Calabro: “Sono molto contento della prova ma non del risultato, serve una reazione immediata (video)”

Il tecnico del Catanzaro Antonio Calabro ai microfoni del sito ufficiale del club giallorosso ha commentato la sconfitta per 2-1 a Bari.

“Sono molto contento della prova per tutto l’arco della gara, ma non del risultato. I ragazzi meritavano di portare a casa, se non la vittoria, quantomeno il pareggio  Molto meglio noi del Bari che ci ha impensierito soltanto nei dieci minuti del primo tempo, con delle incursioni sulla fascia sulla quale soffrivamo. Poi abbiamo tenuto sempre il controllo della partita, andando a prendere alti gli avversari. Devo fare i complimenti ai ragazzi per essere venuti a Bari a fare una prestazione del genere. Serve una reazione immediata, è chiaro, ma resta la convinzione di essere venuti qui a fare una grande prestazione, al cospetto di una squadra che vuole partire coi ‘riflettori spenti’ per strategia comunicativa, ma dotata di enormi qualità. Ma il campionato è lungo, fossimo stati perfetti nel ripartire e capitalizzare, il risultato sarebbe stato diverso. Abbiamo conquistato tanto, verticalizzato bene, alla fine ci è mancato l’ultimo passaggio, la lettura della situazione migliore. I ragazzi sono stati bravi anche in quello. Non perfetti, ma bravi”

Foto: US Catanzaro 1929


Commenti

5 risposte a “Calabro: “Sono molto contento della prova ma non del risultato, serve una reazione immediata (video)””

  1. Avatar Vincenzo
    Vincenzo

    Calabro lascia stare non è cosa tua, ritirati in buon ordine cinelli messo per fargli fare l’ennesima figuraccia.

  2. Avatar Salvatore
    Salvatore

    Contento della prestazione non per il risultato. Dice sempre la stessa cosa.

  3. e certo non sa che cosa dire è ovvio !!

  4. Avatar Piero C
    Piero C

    Grazie per il bellissimo gesto della sciarpa lasciata sulla lapide di Donato Bergamini. ❤️💙

  5. Avatar Giallorossinelsangue
    Giallorossinelsangue

    Calabro hai un senso solo se vinci altrimenti non servì a niente. Le tue squadre non giocano a calcio, e tutto lasciato alla giocata dei singoli. Cerca di registrare la difesa che da qualche partita sbanda paurosamente..se è il caso fai giocare il portiere in seconda Nocchi.. è il caso di fare riposare Branduani, non è tranquillo e sui calci da fermo a volte resta fermo, immobile a guardare la palla in rete…ed infine, a quel Porcino di cui sei tanto affezionato mandalo a svernare nel mercato di gennaio in qualche squadra di serie D…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *