22 Luglio 2021

catanzarosport24.it

l'informazione giallorossa

Catanzaro calcio, si lavora alacremente a due settimane dal ritiro e in ottica di un calendario molto intenso

scritto il: giovedì, 08 Luglio 2021 - 20:43

Tempo di lettura: 2 minuti

Si lavora a ritmi frenetici sull’asse Catanzaro-Rimini, sede del calciomercato estivo, per allestire una rosa che possa competere per il primo posto, unico obiettivo prefissato e dichiarato attraverso l’equivalenza del “dobbiamo migliorare il secondo posto della passata stagione”. E in quest’ottica che si sta muovendo il duo Foresti-Pelliccioni che con le ufficialità di questi giorni ha chiuso positivamente le trattative che hanno portato in città i primi cinque acquisti. Le premesse della fase di pre-campagna acquisti erano quelle di puntellare la rosa il cui rendimento è andato al di là di ogni più rosea aspettativa.

Attraverso un’analisi dettagliata sarebbe il caso però di parlare di una semi-ricostruzione Vi spieghiamo il perché.

CAPITOLO PRESTITI

Non sono pochi i prestiti dei giocatori rientrati nelle rispettive società di appartenenza e dei quali ad oggi il solo Gatti potrebbe restare in giallorosso, sempre con la formula del prestito. Difficilmente infatti rivedremo tra i ranghi i vari Pierno, Riccardi, Scognamillo, Garufo, Jefferson, Grillo.

Si rinuncerà alle prestazioni dei tre prestiti rientrati in sede (Di Piazza, Mangni e Bayeye) in quanto non rientrano nei piani di mister Calabro.

CAPITOLO RINNOVI

Sono ormai noti i mancati rinnovi contrattuali di Evacuo, Contessa, Casoli, Di Gennaro e forse anche di Corapi, la cui posizione è al vaglio della dirigenza, Altro elemento che lascerà la città dei tre colli è Baldassin che pur essendo ancora sotto contratto ha chiesto di volersi avvicinare a casa.

Da questo quadro della situazione in uscita si comprende pertanto il perché la società sia così attiva nell’allestimento di un organico che appare numericamente ridotto.

Si è alla ricerca degli elementi che per ogni reparto possano far fare alla squadra quel salto di qualità che tutti auspicano, scelte mirate e adeguate alle ambizioni societarie. Il DS Pelliccioni, iperattivo fin dal giorno della sua presentazione, sta mettendo a frutto la sua ultraventennale esperienza e una profonda conoscenza della categoria per garantire al tecnico Calabro gli elementi richiesti che possano adattarsi al suo credo calcistico. I nomi si conoscono, sia di quelli già ufficializzati o in procinto per esserlo, sia di coloro per i quali si stanno intavolando ormai da tempo trattative sempre più intense e frenetiche. Ciò che è certo è che in vista dell’imminente ritiro in programma a partire da giorno 22 la società ha tutta l’intenzione di non ripetere l’errore della passata stagione allorquando si iniziò la preparazione con un ristretto numero di elementi della prima squadra a cui furono aggregati diversi giovani di belle speranze della Primavera 3.

L’esigenza di avere un organico qualitativamente competitivo, numericamente corposo e fisicamente all’altezza di affrontare una stagione difficile e stressante, si rende oltremodo necessaria in previsione di un calendario che di fatto non prevederà soste, se non quella natalizia, e con una serie di turni infrasettimanali il cui numero dipenderà da quello delle squadre che comporranno i gironi una volta ultimato l’iter dei ricorsi (e successivi appelli) cui su affideranno diverse società che tenteranno di iscriversi per la stagione 2021-2022.

Foto: US Catanzaro 1929

Commenti da Facebook
error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P