Gli Ultras Catanzaro 1973 annunciano il ritorno: “Non possiamo esimerci dal sostenere la squadra della nostra città”

È ufficiale. Gli Ultras Catanzaro 1973 dopo quasi 2 anni di assenza ritorneranno a ripopolare il tifo organizzato giallorosso sin dal scontro diretto di sabato 30 ottobre a Bari.

Il comunicato degli Ultras Catanzaro 1973

“Ci sarebbero da versare fiumi di inchiostro da versare e una marea di parole da spendere, ma non è nostro costume cimentarsi in chiacchiericci da bar. La normalità è quasi ristabilita e le restrizioni che riguardavano da vicino il nostro modo di vivere lo stadio sono fortunatamente rientrate, non possiamo esimerci dal fare ciò per cui siamo nati, sostenere la squadra della nostra città, permettendoci di esclamare”

“Ritorniamo!”

Il comunicato degli Ultras Catanzaro 1973

Commenti

6 risposte a “Gli Ultras Catanzaro 1973 annunciano il ritorno: “Non possiamo esimerci dal sostenere la squadra della nostra città””

  1. Avatar Francesco
    Francesco

    Finalmente

  2. Bravissimi ragazzi. Dite bene che non potete esimervi dal sostenere la squadra della vostra città. Mi permetto di aggiungere che è vostro dovere farlo, perché soltanto con la partecipazione di tutte le componenti, potremo aspirare a traguardi ambiziosi. Vorrei vedere lo stadio pieno. Sono più che sicuro che i nostri calciatori darebbero l’anima per vincerle tutte, perché la carica che trasmette un pubblico unito è incommensurabile. Forza catanzaresi: tutti allo stadio.

  3. Avatar Domenico
    Domenico

    Era ora..domenica è stato deprimente che 15-20 tifosi del Monopoli si sono inpatroniti del Ceravolo

  4. Cari U.C l’inchiostro lasciamolo a chi avrebbe dovuto scrivere del Catanzaro, con coerenza, integrità per contribuire al buon andamento nell’unità di intenti; ma ben si conosce come a Catanzaro ………spesso la penna è destinata ad altri usi …………….
    Senza esclusioni di promesse…….. Come quella della sede Rai ( magari nella seconda metà del 2022 post elezioni con tanto di giornalista a tinte giallorosse ? sempre se con la schiena dritta e spalle larghe per professarne la fede )
    Ciò premesso, dopo ben 48 anni, lezioni di tifo bisogna continuare a darle, trascinando, spingendo, oltre la fatica , arbitri, guardalinee, fuori-giochi ad arte, quarti uomini e la somma può continuare.
    Il silenzio è cedere ad altri; è lasciare il Comunale o Ceravolo senz’anima………..con il frastuono di qualche commentatore in cerca di gloria a parlare di ciò che non conosce ………Con la stessa competenza di chi, per es, per tutta la vita ha condotto ape-car e parla della Mercedes…………………..

  5. Bravi riprendiamoci quello che ci appartiene. La curva MASSIMO CAPRARO.. E come dice mio padre …..e mo su cazzi vostri… ( scusatemi)

  6. Avatar Vittorio Reale
    Vittorio Reale

    Uniti si vince:forza Aquile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *