Il Catanzaro batte il Messina ed è a meno 4 dal Bari

US CATANZARO: Branduani, De Santis, Fazio, Scognamillo, Tentardini, Welbeck, Verna, Vandeputte, Carlini, Bombagi, Cianci. A disposizione: Nocchi, Romagnoli, Bayeye, Curiale, Vazquez, Monterisi, Cinelli, Ortisi, Risolo, Bearzotti, Gatti All. Calabro

MESSINA: Lewandowski, Celic, Carillo, Mikulic, Morelli, Fofana, Catania, Simonetti, Lisboa, Russo, Konate. A disposizione: Fusco, Fantoni, Rondinella, Di Stefano, Busatto, Marginean All. Capuano

Arbitro: Acanfora di Castellammare di Stabia

Assistenti: Niedda di Ozieri e Feraboli di Brescia

IV uomo: Grasso di Ariano Irpino

Note: prima dell’inizio della partita è stato ricordato Gino Maldera, storico calciatore giallorosso, e Lino Chiefalo storico fotografo catanzarese

Angoli CZ – ME: 5-1

Ammoniti: Cianci (CZ), Celic (ME), Russo (ME), Scognamillo (CZ), Mikulic (ME)

Recupero 2′ – 5′

Spettatori 3.133 compresi gli abbonati e i 168 tifosi provenienti da Messina

CRONACA

Sono 24 i precedenti in Calabria fra le due compagini giallorosse: 9 le vittorie del Catanzaro (ultima 1-0 nella serie C 2015/16), 11 i pareggi (ultimo 0-0 nella serie C 2014/15) e 4 successi siciliani (ultimo 1-0 nella serie C 2016/17).

Catanzaro da record per rigori a favore nel girone C (5 calciati in 12 giornate, come il Palermo), nessuna espulsione subita (come Taranto e Juve Stabia).

Di fronte difesa bunker contro quella “groviera” del girone C: 8 le reti subite dai calabresi (come l’Avellino), 20 dai siciliani.

Messina scatenato prima della pausa, con 6 reti segnate fra 31’ e 45’ inclusi recuperi (come la Turris), ma fragile nei 15’ finali di gara (5 reti subite tra 76’ e 90’ più extratime, come Potenza, Campobasso e Vibonese).

Messina formazione del girone C che perde il maggior numero di punti nelle riprese rispetto al 45’: – 5 il saldo negativo dei giallorossi siciliani.

Dirige Acanfora di Castellammare di Stabia.

PRIMO TEMPO

Parte forte il Catanzaro che subito si fa vedere dalle parti di Lewandowski, con l’estremo difensore peloritano che lo anticipa di un soffio

Al 5′ azione dubbia in area Messinese, cross di Vandeputte dal limite con un difensore ospite che colpisce con un braccio ma il sig. Acanfora di Castellammare non ravvisa gli estremi per un calcio di rigore

Al 12′ lancio di Carlini per Bombagi, l’ex Teramo si insinua nelle retrovie ospiti ma il tiro non è forte e Lewandowski blocca a terra

Al 22′ ancora una buona palla per Cianci da parte di Fazio ma Lewandowski anticipa nuovamente la punta delle aquile

Al 27′ il Catanzaro passa in vantaggio. Vendeputte scende sulla sinistra grazie ad un delizioso colpo di tacco di Bombagi, il diagonale del belga passa in una selva di gambe e Carlini la tocca beffando Lewandowski. CATANZARO – MESSINA 1 – 0

Rivedendo bene l’azione del gol, l’ultimo tocco è di Carillo del Messina, quindi è un autorete su un forte tiro di Vandeputte

Al 28′ ammonito Cianci per fallo su Celic

Al 32′ primo cambio tra le fila del Messina: esce Konate entra Busatto

Al 36′ ammonito Celic per una trattenuta su Bombagi

Al 42′ ammonito SImonetti per fallo su Bombagi

Dopo due minuti di recupero finisce un primo tempo di marca Catanzaro. Il Messina ha pensato a difendersi e a punzecchiare ogni tanto la retroguardia delle aquile senza mai impensierire Branduani

SECONDO TEMPO

Subito un cambio tra le fila ospiti: fuori Morelli dentro Di Stefano

Il Catanzaro collezione due calci d’angolo ma non riesce a sfruttarli

Al 53′ il Catanzaro raddoppia con un’azione in velocità sempre sulla sinistra e ancora una volta Bombagi inventa e Vandeputte segna. CATANZARO – MESSINA 2 – 0

Al 59′ ottima palla di Carlini sulla sinistra per Cianci che scende come un treno ma si allunga troppo la sfera e Lewandowski ancora una volta lo anticipa

I siciliani soffrono molto le incursioni dei padroni di casa sulla fascia sinistra. Tutte le azioni pericolose sono partite da quella fascia

Al 68′ Catanzaro vicino alla terza rete, palla persa dal Messina sulla trequarti giallorossa, Vandeputte di prima intenzione lancia Bombagi con l’ex Teramo che aspetta l’arrivo di Carlini dalla sinistra, serve il capitano che entra in area peloritana e calcia ma il tiro viene smorzato da un difensore messinese e Lewandowski blocca

Al 69′ doppia sostituzione per il Catanzaro: fuori Carlini e Cianci dentro Vazquez e Curiale

Al 76′ recupera palla l’onnipresente Welbeck che smista per Bombagi con l’attaccante giallorossa che prova la botta dal limite ma Lewansowski ben piazzato para a terra

Da segnalare l’ottima prova di Bombagi al quale manca veramente solo il gol

Doppio cambio in casa Messina: fuori Lisboa e Fofana dentro Rondinelli e Marginean

All’ 81′ ammonito Russo per fallo su De Santis

All’ 83′ ammonito Scognamillo per fallo su Busatto. Il difensore giallorosso salterà la prossima partita con la Turris

All’85’ fuori Welbeck e Scognamillo dentro Cinelli e Gatti

All’86’ ammonito Mikulic per una trattenuta su Vazquez

All’87’ fuori Bombagi dentro Risolo. Standing ovation per Bombagi che ha disputato una grande partita

Con un gol per tempo il Catanzaro liquida la pratica Messina e si riavvicina alla vetta della classifica occupata momentaneamente dal Bari a sole quattro lunghezze di vantaggio


Commenti

Una risposta a “Il Catanzaro batte il Messina ed è a meno 4 dal Bari”

  1. Avatar Salvatore
    Salvatore

    Siamo sulla strada giusta per la vetta della classifica. Bisogna dare continuità ai risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *