U.S. Catanzaro: dalla pelle al cuore, si riparte “senza più parole, senza farti male”

Tutti a bordo, si parte. La nuova stagione sportiva dell’U.S. Catanzaro prende ufficialmente in via questa mattina tra visite mediche e prove atletiche mister Calabro e i suoi ragazzi si ritroveranno presso il Centro Sportivo di Simeri Mare.

Una nuova stagione che per una piazza come Catanzaro rappresenta sempre l’ennesima occasione per imprimere una svolta alla sua recente storia fatta, solo e purtroppo, di tanta serie C e tantissime delusioni. Sarà il quinto campionato dell’era Noto sarà quello giusto per uscire dal pantano della Serie C?!? Dovrà esserlo come lo è almeno nelle intenzioni della stessa proprietà che nella prima conferenza stampa ha annunciato di voler migliorare quanto fatto nella stagione passata,. E visto che nella scorsa stagione il piazzamento finale è stato il secondo posto diversamente non potrebbe essere che arrivare primi.

Si riparte e quel tutti a bordo lascia ancora diverse caselle vacanti nella rosa che sarà messa a disposizione del tecnico c’è da rifondare il reparto offensivo, registrare il centrocampo e mettere a punto la difesa. Insomma il nuovo Catanzaro è ancora un cantiere aperto e non potrebbe essere diversamente, sta nell’ordine naturale delle cose, almeno in questo frangente che sia affisso il cartello “lavori in corso”.

E rischia di cadere nel vuoto anche la prima promessa fatta dal diesse Pelliccioni: Saremo al completo per il 90% per l’inizio del ritiro, ritiro che partirà il 22 luglio quando la comitiva giallorossa si sposterà a Camigliatello presso la struttura “La fattoria”, va bene lo stesso purché non cada nel vuoto la seconda promessa: “l’obiettivo è quello di migliorare il risultato della stagione precedente”.

Si apre quindi la nuova stagione, “E adesso sei davanti a me, è dalla pelle al cuore che devo ritornare, senza più parole, senza farti male” perché noi meritiamo di vincere!!!


Commenti

6 risposte a “U.S. Catanzaro: dalla pelle al cuore, si riparte “senza più parole, senza farti male””

  1. Avatar Gennaro Mellea
    Gennaro Mellea

    Ogni anno la storia si ripete con la rosa incompleta….

  2. Avatar francesco
    francesco

    Ha detto bene signor La Cava: meritiamo di vincere.Oggi si parte col raduno, e la prima promessa di Pelliccioni (90% dell’organico al raduno o ritiro) è disattesa, di attaccanti da doppia cifra non se ne vedono, oltre alle mancanze negli altri reparti da lei menzionati.Ha detto che il Catanzaro è un cantiere aperto e non poteva essere altrimenti, su questo non sono d’accordo,rifacendomi proprio alla promessa di Pelliccioni. Ripeto quanto detto in altro post:si vuole prima cedere calciatori che grazie a decisioni sbagliate ci troviamo ancora sotto contratto,per poi fare mercato a fine agosto con le terze o quarte scelte se va bene,e l’anno successivo ci ritroviamo sempre con lo stesso problema (calciatori da cedere che non li vuole nessuno).Concludo nel dire, comunque la si pensi tra i tifosi, che una cosa è certa: Noto non sarà il presidente che porterà il Catanzaro in B.Ci aggiorniamo quando avremo un presidente che vuole vincere davvero.Buone vacanze a tutti i tifosi

  3. Avatar Alessandro
    Alessandro

    Egregio Francesco, ancora la colpa ai direttori sportivi ? Ancora la colpa ai direttori generali ? Quest ‘ anno la colpa sarà dei Tifosi del Catanzaro . . . Motivo ? Riaprono gli stadi e stia tranquillo egregio Francesco a fine novembre SALTA LA PANCHINA ! lo conservi . Cordialissimi Saluti Alessandro Ritrovato bologna

  4. Il Catanzaro vuole salire in serie B…c’è l’ho io la squadra da fare: nessun centravanti a doppia cifra, nessun centrocampista con i piedi buonissimi, nessun difensore implacabile, nessun trequartista che supera l’uomo come birilli: deve solo convincere il lametino Guarascio (al secolo Gargamella) ad acquistare dai Noto il Catanzaro e fare il presidente: col culo megagalattico che si ritrova i giallorossi fanno di sicuro il doppio salto serie B e poi serie A…con relativa qualificazione alle competizioni europee. AialaMadonna tafanario!!!!!

  5. Avatar francesco
    francesco

    Mi scusi non capisco, non do colpe a direttori generali o sportivi in particolare, mi pare che scrivo da anni ed il mio pensiero è noto,e credo che lei signor Alessandro la pensi come me se non erro.Il responsabile dei risultati è uno.Si chiama Ingegner NOTO

  6. Avatar Eugenio
    Eugenio

    Concordo in pieno. Noto non sarà il presidente che ci porterà in B. Ci vuole ben altro che Vandeputte o Cinelli. Il Berlusca l’anno scorso voleva la A e prese Balotelli, Boateng, ecc. Non sono andati in A solo per una mala-guida di Brocchi. Sarebbe bastato pure Cosmi, Stellone,ecc. Non certo Brocchi. Si è vero, i nomi non ti portano in alto, ma con Cinelli, Vano ecc dove crediamo di andare? A fine agosto prenderemo le 5• scelte, 2 o 3 anni di contratto e via col vento. Intanto, giocoforza, per la 1° di Coppa, dovremo attingere a piene mani dalla primavera. Ma facciamo allenare anche Di Piazza e Mangni finché sono nostri……………..!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *