Cianci: il gol, le lacrime e la rabbia della mamma

Attraverso un post sul proprio profilo social la madre di Pietro Cianci ha commentato i fischi ricevuti dal figlio in occasione della rete del momentaneo pareggio giallorossa siglato da Cianci.

Il post

“Sei stato massacrato dai leccesi ,foggiani e tarantini per aver esultato da barese oggi i tuoi baresi ti hanno fischiato …ma nn importa noi stiamo sempre a un passo da te con i nostri applausi nn sentivamo quei fischi continua così , sei un ragazzo speciale non perché sono la tua mamma a dirlo sei unico in tutto”








Foto: Emmanuele Mastrodonato


Commenti

9 risposte a “Cianci: il gol, le lacrime e la rabbia della mamma”

  1. Avatar francesco
    francesco

    Credo che non esultare per il gol fatto alla propria ex squadra o squadra del cuore, sia una moda stupida,io ieri per un attimo ho creduto che il gioco fosse fermo.Poi addirittura quasi le lacrime mi hanno dato molto fastidio.Francamente comunque tutto ciò conta poco,sono molto incazzato perché vorrei che il Catanzaro lottasse realmente per la B.E vorrei che su questi siti se ne discutesse senza inutili zuffe,che leggo tra tifosi, perché qualcosa manca.

  2. I fischl restano nel teatro, là dove sono andati in scena. Il pensiero attuale è e deve essere solo il Catanzaro ed la tifoseria , per segnare e far valere tecnica e potenza.

  3. Avatar Arcangelo
    Arcangelo

    Qualcosina manca alla squadra,qualcosa la mette anche calabro non trasmettendo alla squadra la cattiveria calcistica nei momenti che contano. Pero’ abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela con tutti ancora il campionato e’ lungo, quindi domenica tutti allo stadio e torniamo a far tremare le squadre avversarie perche’ con il giusto mix società, calciatori e tifosi tutto può essere possibile. Abbiamo una grande società che se dovessimo avere bisogno a gennaio non si tirerà indietro.

  4. Avatar Arcangelo
    Arcangelo

    Ragazzi stringiamocci tutti intorno al catanzaro facendo tornare il ceravolo “una bolgia” solo cosi tutti uniti:tifosi, calciatori e società potremmo raggiungere traguardi importanti. Devono venire tutte al ceravolo i vari Bari, Palermo, avellino e ricordiamoci che abbiamo una grande società che e’ pronta ad intervenire a gennaio se ce ne fosse bisogno. Remiamo tutti nella stesso verso e forza Catanzaro

  5. Avatar Vincenzo
    Vincenzo

    Abbiamo una grande società, ma la conduzione tecnica e dirigenziale ed alcuni calciatori non sono all’altezza, comunque sempre pronti a giustificarsi. Occhio al messina giocherà come tutte le altre si chiuderà, e avremo grosse difficoltà. Cianci se hai tanta nostalgia del bari a gennaio tornatene li, talmente eri distrutto per il goal fattogli nel secondo tempo sei sparito dal campo. Lo stipendio te lo paga il Catanzaro non il bari

  6. Avatar Salvatore Marino
    Salvatore Marino

    D’accordo con tutte le vostri opinioni, aggiungerei che, fare male alle proprie ex squadre dovrebbe inorgoglire ancora di più un calciatore, e comunque dà più fastidio la non esultanza che il contrario, così facendo non si guadagna la simpatia di nessuno…

  7. Avatar giovambattista
    giovambattista

    nelle ultime due partite,siamo stati sfortunati.la squadra c’e’,bisogna non abbassare la guardia.forza catanzaro.

  8. Pietro sei un bravo ragazzo e meriti tutta la mia stima vuon proseguimento per la tua carriera

  9. Caro Pietro Cianci ho tanta stima nei tuoi confronti, ma sarebbe meglio piangere per i punti lasciati a Bari ,per non parlare del monopoli anche se la sfiga sembra non voler andare via da catanzaro. Ci sono ancora tante partite e sono certo che sbundamututtu. Forza CATANZARO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *