26 Maggio 2022

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

E’ morto Gianni Di Marzio, portò le Aquile in Serie A

scritto il: sabato, 22 Gennaio 2022 - 10:10

Tempo di lettura: 2 minuti

E adesso potrai finalmente allenarlo il tuo caro Diego” con questo post sui social il figlio Gianluca, giornalista di Sky ha annunciato la perdita del caro padre Gianni Di Marzio 82 anni.

Negli anni ’70 portò il Catanzaro in serie A. Nel 1977 arrivò sulla panchina del Napoli portandolo alla finale di Coppa Italia. Fu proprio lui a scoprire in Argentina un giovanissimo Diego Maradona segnalandolo al presidente Corrado Ferlaino.

La sua carriera da allenatore inizia aubentrando ad Arnaldo Sentimenti alla guida dell’Internapoli, debuttando nell’allora Serie C nell’1-1 contro il Chieti, con un gol in rimonta di Wilson.

Allena in successione Nocerina, Juve Stabia e Brindisi, dove sostituì Luis Vinicio. Alla guida del Catanzaro col quale inizialmente perse lo spareggio promozione per la Serie A nel 1975 contro l’Hellas Verona a Terni (0-1), per poi conquistare la promozione nella stagione successiva.

La grande ribalta arriva dal 1977 al 1979 al Napoli, dove ottiene il quinto posto in classifica, perdendo una finale di Coppa Italia a Roma contro l’Inter. È costretto a lasciare durante la seconda stagione, sostituito da Vinicio. Dal 1979-1980 ha allenato il Genoa in Serie B. Dal 1980 al 1982 allena il Lecce in Serie B. È stato l’allenatore che ha portato il Catania in Serie A nel 1982-1983 ed è rimasto in panchina fino alla 12ª giornata del 1983-1984, sostituito da Giovan Battista Fabbri.

Nell’annata 1984-85 siede sulla panchina del Padova in Serie B. Ha allenato il Cosenza, con cui nel 1987-1988 ha centrato la promozione in Serie B, attesa da ventiquattro anni. Nella Serie B 1989-1990, a dicembre, torna a guidare il Cosenza, sostituendo l’esonerato Gigi Simoni, ottenendo la salvezza all’ultima giornata (0-0 sul campo della Triestina), grazie anche alla classifica avulsa. Confermato per la Serie B 1990-1991 sulla panchina del Cosenza, è esonerato a inizio novembre e sostituito da Reja. Chiude allenando il Palermo, in B, nella stagione 1991-1992.

Durante la sua carriera ha ricevuto per due volte il premio Seminatore d’oro, assegnato al migliore allenatore della stagione di ogni categoria e che successivamente ha preso il nome di Panchina d’oro: il primo gli è stato consegnato per l’annata 1971-1972 con la Nocerina in Serie C e il secondo come allenatore del Catanzaro in Serie B nell’anno 1975-1976.

La redazione di catanzarosport24.it porge le più sentite condoglianze all’amico e collega Gianluca e alla famiglia per la scomparsa di Gianni Di Marzio il cui ricordo rimarrà indelebile nel cuore di tutti i catanzaresi.

Commenti da Facebook

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P