Il prossimo avversario: VIRTUS FRANCAVILLA

UNA PIAZZA PER I GIOVANI

La Virtus Francavilla è una delle poche realtà di terza serie che nel corso degli anni ha dimostrato di sapersi districare fra mille difficoltà economiche. Non è solo una questione di bilanci, bensì di professionalità sacrificio e dedizione.

Saper “fare calcio” non è esclusivo appannaggio dei club che vincono il campionato (magari disponendo di ingenti risorse finanziarie), ma anche e soprattutto di quelle piccole piazze che danno un senso alla stagione calcistica onorando la competizione sportiva e consentendo ai più giovanitalenti di emergere dall’anonimato.

E proprio in quest’ottica la Virtus Francavilla è oggi considerata una delle piazze più importanti per formare i calciatori di domani, tant’è che da queste parti sono cresciuti Nzola e Folorunsho giusto per citarne un paio.

Un terreno fertile sia per le giovani leve che per gli allenatori emergenti e fra questi ritroviamo proprio quel Calabro che oggi guida una grande piazza (ndr Catanzaro) alla conquista della cadetteria.

A FILO DOPPIO

La storia di Calabro e Taurino (attuale allenatore della Virtus Francavilla) è legata a filo doppio. Infatti i due hanno conquistato la serie C ed esordito nel professionismocon il ruolo di allenatore e vice allenatore della Virtus.

Successivamente Calabro è stato chiamato alla guida della Viterbese e per Taurino era ormai tempo di affrancarsi dal ruolo di vice. Cosi l’attuale tecnico della Virtus Francavilla ha ricalcato lo stesso percorso di Calabro, prima allenando in eccellenza e poi in serie D fino alla conquista del professionismo.

Un importante traguardo personale che oggi acquista un sapore squisitamente più intenso se si considera che da calciatore ha vestito proprio la maglia della Virtus con il ruolo di capitano.

Una panchina che ci auguriamo diventerà per Roberto un trampolino di lancio verso lidi di sempre più alto prestigio.

UNA SFIDA NELLA SFIDA

Fra una curiosità e l’altra non poteva mancare anche una panchina in comune e cioè quella della Viterbese.  Per Calabro è stata un’esperienza lunga e importante, per Taurino poco più che una breve parentesi consumata (e già dimenticata) nella passata stagione.

Per entrambi i mister la prima partita di campionato sarà sicuramente un piacevole tuffo nei ricordi di un passato molto recente e peraltro trionfale, ma tolto questo in campo sarà battaglia vera.

Taurino ha il vantaggio di conoscere bene le idee di Calabro, questi invece cercherà di sfruttare il vantaggio di una rosa di livello superiore.

La Virtus Francavilla ha preparato il campionato fra le solite tribolazioni agostane e il consueto via-vai di giocatori. Oltre ai problemi di amalgama dei nuovi, le primissime uscite non hanno convinto a pieno nonostante la buona vittoria di coppa contro il Taranto con un Maiorino in giornata di grazia.

Per ammissione dello stesso Taurino ci sarà molto da fare, tuttavia stando alle indicazioni che arrivano dalle sessioni di allenamento servirà ancora un mesetto prima di vedere di che pasta è fatta la Virtus.

Val la pena di ricordare anche alcuni ex dell’incontro fra cui Vazquez, approdato nelle fila delle aquile, e il giovane Pierno che indosserà la casacca bianco azzurra dopo che nella scorsa stagione ha dimostrato di essere abile e arruolabile.

PRIMO NON PRENDERLE

Ricordate quando Calabro disse in conferenza stampa che voleva i tre difensori più forti sulla piazza? Beh, Taurino non è da meno e la società lo ha accontentato regalandogli il portiere Nobile e i difensori Miceli (ex Avellino) e Idda (ex Cosenza).

Proprio Idda, ci ricordiamo di lui nella fortunata stagione in cui Braglia portò i lupi in B, è sicuramente uno dei profili di maggior interesse del reparto arretrato. La Virtus ha inoltre aggiunto due importanti tasselli a centrocampo e attacco assicurandosi le prestazioni di Prezioso e Perez (quest’ultimo è un cavallo di ritorno dopo la sfortunata parentesi all’Arezzo).Proprio l’attesissimo Perez è rimasto vittima di un stiramento del collaterale e non sarà dunque dell’incontro. I migliori auguri di una pronta guarigione.

La difesa è dunque il reparto di maggior esperienza e compattezza, la linea mediana garantisce già oggi il giusto mix di aggressività e velocità, mentre in attacco bisognerà affinare meglio l’intesa cercando di trovare la miglior compatibilità possibile nei movimenti.

Un mix di esperienza e talento che non è lontanamente paragonabile alla corazzata giallorossa allestita per vincere il campionato. Ma nel calcio nulla si può dare per scontato e pertanto farà bene Calabro a calarsi immediatamente nel ritmo campionato abbandonando pericolosi esperimenti.

TATTICAMENTE SPECULARI

L’impianto di gioco sarà praticamente a specchio con entrambi gli schieramenti disposti con il 3-5-2 e quella figura particolare del centrocampista avanzato che fa da raccordo fra mediana e attacco.

Sarà dunque un duello a distanza fra Franco e Cinelli in cabina di regia, fra Maiorino e Carlini nell’inserirsi fra le linee, fra Idda e Fazio nell’anticipare e chiudere le punte avversarie.

Sarà invece meno probante (per i giallorossi) il confronto sulle corsie esterne dove la qualità degli interpreti appare decisamente in favore delle aquile, che con Rolando e Porcino potrebbero spostare l’ago della bilancia e uscire dall’empasse di un match che almeno inizialmente sarà molto combattutto.

Alla prima di campionato non è facile trovare il ritmo partita, bisognerà esser cauti nel dosare le energie cercando di tenere alta l’intensità di gioco anche nelle fasi di scarsa lucidità.

Oltre al già citato Perez, non saranno dell’incontro gli squalificati Scognamillo e De Santis.

Buon campionato a tutti.

Foto: Virtus Francavilla


Commenti

2 risposte a “Il prossimo avversario: VIRTUS FRANCAVILLA”

  1. Avatar Antonio Mazzei
    Antonio Mazzei

    Buongiorno. Complimenti a Davide per l’ottima disamina.

  2. incrociamo le dita e speriamo in una vittoria per iniziare bene il campionato sperando che il Calabro non faccia cazzate per fare prove esperimenti o che altro…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *