5 Agosto 2022

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

U.S. Catanzaro, calciomercato: c’è Sala, Pontisso decisivo il pressing di Magalini. Affondo su Iemmello e Vandeputte. Bayeye al Torino.

scritto il: giovedì, 30 Giugno 2022 - 21:30

Tempo di lettura: 2 minuti

Riportare Iemmello e Vandeputte a Catanzaro è uno degli obiettivi principali del neo Ds Magalini e di tutta la società giallorossa. Due operazioni completamente diverse tra di loro, ma che li accomuna la complessità. Lasciamoli un attimo da parte ed andiamo a vedere più da vicino quelli che sono gli innesti più probabili attesi con l’ufficialità nelle prossime ore.

Il primo è quello del portiere Andrea Sala, svincolatosi dal Catania dopo il fallimento, per lui oggi c’è stata la firma sul contratto che lo legherà al Catanzaro per le prossime due stagioni. Ventinove anni, originario di Saronno ha vestito le maglie di Catania, Arezzo, Rimini, Sambenedettese, Ternana, Reggina, Pro Patria e quella dell’Inter nel settore giovanile.

Salvo clamorosi colpi di scena, il prossimo innesto è quello del centrocampista Simone Pontisso, centrocampista, nell’ultima stagione ha indossato la maglia del Vicenza collezionando 14 presenze e quella del Pescara dal gennaio del 2022 dove è sceso in campo 14 volte. Pontisso si svincola dal Pescara, a fronte di una clausola ben precisa messa nero su bianco al momento del passaggio tra le file degli abruzzesi, ovvero, l’accordo prevedeva che il centrocampista originario di San Daniele del Friuli avrebbe ottenuto la rescissione in caso di mancata promozione in Serie B, cosa che è avvenuta e che ha permesso al Ds Magalini di fiondarsi in netto anticipo, rispetto alla concorrenza sul calciatore ambito anche da altre società.

E proprio i buoni rapporti tra Pontisso e Magalini hanno aperto una corsia preferenziale per il suo passaggio al Catanzaro, già discusso tra lo stesso Magalini e Carpeggiani, agente del calciatore. C’è l’accordo su tutto, anche nei dettagli contrattuali si attende nell’inizio della prossima settimana la discesa in Calabria dello stesso calciatore.

E ritorniamo a Iemmello e Vandeputte, il sogno di tutti società e tifoseria, è di rivederli con la maglia del Catanzaro. Due operazioni complesse, sulle quali la società giallorossa sta lavorando. Su Iemmello idolo indiscusso della tifoseria, catanzarese purosangue l’ostacolo è rappresentato dall’ingaggio ma la ferrea volontà di tutto il club giallorosso, con in testa il presidente Noto, e la voglia dello stesso  Iemmello di contribuire alla portare il suo Catanzaro in Serie B, potrebbero sbloccare la trattativa già nella prossima settimana.

Chi ha dato per disperso Vandeputte ha preso un grosso abbaglio, il Catanzaro può aver dato l’impressione di stare sul calcio mercato in maniera superficiale, ma di fatto cosi non è, cosi come non ci risultavano veritieri alcuni accostamenti (uno su tutti Chiricò) come di nostra consuetudine ci sbilanciamo su quelle trattative dove riusciamo a ad avere la certezza che la trattativa sia reale. E reale è l’intenzione di riportare Vandeputte a Catanzaro. Nelle ultime ore il Catanzaro si è fatto sotto con decisione, il ragazzo che il Vicenza vuole blindare ha anche diverse richieste dalla Serie B, ma il legame che ha stabilito con la città di Catanzaro e con il presidente Noto possono giocare un ruolo determinante. Nulla è ancora deciso, ma di certo c’è che oggi il Catanzaro è una società che può permettersi di fare la concorrenza anche a società di Serie B per l’ingaggio di un calciatore. Si è alzata la qualità, ed è quello che serviva per rendere il club competitivo su ogni fronte.

In uscita Brian Bayeye ambito da diversi club anche di Serie A tra cui il Torino che nelle ultime ore si è fatto sotto con convinzione.

Commenti da Facebook

Articolo scritto da:

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P