U.S. Catanzaro: prende forma una squadra stellare e l’attaccante potrebbe arrivare dalla serie A. Il gioiellino Megna pedina di scambio.

Acquisto dopo acquisto sta venendo su un Catanzaro stellare completo in ogni reparto con la possibilità di avere una doppia alternativa per ogni ruolo. L’acquisto di questa sera che porta in giallorosso Bearzotti, che catanzarosport24.it vi ha anticipato in esclusiva, rappresenta un vero colpo di mercato, alza l’asticella della qualita permettendo a Calabro di poter schierare Rolando sulla corsia sinistra. Un acquisto che di fatto mette fine alla possibilità di vedere in giallorosso il giovane Ghislandi.

Restano in piedi tutte le altre trattative e come vedremo si aggiunge una novità importante che ancora una volta catanzarosport24.it è in grado di anticiparvi in esclusiva. Procediamo con ordine.

In difesa di aspetta, non oltre domenica, l’arrivo di Scognamillo in caso contrario i fari si accenderanno su un difensore di serie B già interpellato dal club giallorosso ma sul nome vige il massimo riserbo. Un nome che invece possiamo fare è quello di Lorenzo Ariaudo, svincolatosi dal Frosinone. Sul 31enne c’è anche l’interessamento dell’Ascoli .

Spostiamoci sul centrocampista, sono tre i nomi su cui il Catanzaro ha proiettato le aspirazioni di portarne uno in giallorosso. La pista più calda è quella di Cinelli che aspetta solo di svincolarsi dal Vicenza, a seguire Burrai che però vorrebbe giocarsi le proprie chance tra i cadetti. Foresti e Pelliccioni non restano alla finestra ed anche in questo caso hanno sondato il terreno per un centrocampista di serie B. Nessun interessamento invece per Pezzella ritenuto troppo giovane per affidargli la cabina di regia.

Capitolo attaccanti, e qui arriva la grossa novità che va ad innescarsi in una doppia trattativa molto complessa e delicata e proprio perché tale per buona parte coperta dal massimo riserbo. Il Catanzaro vuole Plescia con il quale ha già raggiunto l’intesa per un triennale, il cartellino appartiene al Renate ma sul giocatore, come abbiamo avuto modo di spiegare questa mattina, c’è un diritto di recompra dell’Empoli che non ha ancora esercitato ma che può farlo fino al 31 luglio del 2022. Ed è proprio l’Empoli ad essersi intromesso nella trattativa che al Catanzaro ha chiesto la cessione a titolo definitivo del gioiellino della cantera giallorossa ovvero Giorgio Megna classe 2005. Una richiesta inaspettata che ha messo la dirigenza giallorossa in una posizione di riflessione ma le sorprese non arrivano mai da sole perché proprio in tarda serata al Catanzaro è arrivata un’altra richiesta da un altro club di Serie A, ovvero il Sassuolo, ancora per il giovanissimo Megna con possibilità di avere come contropartita tecnica un attaccante.
C’è da precisare che proprio per lo stesso Megna le Aquile stavano trattando la cessione in prestito sia con il Lecce che con la Ternana.
Uno scenario del tutto nuovo che riapre il capitolo attaccante, uno scenario in cui il Catanzaro sembra, giustamente volerci riflettere bene per non sbagliare il colpo decisivo per regalare un grande attaccante a Calabro.

Foto:US Catanzaro 1929


Commenti

7 risposte a “U.S. Catanzaro: prende forma una squadra stellare e l’attaccante potrebbe arrivare dalla serie A. Il gioiellino Megna pedina di scambio.”

  1. Avatar francesco
    francesco

    Io mi ero rotto le scatole di commentare le vicissitudini del calciomercato,ma mi va di continuare a leggere gli articoli a riguardo, che però ultimamente mi appaiono di pura fantasia e fervida immaginazione.Invece per vincere serve concretezza e quindi basta con tutti sti tripli salti mortali nel mondo del calciomercato…..SERVE UNA PUNTA DA 15 GOL,un regista e possibilmente un regista anche di riserva.Arrivano o no ? Perché tornando alle considerazioni su questi articoli, sembrano voler distogliere l’attenzione dalla realtà…io vorrei ricordarvi che l’ultima volta che si è vinto il campionato di C1 il nostro attaccante era un certo GIORGIO CO-RO-NAAA…È chiaro stu fattu?

  2. Avatar gianpiero
    gianpiero

    mi sembra che la società stia facendo i miracoli, già adesso abbiamo una super squadra, anche l’italia ha vinto gli europei praticamente con la punta che faceva poco.
    inoltre i competitori mi sembrano abbastanza fermi.
    forza aquile

  3. Avatar Eugenio
    Eugenio

    D’accordo con entrambi. Mercato stellare. Se poi dovesse arrivare Ariaudo le altre possono già andare a comprarsi la……..trippa. Io, fantasia per fantasia, prenderei Castaldo o Paloschi. Svincolati e senza dubbio più forti di Belotti e Immobile. Con una di queste……….bestie potremmo già fare direttamente la B
    Questo non per fare la pigula, come ebbe a dire un tale Massimo( l’ho aspettato sotto casa mia ma non è venuto). Io voto Castaldo.

    1. Avatar Massimo
      Massimo

      Eugenio ti rispondo:
      se al tuo paese dire ad una persona che sembra una pigula ( alias uccello del malaugurio ) è un’offesa non è colpa mia..io non ho assolutamente offeso nessuno.
      Fino ad ora mi pare di aver letto nei tuoi commenti solo critiche verso questo o quell’acquisto, per ultimo vantandoti pure la presunzione di “conoscerlo” Rolando.
      Purtroppo a Catanzaro ci troviamo in queste condizioni, calcisticamente parlando, non solo per chi non ha mai voluto investire nella squadra di calcio, ma anche per i tanti allenatori e direttori sportivi che popolano questa città.
      Ti verrò a trovare quando sarà il momento di festeggiare la promozione in serie B di questa grande squadra che si sta costruendo.
      Saluti

  4. Avatar Domenico
    Domenico

    Sono d’accordo con Castaldo, forse ancora oggi in C può fare la differenza.. se è ancora motivato

  5. Avatar Eugenio
    Eugenio

    Non intendo più rispondere a queste provocazioni gratuite e durature. Al mio paese( Lamezia Terme) conosciamo bene il significato dei termini che tu ,con solerzia, ci hai spiegato. Sappiamo pure il significato dei termini dei “catanzarisi”, parzialmente foraggiati, in termini di tifo, da noi miseri provinciali, Lamezia, Soverato, Cutro ecc ecc ecc. Detto questo, e la chiudo qui, davvero ti aspetto per offrirti il caffé pur ripetendoti, se non hai letto prima, che io,alla vetustà età di 65 anni, con 50 anni d’abbonamento (1971) e con tante e tante partite negli occhi, non sono presuntuoso. Ti ho già detto, ma forse non hai letto, che io non critico Rolando quale calciatore, ma per il gesto che ha fatto. Lo ha spiegato, è vero, ma io posso dire che non mi è piaciuto? O sono pigula. Io non sono né ds, né allenatore ne “vavusu”. Per lo stesso motivo non prenderei nemmeno più Scognamillo. Tutto qui. Quanto al curriculum dei singoli mi attengo a quello che vedo e leggo. Senza malanimo, ti saluto. Alla serie B

    1. Avatar Massimo
      Massimo

      Ti dico solo forza Giallorossi.. sempre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *