3 Febbraio 2023

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

Il memorial del cuore

scritto il: martedì, 10 Agosto 2021 - 09:48

Tempo di lettura: 2 minuti

La seconda edizione del Memorial intitolato a Maurizio Ferrara, si è da poco conclusa, ed anche quest’anno non ha tradito le aspettative. La coppia formata da Davide Astorino ed Andrea Trapani si è aggiudicata il torneo, dopo aver battuto col punteggio di 6-0 6-2 i compagni di circolo Andrea Ludovico e Marcello Lanciano; un derby interno che si è consumato in poco più di un’ora, regalando al numeroso pubblico quel divertimento ed emozioni, di cui già gli spettatori avevano goduto durante gli incontri svoltisi in settimana, e che hanno visto la partecipazione attenta anche di giovani promesse del tennis locale, accorse per sostenere i propri beniamini, come la piccola Gì, sfegatata tifosa del suo maestro.
Alla cerimonia di premiazione, presenziata dalla famiglia Ferrara, è intervenuto Massimo Brescia anch’egli onorato dall’amicizia del caro Maurizio il quale- e questo ormai è chiaro a tutti- ha impresso nel figlio Alessandro, un’impronta indelebile di cortesia, gentilezza, educazione ed umanità decisamente poco consueta. ” Se dovessi indicare ai miei figli un esempio da seguire, direi senza dubbio: prendete esempio da Alessandro”, ha dichiarato uno dei due vincitori del premio fair play, Gianfranco Puccio che, insieme al compagno Simone Fratto, ha ricevuto la targa ricordo di un’esperienza indubbiamente intensa, non solo per la qualità del gioco espressa, ma anche, e soprattutto, per la partecipazione emotiva che ha caratterizzato tutto il torneo.” Un torneo di volti sorridenti,” ha sottolineato Aldo Ferrara, che ha auspicato la presenza di tennisti professionisti per il futuro, visto che ormai la manifestazione si avvia ad essere uno dei grandi classici dell’estate. La premiazione è continuata con l’attribuzione della targa di Giocatore esemplare- offerta da Andrea e Roberta Ferrara- a Cino Bonacci, compagno storico di doppio di Maurizio; Marco Correggia ha poi premiato il maestro Roberto Galera,” la vera anima dei campi di Costaraba”, che insieme ad Ennio Sajia, anch’egli insignito di targa ricordo, ha affiancato il giovane Ferrara nella complessa organizzazione dell’evento.
La Next Generation, e cioè le coppie Menniti- Marani e Donato- Caliò, hanno goduto del grande privilegio di essere premiati direttamente dalla decana di famiglia, donna Valeria Ferrara, mentre Francesco Chirillo e Aldo Ferrara, in rappresentanza degli sponsor della manifestazione, hanno consegnato le coppe- offerte dalla Regione Calabria, come quelle destinate ai vincitori- ai secondi classificati Marcello Lanciano ed Andrea Ludovico. In perfetto stile famiglia Ferrara, i vincitori Davide Astorino e Andrea Trapani, sono stati insigniti dei rispettivi trofei dalle donne di Maurizio, la moglie Anna e la figlia Valeria; la giovane Ludovica Sgromo ha inoltre omaggiato i primi classificati con due tele realizzate appositamente per il torneo.
Un applauso è stato inoltre tributato alla coppia vincitrice uscente, Giglio-Veraldi, sconfitti in semifinale da Ludovico e Lanciano. Infine, a conferma dello scopo altamente benefico della manifestazione, il defibrillatore, simbolo tangibile del grande cuore di tutti coloro che hanno preso parte al torneo- quest’ anno destinato ad essere collocato sul lungomare di Montauro- è stato consegnato ad Antonio Schiavone, delegato allo sport del Comune di Montauro. Quest’ultimo ha tenuto a sottolineare come l’importanza della dotazione di un altro apparecchio salvavita, stia contribuendo a rendere la ridente località turistica ospite anche del Memorial Ferrara, un luogo cardio protetto, e dunque più sicuro non solo per i residenti, ma anche per i villeggianti che contribuiscono ormai da decenni allo sviluppo del litorale locale.

Commenti da Facebook

Articolo scritto da:

Categorie

error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P