomitanza con la partenza per il ritiro di Moccone prevista per il 17 luglio. È il reparto difensivo che necessita assolutamente di un sesto elemento, ed anche in questo soluzione il Ds Magalini alza l’asticella della qualità andando a sondare, su tutti, Nicolò Brighenti svincolatosi dal Frosinone e con il fiato sul collo del Venezia neo retrocesso in Serie B del Crotone. L’altro profilo è quello di Giuseppe Prestia dell’Alessandria (in scadenza a giugno 2023), un profilo che piace molto al direttore sportivo catanzarese che si è personalmente interfacciato con il presidente del club piemontese ed il difensore gradirebbe un ritorno a Catanzaro, maglia che ha già vestito nel campionato 2016-2017.

Commenti da Facebook

Articolo scritto da:

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P