11 Aprile 2021

Adesso (ri)prendiamoci il terzo posto

scritto il: martedì, 23 Marzo 2021 - 11:31

Tempo di lettura: 2 minuti

Entusiasmante e ben giocato lo scontro diretto che il Catanzaro ha vinto con il Bari. Si è trattato della prima delle due gare che i giallorossi hanno disputato nel percorso di avvicinamento al terzo posto in classifica. Adesso per raggiungere l’obiettivo ci sarà da superare lo scoglio Cavese. Nonostante occupino l’ultimo posto in classifica, i metelliani sono comunque un avversario da non sottovalutare. Non crediamo che Carlini e compagni commetteranno lo stesso errore commesso, per esempio nella gara di Pagani, la peggiore disputata finora in stagione in occasione della quale si sbagliò l’approccio mentale e si scese in campo con tanta superficialità.

Il campionato ha finora dimostrato che il Catanzaro si esprime meglio con le grandi mente incontra maggiori difficoltà con le squadre che dotate meno tecnicamente e puntando ad obiettivi di salvezza, rinunciano sistematicamente al gioco e alzano le barricate nel tentativo di conseguire almeno un pareggio. Crediamo che l’incontro di domani pomeriggio in terra campana dovrà essere inquadrato in quest’ottica vista la netta differenza dei valori tecnici in campo. Il Catanzaro deve giocare come sta facendo in questo scorcio di campionato, con la massima concentrazione, tirando fuori grinta e carattere, i giallorossi avranno dalla loro il consolidato entusiasmo, giustificato dalla brillante vittoria sul Bari e la maggiore consapevolezza di poter proseguire al meglio questo finale di stagione regolare.

Serve però garantire continuità in termini di prestazioni e risultati. E una frase che ripetiamo da tempo. è vero, ma che a poche giornate dal termine è necessario che trovi riscontri concreti se si vuole raggiungere e mantenere il terzo posto in graduatoria. Posizione che i giallorossi occupavano al termine del girone di andata e che adesso potrebbero riprendersi. Nella stagione dei tanti tabù sfatati ce n’è un altro da superare, quello della terza vittoria consecutiva e la gara di Cava dei Tirreni rappresenta la giusta occasione perché ciò si verifichi. Lo spirito di gruppo mai perso ma che la vittoria contro i biancorossi pugliesi ha fatto emergere ancor di più, deve spingere il Catanzaro a dare il massimo partita dopo partita senza precludersi nulla e comunque con un occhio attento ai tanti scontri diretti che interesseranno il Bari e le squadre che seguono i giallorossi in classifica.

Le foto del gruppo festante all’interno dello spogliatoi al termine della gara con i pugliesi per onorare anche la rete nr. 200 tra i professionisti di Felice Evacuo, sono una chiara testimonianza della coesione e dell’armonia che regna e che, al di là della tattica, dell’esperienza dei singoli, dei moduli tattici, sono alla base delle migliori fortune di quanti praticano uno sport di squadra. Avanti cosi, RIprendiamoci questo terzo posto!

Foto:Romana Monteverde /US Catanzaro 1929

Commenti da Facebook
error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P