Ultras Catanzaro: 1165 km, una questione di onore e di fede

Solo gli Ultras vincono sempre! Ed è il caso di dirlo perché anche oggi hanno già la vittoria in tasca con una trasferta di ben 1165 km per una partita di Coppa Italia di mercoledi pomeriggio. Sono infatti 168 i biglietti staccati dai sostenitori catanzaresi, molti dei quali provenienti dalla stessa Catanzaro.

Ritornati sugli spalti dopo la parentesi covid, in linea con quella che è la mentalità del gruppo incitare la squadra fino al triplice fischio finale, ma anche decisi e risoluti ad esternare il disappunto proprio come è successo alla fine del match contro la Juve Stabia dove gli Ultras non hanno gradito il pareggio casalingo ed hanno fischiato la squadra.

Così come è chiaro il loro pensiero generale sullo stato attuale, palesato con uno striscione esposto in curva: “Chi non ci crede resti a casa..”


Commenti

Una risposta a “Ultras Catanzaro: 1165 km, una questione di onore e di fede”

  1. Avatar Leonardo
    Leonardo

    Urge incontro con solo Giocatori.
    “Cosa vogliono fare da grandi “
    Visto la Juve ieri sera😦😦

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *