28 Settembre 2022

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

Il Bari vince con l’aiutino il big match con il Catanzaro

scritto il: domenica, 13 Marzo 2022 - 16:56

Tempo di lettura: 4 minuti

CATANZARO (3-5-2): Nocchi ; Scognamillo, Fazio, Martinelli ; Bayeye, Sounas, Cinelli, Verna, Vandeputte; Biasci, Vazquez. A disp. Branduani, Romagnoli, Gatti, Tentardini, Welbeck, Maldonado, Bjarkason, Rolando, Bombagi, Carlini, Iemmello, Cianci. All. Vivarini.

BARI (4-3-1-2): Polverino; Belli, Gigliotti, Terranova, Ricci; Maiello, Maita, D’Errico; Botta; Antenucci, Cheddira. A disp. Plitko, Di Cesare, Mazzotta, Bianco, Misuraca, Scavone, Daddario, Mallamo, Simeri, Galano, Paponi. All. Mignani.

Arbitro: Ermanno Feliciani della sezione di Teramo. Assistenti: Cosimo Cataldo di Bergamo e Francesco Cortese di Palermo. Quarto Ufficiale: Enrico Maggio della sezione di Lodi.

Caldi d’angolo CZ – BA: 6 – 2

Ammoniti: Polverino (BA), Scognamillo (CZ), Carlini (CZ), Di Cesare (BA)

Recupero: 0′ – 5′

CRONACA

Al “Ceravolo” sono 20 i confronti ufficiali fra le due squadre: 7 le affermazioni giallorosse (ultima 2-0 nella serie C dell’anno scorso), 11 i pareggi (ultimo 1-1 nella serie C 2019/20), 2 le vittorie biancorosse (ultima 1-0 nella coppa Italia 1984/85). L’ultima vittoria biancorossa, 29 agosto 1984 in coppa Italia, venne firmata da una rete di Edy Bivi, grande ex giallorosso.

In gare di solo campionato Catanzaro imbattuto al “Ceravolo” da 9 partite, di cui 6 vinte e 3 pareggiate; ultima squadra a sbancare il campo catanzarese il Monopoli, 2-1 lo scorso 24 ottobre.

Catanzaro squadra che subisce più ammonizioni nel girone C: 95 cartellini “gialli” presi dai calabresi.

Grande ex Vincenzo Vivarini, tecnico giallorosso ed ex Bari dal settembre 2019 al luglio 2020, quando perse la finalissima playoff dalla Reggiana, 0-1 in gara secca al “Mapei Stadium”. Fu quella la sua unica sconfitta in 28 panchine al Bari, con anche 15 vittorie e 12 pareggi.

Catanzaro e Bari sono due delle cinque squadre di questo torneo che ricevono più autoreti a favore 2, come Juve Stabia, Campobasso e Monopoli.

Al “Ceravolo” vanno in scena la difesa “bunker” del campionato (Catanzaro con appena 19 reti subite) contro l’attacco più prolifico (Bari con ben 51 reti messe a segno dopo 30 partite giocate).

Bari in gol 20 volte su 51 reti totali in questo campionato a cavallo della pausa, di cui 10 marcature prima della pausa (come Turris, Latina e Foggia) e 10 nei primi 15’ della ripresa (come Catania e Virtus Francavilla).

Marzo mese “in salita” per le squadre di Mignani, alla media di 1,26 punti/partita, frutto di un bilancio composto da 7 vittorie, 3 pareggi e 9 sconfitte in 19 panchine.

Bari reduce da 8 trasferte utili consecutive, di cui 4 vinte e 4 pareggiate. Ultimo k.o. esterno biancorosso a casa-Juve Stabia, 0-1 lo scorso 6 novembre.

Dirige Feliciani di Teramo.

PRIMO TEMPO

Big match tra le prime forze del campionato. Buon colpo d’occhio sugli spalti. Vivarini manda in campo a sorpresa Martinelli che ha recuperato dall’infoertunio che lo ha costretto a saltare le ultime partite. Tra i pugliesi si rivede Botta dal primo minuto

Catanzaro in maglia rossa con risvolti gialli. Bari in completo blu

Primi dieci minuti di studio con le due squadre che giostrano a centrocampo

Al 15′ lampo del Catanzaro, Vandeputte conquista palla sulla media ospite e libera Biasci che entra in area ma il suo tiro forte e angolato si perde sul fondo

Al 21′ il Catanzaro passa in vantaggio. Sugli del primo calcio d’angolo, Fazio è più lesto di tutti e batte Polverino facendo esplodere il Ceravolo. CATANZARO – BARI 1 – 0

Al 30′ occasionissima per il Bari. D’Errico scende sulla sinistra, salta Bayeye, crossa al centro ma prima Cheddira e poi Antenucci non riescono a centrare la porta

Al 36′ ci prova ancora Cheddira dal limite dell’area giallorossa, ma la esce di poco fuori alla destra di Nocchi

Al 40′ calcio di rigore per il Bari per presunto fallo di Bayeye su Cheddira. Dal dischetto Antenucci non sbaglia e pareggia. CATANZARO – BARI 1 – 1

Il primo tempo finisce in parità, A Fazio risponde Antenucci su un rigore generoso

SECONDO TEMPO

Vivarini manda subito in campo Gatti al posto di Martinelli e Mignani risponde con Galano e Mazzotta che prendono il posto di Botta e Belli

Alla prima azione il Bari passa in vantaggio con D’Errico che con un tiro a giro dal limite dell’area la mette nel sette alle spalle di Nocchi. CATANZARO – BARI 1 – 2

Al 49′ il Catanzaro avrebbe l’occasione per pareggiare ma Vandeputte anticipa di testa Biasci e schiaccia fuori. L’ex Padova era meglio posizionato rispetto al belga

Al 50′ nuovo cambio per gli ospiti fuori Ricci dentro Di Cesare

Al 51′ occasione dubbia in area barese, un difensore pugliese tocca con le mani la sfera ma il signor Feliciani incredibilmente non assegna il calcio di rigore

Al 69′ miracolo di Polverino su Vandeputte che piazza un diagonale velenoso con l’estremo difensore ospite che si rifugia in angolo

Al 71′ Galano deve uscire per problemi fisici e al suo posto entra Mallamo

Ammonito Polverino perchè ritarda la ripresa della partita

Vivarini lancia nella mischia Carlini e Iemmello al posto di Biasci e Verna

Al 73′ ammonito di Scognamillo per falllo su Maiello

Al 75′ Cinelli lascia il posto a Maldonado

Al 76′ ci prova Iemmello di testa su un cross dalla destra di Bayeye ma il numero 90 giallorosso non riesce a dare forza al pallone e l’azione sfuma

All’81’ ammonito Carlini per fallo su Cheddira

All’82’ esce Sounas entra Cianci

All’89’ ammonito Di Cesare per fallo su Iemmello e punizione dal limite dell’area biancorossa

All’89’ esce Antenucci entra Scavone

Miracolo di Polverino su Gatti. L’estremo difensore ospite compie l’ennesimo miracolo dopo quello su Vandeputte rifugiandosi in angolo

Dopo 5 minuti di recupero finisce il big match. Vince il Bari con l’aiutino di Feliciani che ha condizionato la gara con due decisioni discutibili: il rigore assegnato ai pugliesi e quello non visto per un fallo di mano in area ospite

Commenti da Facebook

Articolo scritto da:

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P