23 Novembre 2022

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

Potenza – Catanzaro 0-0 – le pagelle

scritto il: mercoledì, 23 Febbraio 2022 - 09:00

Tempo di lettura: 3 minuti

[Nocchi 7] –Sostituisce Branduani, vittima di un problema nel prepartita, e si dimostra molto attento e reattivo in almeno due circostanze, sbrigando senza difficoltà l’ordinaria amministrazione. Sicuro.

[Martinelli 6½]– Consueta prestazione robusta in fase difensiva, con qualche accenno di partecipazione alla costruzione, soprattutto nella prima parte del match. Lascia il terreno di gioco al minuto 56, forse perché vittima di affaticamento. Efficace.

[Fazio 6+] –Gara all’insegna della concentrazione, senza particolari sbavature, sebbene Salvemini, prima punta avversaria, appaia talvolta troppo libero di attaccare l’area del Catanzaro. Attento.

[Scognamillo 6]– Concede poco o nulla nella zona di competenza, ma è molto approssimativo in un rinvio ad inizio ripresa. Svirgola il pallone, senza alcuna pressione avversaria, e soltanto il palo salva il russo da un clamoroso autogoal. Grintoso.

[Bayeye5½]–Poco presente in fase offensiva, si disimpegna con diligenza in quella opposta, anche se concede troppa iniziativa al dirimpettaio Dkidak. Contenuto.

[Sounas5½] – Da trequartista o anche da mezzala destra, finisce sempre per agire in zona in cui i locali fanno tanta densità, non riuscendo a trovare gli spazi giusti per una valida giocata. Sfortunatamente, alla qualità (indiscutibile) del greco si uniscono le idee un po’ appannate dai numerosi impegni ravvicinati. Benino durante il non possesso. Oscuro.

[Verna 6] – Il più dinamico fra i mediani, e forse anche il più lucido. Purtroppo, però, non brilla per tecnica individuale, sbagliando diversi passaggi in favore dei compagni. Operoso.

[Cinelli 5½] – Poco brillante, partecipa raramente all’impostazione, offrendo il suo contributo quasi esclusivamente in fase interdittiva. Grigio.

[Vandeputte6]– Non incisivo in fase offensiva, durante la quale soltanto una o due volte, in tutto l’arco della sfida, riesce a creare qualche grattacapo alla difesa dei locali. Ad ogni modo, tanta corsa per oltre 95 minuti, a testimonianza, se non di grande lucentezza di idee, quanto meno di buone condizioni. Generoso.

[Vázquez5+] – Nel primo tempo, prova a muoversi soprattutto a sinistra, ma non riesce ad incidere nella manovra offensiva. Nella ripresa, in zona più centrale, offre un buon pallone a Cianci (che spreca la discreta opportunità) ed un paio di volte tenta di trovare gloria personale, ma senza fortuna. Sterile.

[Cianci 4½] – Lentissimo nei movimenti, finisce per esser facile preda dei difensori di casa, per allungare la squadra e per rendere pressoché impossibile il dialogo nello stretto, sia con Vázquez sia con altri compagni che partecipino all’azione d’attacco. Un paio di buone sponde, nel primo tempo, sono le uniche note non stonate di gara, per il resto, molto negativa. Irritante.

[De Santis (dal 56’) 6] – Rileva Martinelli, sistemandosi nella medesima posizione,e svolgendo benino i compiti difensivi, a costo di ricorrere alle maniere forti.Risoluto.

[Maldonado (dal 65’) 6] – Sostituisce Cinelli, provando a far girare il pallone con un po’ di rapidità a centrocampo, cercando ogni tanto la verticalizzazione, ancorché senza grande precisione, e partecipando con apprezzabile impegno all’interdizione. Diligente.

[Bombagi (dal 65’) 6+] – Subentra a Sounas ed impatta bene sul match. In particolare, regala uno splendido pallone a Biasci, purtroppo sprecato. Buono il lavoro durante il non possesso. Volenteroso.

[Biasci (dal 65’) 6+]–Avvicenda Cianci in un momento di difficoltà per la squadra, e la partita sembra cambiare volto. Il 28, infatti, fa avvertire subito la propria presenza sul terreno di gioco, donando maggiore imprevedibilità e contribuendo a sistemare alcuni equilibri. Sfortunatamente, su invito di Bombagi, fallisce una grande occasione per portare in vantaggio il Catanzaro. Incisivo.

[Carlini (dall’85’) 6+] – Fa il suo ingresso al posto di Verna negli ultimi 12 minuti, considerando il recupero. Con risolutezza e qualità, si rende protagonista di due interessantissime accelerazioni sulla zona sinistra d’attacco, concluse con altrettanti palloni nel cuore dell’area avversaria non sfruttati per poco. Propositivo.

[Vincenzo Vivarini5½]– Presenta il collaudato 3-5-2 senza ricorrere ad ampio turn over, ma limitandosi a sostituire Biasci con Cianci. Fra i pali Nocchi, a causa di un infortunio subito dal portiere titolare poco prima del fischio d’inizio. I fatti non daranno ragione al tecnico abruzzese. La staticità del 99 e la sua poca intesa con Vázquez, in uno alla scarsa lucidità di altri elementi (probabilmente stanchi), non consentono alla squadra di esprimere le potenzialità mostrate nelle ultime partite. A tratti, la difesa appare bassa, e il reparto d’attacco, nel suo teorico terminale, troppo lontano dalla mediana. Anche l’aggressività non è quella consueta, con i padroni di casa che spesso arrivano per primi sulle cosiddette seconde palle. Ad ogni modo, certamente corrette le sostituzioni, anche se forse un po’ tardive, tese a regalare maggiori freschezza e rapidità, oltre che a ridisegnare alcuni equilibri. Naturalmente, una mezza battuta d’arresto non cancella quanto di buono evidenziato (ed ottenuto) nelle sei gare precedenti, né va dimenticato che il Catanzaro è in attesa di due elementi – Rolando e Iemmello–che ne aumenteranno il valore. Conservatore.

Commenti da Facebook

Articolo scritto da:

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P