Serie C 2021-2022: vige il principio di latitudine, Pescara nel girone B e Olbia nel girone C

Scade oggi il termine ultimo per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie C 2021-22 ad eccezione delle neo promosse dalla Serie D ci sarà tempo fino al 5 luglio per presentare la domanda.

Successivamente ci sarà poi da attendere il 15 luglio per avere il definitivo organico della prossima stagione di terza serie, visto che entro l’8 luglio ci saranno le delibere della Co.Vi.Soc ed entro il 13 luglio i club che vedranno bocciarsi la domanda presentata avranno tempo di presentare l’eventuale ricorso.

Non ci saranno riammissioni dei club retrocessi in Serie D se non si verificano mancate iscrizioni e/o esclusioni ed ancora prima delle riammissioni avranno la precedenza le Società di Serie A che intenderanno partecipare con la squadra Under 23, cosi come avviene per la Juventus. E oltre ai bianconeri c’è la Fiorentina che ha dato in prima battuta una disponibilità di massima che con il passare delle ore sembra però ritornare sui suoi passi.

In questo scenario c’è da compilare i gironi (A, B e C) secondo i principi di latitudine, norma che la FIGC intende far rispettare e stando così le cose il Pescara di Auteri finirà nel girone B cosi come la Viterbese, toccherà invece all’Olbia (dopo diversi anni) ritornare nel girone meridionale.

E sempre nel girone B ci finirà anche la Viterbese del neo Dg Maglione che potrebbe essere risucchiata nel girone C, sempre secondo i principi di latitudine solo se dovessero esserci mancate iscrizioni (il bilico Catania, Teramo e Novara) e/o non dovessero esserci eventuali squadre meridionali riammesse.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *