Catanzaro – Juve Stabia 1 – 1, a Bombagi risponde subito Della Pietra. Ancora un passo falso per gli uomini di Calabro

CATANZARO (3-4-1-2): Branduani; Martinelli, Fazio, Scognamillo; Rolando, Verna, Welbeck, Vandeputte; Carlini; Bombagi, Vazquez . A disp. Nocchi, Romagnoli, Gatti, Monterisi, De Santis, Tentardini, Porcino, Bayeye, Ortisi, Cinelli, Risolo, Bearzotti, Curiale, Cianci All. Calabro.

JUVE STABIA (4-2-3-1): Sarri; Donati, Tonucci, Caldore, Rizzo; Davi, Scaccabarozzi; Berardocco, Stoppa, Panico; Evacuo. All. Sottili.

Arbitro: Valerio Maranesi della sezione di Ciampino. Assistenti: Maicol Ferrari di Rovereto e Luca Dicosta di Novara. IV Ufficiale Giuseppe Mucera di Palermo.

Calci d’angolo CZ – JS 10-5

Ammoniti: Fazio (CZ), Bernardocco (JS), Panico (JS), Caldore (JS), Curiale (CZ)

Recupero: 1′ – 5′

CRONACA

Al “Ceravolo” i precedenti ufficiali fra le due squadre sono 14 : 5 le vittorie giallorosse (ultima 2-0 nella serie C 2014/15), 6 i pareggi (ultimo 2-2 nella serie C 2020/21) e 3 successi delle “vespe” (ultimo 3-0 nella serie C 2018/19).
Catanzaro difesa bunker del girone C 2021/22 con sole 9 reti subite in 14 giornate, come l’Avellino. Di fronte due delle tre squadre del girone C ancora senza espulsioni subite, come il Taranto, dopo 14 giornate.

Juve Stabia una delle 4 squadre che segna con meno elementi: 6 in 14 turni, come Paganese, Vibonese e Monopoli.

PRIMO TEMPO

Prima del fischio d’inizio un minuto di raccoglimento in ricordo delle vittime della strada

Dopo i primi dieci minuti della partita nessuna occasione degna di nota. Le due squadre stanno giocando prevalentemente a centrocampo senza impensierire i due portieri

Sulla fascia destra si rivede Rolando che dopo la gara di Bari aveva dovuto saltare diverse partite a causa di un risentimento muscolare

Al 23′ ammonito Fazio

Al 28′ primo tiro in porta della partita sugli sviluppi di un calcio d’angolo a favore del Catanzaro. La sfera, battuta da Vandeputte, viene deviata dalla difesa stabiese e diventa un assist per Fazio che da fuori area tira forte ma centrale e diventa facile preda dall’estremo difensore ospite

Al 35′ bella azione corale del Catanzaro. Welbeck recupera palla a centrocampo, serve Bombagi che allunga per Vandeputte sulla sinistra ma il cross del belga forte e rasoterra finisce nelle mani di Sarri prima del tap-in vincente di Carlini

Al 43′ occasionissima per la Juve Stabia. Evacuo recupera un pallone sulla mediana giallorossa serve Stoppa che imbecca con un preciso cross Panico il cui tiro al volo fa la barba al palo

Finisce qui un primo tempo decisamente brutto. Poche occasioni e la più pericolosa capitata sui piedi degli ospiti nel finale della prima frazione di gioco

SECONDO TEMPO

Nessun cambio rispetto ai ventidue che hanno iniziato la partita

Al 49′ Vandeputte prova ad impegnare Sarri con un tiro da fuori che esce di poco sopra la traversa

Al 51′ ancora un’occasionissima per la Juve Stabia, Scacabarozzi scende sulla sinistra e mette al centro dove Panico a tu per tu con Branduani calci male graziando l’estremo difensore giallorosso

Al 59′ ci prova Bombagi a mettere paura a Sarri, tutto nasce sulla corsia di sinistra dai piedi di Vandeputte (messo giù da Bernardocco che viene ammonito al termine dell’azione) e finalizzata dall’ex Teramo con un tiro forte ma fuori dallo specchio della porta

Doppia sostituzione nelle fila del Catanzaro: fuori Welbeck e Verna dentro Cinelli e Cianci

Al 60′ ammonito Panico per fallo su Carlini

Doppio cambio tra le fila ospiti: fuori l’ex Evacuo (che esce tra gli applausi del pubblico del Ceravolo) e Stoppa dentro Bentivegna ed Eusepi

Al 64′ è ancora Panico ad avere una palla buona per segnare, ma il colpo di testa del numero 11 stabiese si perde di poco sul fondo

Al 68′ l’occasionissima, questa volta, è del Catanzaro con Rolando che servito da Vazquez punta l’uomo, lo salta e serve un pallone al bacio per Carlini che da pochi passi manda incredibilmente fuori

Al 70′ nuovo doppio cambio tra i giallorossi: fuori Vazquez e Rolando, dentro Porcino e Curiale

Al 71′ ammonito Caldore per fallo su Cianci

Al 71′ fuori Panico e dentro Squizzato

Al 76′ rigore netto ancora una volta non visto ai danni del Catanzaro. Questa volta è Maranesi di Ciampino che non vede un clamoroso tocco di mano in area stabiese di Rizzo. Ora le azioni dubbie iniziano ad essere tante, troppe…

All’80’ fuori Fazio per Bearzotti

All’85’ il Catanzaro passa in vantaggio. Punizione di Vandeputte dal limite dell’area stabiese, la palla arriva a Bombagi che questa volta la mette dentro e fa esplodere il Ceravolo. CATANZARO – JUVE STABIA 1-0

Doppio cambio tra le fila ospiti: fuori Scacarabozzi e Bernardocco e dentro Guarracino e Della Pietra

Colpo di testa ravvicinato di Euspei, respinta di Branduani sulla sfera si avventa Della Pietra che pareggia. CATANZARO – JUVE STABIA 1-1

Al 93′ ammonito Curiale

Nei cinque minuti di recupero non succede più nulla. Catanzaro – Juve Stabia 1 – 1, ancora un passo falso per gli uomini di Calabro


Commenti

11 risposte a “Catanzaro – Juve Stabia 1 – 1, a Bombagi risponde subito Della Pietra. Ancora un passo falso per gli uomini di Calabro”

  1. Avatar Salvy 21
    Salvy 21

    Ahahahahahah, giocatori da carrozzone , allenatore da pigliare a calci in culo , presidente speculatore buono a rubare soldi ai poveri commercianti dei suoi centri commerciali . Domani , dal coglione che è, dirà: Calabro non è in discussione ! Ahahahahahah

  2. Avatar Michelangelo
    Michelangelo

    Con oggi il campionato del Catanzaro è finito. Mi dispiace per la proprietà ma anche quest’anno il le velleità della tifoseria giallorossa sono state deluse. E gli anni di delusione non finiscono più……

    1. Avatar Salvatore
      Salvatore

      Concordo. Sarebbe questa la squadra che dovrebbe andare in serie B? Hanno paura di giocare. Tanti proclami tante illusioni. Non c’è cieco di chi non vuole vedere e non c’è sordo per chi non vuole sentire. Inutile andare avanti siamo riconoscenti al Presidente che ci ha salvato dal baratro però ridicolizzare la tifoseria e la città tutta non è bella cosa. Il Palermo zitto, zitto, è al secondo posto e noi ? Vabbè il campionato è lungo ma……..

  3. Avatar Vincenzo
    Vincenzo

    Caro direttore è ancora convinto delle capacità di questa sottospecie di allenatore? Glielo chiedo con tutta la stima che ho per lei.

  4. Avatar Alessandro
    Alessandro

    EGREGIO MICHELANGELO , IL CAMPIONATO DEL CATANZARO NON È MAI INIZIATO. . . A BARI L ‘ UFFICIALITÀ DELLA SITUAZIONE . SPERIAMO CHE RIMANGA CALABRO , PERCHÉ SE CALABRO SARÀ ESONERATO ARRIVA UNO TIPO SPADER . . . A TUTTI I LECCHINI DI QUESTA SOCIETÀ SIETE VERGOGNOSI , CULTURALMENTE POVERACCI ! LA FAMIGLIA NOTO HA PRESO IN GIRO UN ‘ INTERA CITTÀ ! LO GIUDICE E IMPROTA PER LA 🅱️ Cordialissimi Saluti Alessandro Ritrovato Bologna

  5. Avatar francesco
    francesco

    Non spostate il problema: il PRESIDENTE NOTO è il primo responsabile.Mi chiedo quanto tempo,quanti altri calciatori (fino ad ora 150 circa) quanti allenatori 6/7 ho perso il conto ,tutti mediocri o a fine carriera, dobbiamo aspettare prima di chiedergliene conto.

  6. In serie C quando sei in vantaggio è sei al 90 sm con polla libera nella tua area il pollone si libera facendolo arrivare ara MARINA solo cosi si vincono le partite .

  7. Avatar francesco
    francesco

    Ma come mai ancora a quest’ora non avete pubblicato: il tabellino, l’analisi tecnico/tattica, le pagelle?….Speriamo stiate quindi meditando di fare FINALMENTE un bell’articolo sul: GRANDE BLUFF e il quinto anno di presa per il CULO…le squadre per arrivare PRIMI o almeno lottare per arrivarci si fanno come fa Il MODENA LA REGGIANA IL SUD TIROL IL BARI,non portando 4 infortunati 4 anchilosati 4 senza preparazione fisica

  8. Per cortesia staccate la spina 🔌

  9. Caro Presidente Noto un consiglio per il prossimo slogan da coniare al ns amato U.S.
    Dopo i vari ” Riprendiamoci la Storia” – ” Insieme si puo’ ” – ” Io e te come nelle favole ” e quest’anno ” PIU’ BELLA COSA NON C’È ” che fa inorridire anche lo stesso Ramazzotti per averla affiancata al Catanzaro scriva pure “SE TI VUOI AVVELENARE U SANGUE VIENI AL CERAVOLO” perché questo è quello che proviamo quando veniamo allo Stadio.
    Almeno questo slogan manterrà la promessa.

  10. Squadra in ritiro affinché non si vede che questi giocatori non sudano la maglia e la rispettano. Forza Catanzaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *