Quel lontano 19/10/1980 quando le Aquile raggiunsero la vetta in serie A

Sono trascorsi ben 41 anni ma per molti di noi rimane indelebile il ricordo del Catanzaro che rappresentava “la provinciale terribile” della massima serie. Il riferimento è al campionato 1980-81, quello di Burgnich per intenderci. Uno dei tanti anni nel quale il nostro o’rey Palanca furoreggiava sui campi di calcio dell’intera penisola. Uno dei più forti Catanzaro della storia della società giallorossa. A conferma del potenziale di quella squadra ricordiamo alle nuove generazioni che proprio il 19 ottobre del 1980 il Catanzaro al termine della quinta giornata di campionato raggiunse la vetta della classifica in coabitazione con Fiorentina, Inter e Roma. Una soddisfazione immensa per una piccola città di provincia che tra la fine degli anni’70 e i primi degli anni ’80 era fiera della sua squadra di calcio che calcava in modo pressoché costante i campi di calcio del S. Siro, del “Comunale” di Torino, dell’Olimpico di Roma, del “Ferraris” di Genova ecc. ecc.  Un orgoglio per l’intera Regione che ammirava le imprese della “Regina del Sud” fuori e dentro l’ex Militare. Anni i cui ricordi emozionano al solo pensiero, partite che occuperanno per sempre una zona prioritaria del nostro cuore di tifosi “malati” per i colori giallorossi.
Come si potrà mai dimenticare quel Catanzaro che spesso dettava legge anche contro le “grandi” del campionato, e non solo tra le mura amiche!
Riportiamo di seguito l’articolo che il Corriere dello Sport scrisse a seguito di quella storica (per noi) giornata di campionato: “ “Un quartetto al comando, c’è anche il Catanzaro. Trionfa la provincia calcistica, rappresentata dalla sua squadra miracolo. Per sedici minuti il Catanzaro ha sognato ad occhi aperti: era solo in testa. La curva sud, palesata di giallorosso, era tutta fremiti. La gente adesso sta lasciando Brescia, calano le prime ombre della sera, la festa continua, sono caroselli allegri. Il Catanzaro è in testa assieme a Fiorentina, Inter e Roma. Senza quel dannato autogol, senza il pareggio bresciano, sarebbe stato primato in solitudine”.
Al termine di quella stagione 1980-81 il Catanzaro raggiunse l’8° posto. Meglio fece l’anno successivo classificandosi 7°, fu quella la migliore posizione in assoluto raggiunta dai giallorossi nella storia del club.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *