3 Febbraio 2023

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

Latina – Catanzaro 0-2 – le pagelle

scritto il: giovedì, 21 Ottobre 2021 - 09:00

Tempo di lettura: 4 minuti

Branduani 6,5 – Trascorre una serata tutto sommato tranquilla, intervenendo una sola volta, nella ripresa, su conclusione di attaccante avversario, fra l’altro smorzata da Fazio. Attento nelle uscite e diligente nell’ordinaria amministrazione.

De Santis7 – Sostituisce l’indisponibile Martinelli, senza farlo in alcun modo rimpiangere, al di là di qualche deficienza in sede di passaggio. Nel primo tempo, il direttore di gara gli annulla una rete per presunto fallo sul portiere.

Fazio 8 – Con la fascia di capitano al braccio, si rende protagonista di una prestazione sontuosa, da difensore di almeno una categoria superiore. Chi transita dalle sue parti trova un baluardo insormontabile, un muro impossibile da scalare.

Scognamillo7,5 – Attento, concentrato, concede nulla a chi transita nella sua zona.In un paio di occasioni, nel primo tempo, si sovrappone a Vandeputte, quasi da esterno consumato. Nel secondo, su azione da corner, realizza il punto del raddoppio.

Rolando 6,5– Attacca e difende bene sulla corsia di competenza, sia pure senza lasciare autentico marchio di fabbrica sulla partita. Al minuto 51, in conseguenza di uno scontro, è costretto ad abbandonare il terreno di gioco.

Verna 7,25– Partecipa con efficacia ad entrambe le fasi in cui si articola il match, ogni tanto provando anche la giocata ad effetto. Ottima una transizione nel primo tempo, conclusa con un buon passaggio in favore di Vázquez.

Welbeck 7,75 – Onnipresente è probabilmente l’aggettivo che meglio ne descrive la partita. Intercetta una quantità industriale di palloni, chiudendo qualsiasi linea di passaggio, e si dimostra rapido e preciso in sede di costruzione dell’azione.

Vandeputte 7,5–Macina chilometri sulla fascia sinistra, attaccando, difendendo (bene) quando necessario ed una volta anche rientrando verso il centro per tentare la conclusione personale. Da suoi due tiri dalla bandierina, nascono entrambe le marcature del Catanzaro.Piede vellutato

Bombagi 6,25 – Trequartista, a tratti seconda punta, ma anche quinto centrocampista quando la squadra deve gestire la fase di non possesso. Nei ruoli offensivi, prova  rispettivamente, ad inventare od a gettarsi nello spazio, ma senza particolari risultati. Molto bene, invece,nei ripiegamenti, e quindi nel gioco di interdizione.

Vázquez 7 – Nel primo tempo, realizza il calcio di rigore che vale il vantaggio, impegna severamente il giovane portiere avversario e calcia alto, dal limite, un pallone servitogli da Verna. In qualche frangente, agisce come trequartista, nel tentativo di portare fuori uno dei centrali avversari e di favorire eventuale inserimento di Bombagi. Il tutto, senza risparmiarsi nel pressing alto, nelle sportellate con i difensori di casa e nei rientri difensivi. Cala un po’ nella ripresa, durante la quale è sostituito da Cianci.

Curiale 6,25 – Tanta generosità, grande impegno, ma poca incisività, al di là di una conclusione, intorno al quarto d’ora, deviata in calcio d’angolo (dal quale, per inciso, nascerà l’episodio che consentirà alle Aquile di portarsi in vantaggio). In ogni modo, plausibile che Davis, dopo la… tormentata estate, non sia ancora in eccellenti condizioni.

Bearzotti 6,25– Subentra all’acciaccatoRolando al minuto 51, sistemandosi nella medesima posizione e surrogandone i compiti, svolti in maniera sufficiente.

Carlini 6,5– Sostituisce Curiale al minuto 66, posizionandosi come seconda punta, ma senza disdegnare l’esplorazione di altre zone del terreno di gioco, in pieno omaggio alle sue caratteristiche di calciatore estroso e sempre pronto alla corsa ed al sacrificio. In realtà, lo si nota poco, ma nel finale di gara regala uno splendido passaggio in verticale che mette Cianci di fronte al portiere avversario, bravo a negare la terza segnatura

Cianci 6,5 – Avvicenda Vázquez,scendendo sul terreno di giococontemporaneamente al Conte Max. Fa sentire la sua presenza quando la sfera è ben alta da terra, sia in fase difensiva sia in qualche tentativo di spizzata. Avrebbe occasione per far male al giovane guardiano locale, ma si vede respingere la conclusione. Nel prosieguo dell’azione, conquista ancora il pallone, in posizione decentrata, ma subisce carica da un difensore, non sanzionata dall’arbitro con quello che sarebbe stato il secondo penalty a favore.

Tentardini e RisoloS.V. – Qualche minuto nel finale, in luogo di Vandeputte e Bombagi, ad evidenti scopi conservativi. Ingiudicabili.

Antonio Calabro 7,5– Indisponibile Martinelli, sostituito da De Santis (com’era logico attendersi), il tecnico, un po’ a sorpresa, propone Curiale al posto di Carlini, con Vázquezpreferito a Cianci, forse non al meglio. Nessun problema: la squadra risponde egualmente presente, sebbene l’incontro si disputi su un terreno di gioco che definire osceno è ancora generoso. Spelacchiato, gibboso: un’indecenza in un torneo professionistico. Ne risente un po’ la tecnica, specie in occasione delle palle in uscita, ma la partita, molto ben preparata dal Mister, sulla base di idee ormai collaudate, ha un solo proprietario: il Catanzaro. Diverse occasioni create, con calcio a momenti piacevole nonostante il richiamato problema, dal quale è disceso, fra l’altro, qualche pallone sparacchiato alla cieca, in particolare nella ripresa. Per converso, pochissimi rischi grazie a difesa che, al di là della forza degli interpreti, sembra muoversi a memoria e di centrocampo organizzatissimo ed aggressivo durante il non possesso. Molto da apprezzare la soluzione – tentata soprattutto nel primo tempo –di arretrare la posizione di Vázquez, con l’obiettivo di far uscire uno dei tre difensori avversari dal pacchetto, e dunque creare spazio per l’inserimento di Bombagi o di un centrocampista. Assolutamente corrette le sostituzioni, con qualche spicciolo di match concesso a Risolo, che ultimamente era uscito un po’ dai radar. Tutti i ragazzi devo sentirsi coinvolti nel progetto, e quindi farsi sempre trovare pronti. Questi meriti dell’allenatore non possono esser messi in discussione.

Foto: Federico Gaetano/ US Catanzaro 1929

Commenti da Facebook

Articolo scritto da:

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P