U.S. Catanzaro: calciomercato, ecco lo stato delle operazioni più importanti

Giovedì primo luglio si sono aperte le porte del calcio mercato che andranno a chiudersi il 31 agosto. Ben due mesi, sicuramente troppi di cui il Catanzaro non sa che farsene. Nella presentazione del nuovo DS Alfio Pelliccioni, lo stesso rispondendo ad una domanda di catanzarosport24.it ha dichiarato che la rosa che sarà messa a disposizione di mr Antonio Calabro sarà completa al 90% per il 22 luglio, ovvero per il primo giorno in cui si aprirà il ritiro estivo delle Aquile a Camigliatello Silano presso la struttura “la Fattoria”.

I prossimi 15 giorni saranno quindi decisivi anche se già entro mercoledì prossimo sono attese le prime ufficializzazioni in entrata. Il DS Pelliccioni può muoversi ad ampio respiro grazie ad un corposo budget messo a disposizione dalla holding Noto, spendere per vincere ma bisogna anche saper spendere. Strategie ed obiettivi individuati il che non fa che siano operazioni già concluse anche perché la concorrenza non manca.

Ed è questo, forse, uno dei motivi che ha indotto lo stesso diesse ad aprire contemporaneamente diversi tavoli discussione. Vediamo le operazioni più importanti in entrata e le diverse trattative intavolate, ognuna con le proprie particolarità ma che messe tutte insieme hanno un solo filo conduttore: sarà il Catanzaro a dettare le regole del gioco, consapevole che quanto possa essere folta la concorrenza il Catanzaro è una delle poche società di Serie C ad avere alle spalle una proprietà economicamente forte in grado di assicurare ai propri tesserati lo stipendio con regolarità.

Petrucci, Sciaudone e Legittimo il trittico dei tre ex cosentini tutti svincolatesi il 30 giugno e forse l’operazione che meglio disegna il quadro sulle strategie messe in atto in casa delle Aquile e che più si addentra in quelle che sono le prerogative della società: costruire una squadra forte accontentando più il calciatore ed un po’ meno le pretese degli agenti (due dei tre hanno lo stesso procuratore) e significativo è il fatto che a Petrucci sia stato offerto un biennale maggiore di quanto gli sia stato offerto dal Pordenone in Serie B. Trattative che restano comunque aperte soprattutto nella volontà di voler accontentare l’allenatore Antonio Calabro che ha espressamente indicato i 3 come possibili obiettivi di mercato. Il Catanzaro ha formulato la propria offerta ed attende, secondo quanto raccolto da catanzarosport24.it una risposta entro la giornata di mercoledì. Dei tre in dirittura di arrivo c’è solo Legittimo.

Tentardini, Bombagi e Cianci tutti e tre nell’ultima stagione in forza al Teramo, il primo è atteso lunedì a Catanzaro per le visite mediche su Bombagi le Aquile hanno offerto più dell’Avellino restano ancora in corsa Palermo e Bari anche qui sembra vigere una regola ben precisa in casa Catanzaro nessuna rincorsa al gioco a rialzo, ecco perché l’offerta presentata a Bombagi da subito è stata allettante e difficile che posa essere superata. Su Cianci si è in una fase ancora tutta in divenire ma con buone possibilità che possa andare presto in porto.

Welbeck e Calapai tutte e due in forza al Catania, il primo già svincolato il secondo in scadenza a giugno 2022, il primo è molto vicino a vestire la maglia giallorossa, una operazione alle battute conclusive. Calapai il Catania non può trattenerlo, il suo stipendio non è più alla portata degli etnei, e dopo un primo approccio delle Aquile le stesse restano alla finestra aspettando (ma non troppo) l’evolversi della situazione.

Fella della Salernitana operazione virtualmente conclusa ma congelata per le note vicende che riguardano il caso “Trust” Salernitana che al momento blocca di fatto ogni operazione di mercato, anche in questo caso il Catanzaro resterà in attesa (un tempo ragionevole) dell’evolversi della situazione.

Quindi i prossimi 15 giorni dovranno necessariamente mettere a posto ogni cosa e mettere Calabro nelle condizioni di disporre sin dal primo giorno di ritiro del 90% della rosa ultimata.

Se dovessimo addentrarci e dire la nostra sulle prime ufficializzazioni di mercato dopo aver interpellato diversi protagonisti (tra tutti gli agenti dei calciatori) ci sentiamo ad azzardare che già dall’inizio della prossima settimana potremmo dare il benvenuto a Catanzaro a: Legittimo, Tentardini, Bombagi, Cianci e Welbeck. Vedremo…


Commenti

4 risposte a “U.S. Catanzaro: calciomercato, ecco lo stato delle operazioni più importanti”

  1. Avatar Serghej
    Serghej

    Si nun viio nun criiu.

  2. Avatar francesco
    francesco

    La riflessione vien da se, vediamo se qualcuno ci spiega il perché. Come mai vengono accostati al Catanzaro tutti sti calciatori? Si dovrebbe andare intanto su quei 4/5 importanti che dovrebbero essere già stati individuati da tempo.Da una settimana a questa parte ne ho già contati una ventina.

    1. Avatar Saverio Masci
      Saverio Masci

      Hai ragione troppi nomi

  3. Avatar Felice
    Felice

    Il gioco al rialzo e delle tre carte , vecchia tecnica………buona per il Catanzaro dei trapassati forhagabbismi, ormai scaduta ed improduttiva; potrebbero studiarne qualche altra per vincere la monotonia . A Catanzaro hanno lo stipendio senza assegnino in acconto o collette tipo campagna “1000 lire per un mattone”……………..che qualcuno ricorderà……………..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *