Teramo-Catanzaro 0-0, la cronaca

Teramo (4-2-3-1): Lewandowski; Tentardini, Trasciani, Arrigoni, Mungo, Costa Ferreira, Pinzauti, Vitturini, Ilari, Santoro, Diakite

A disp.: D’Egidio, Di Francesco, Bellucci, Persiani Viero, Kyeremateng, Lombardi, Gerbi

All.: Paci

Catanzaro (3-5-2): Di Gennaro; Corapi, Martinelli, Curiale, Verna, Fazio, scognamillo, Evacuo, Di Massimo, Garufo, Porcino

A disp.: Branduani, Contessa, Jefferson, Parlati, Molinaro, Pierno, Gatti, Riccardi, Risolo, Baldassin, Grillo, Casoli

All.: Calabro.

Cronaca secondo tempo

48‘ Secondo cartellino giallo per il Teramo, ammonito Santoro per fallo di mano su tiro di Corapi

58’ Doppio cambio nelle file del Catanzaro, fuori Verna dentro Parlati al debutto in maglia giallorosso, fuori Curiale dentro Baldassin

62’ Secondo giallo in casa Catanzaro, sul taccuino ci finisce capitan Corapi

64′ Dal versante destro Cross di Vitturini palla che taglia tutta l’aria di rigore senza un nulla di fatto

71′ Sostituzione nelle file del Teramo fuori Mungo e dentro Kyeremateng

73’ Doppio cambio per il Catanzaro, fuori Garufo e dentro Casoli e Risolo sostituisce Corapi

75′ Catanzaro in 10 per il doppio giallo rimediato da Scognamillo che stende Arrigoni molto distante dall’area catanzarese

76′ Calabro corre ai ripari vista l’espulsione di Scognamillo, fuori Di Massimo e dentro Riccardi

77’ Punizione dalla sinistra per il Teramo, palla che arriva sul versante sinistro con una deviazione della retroguardia giallorossa, corner per i padroni di casa.

78’ Giallo per Tentardini del Teramo che interviene fallosamente su una ripartenza di Risolo

83’ Catanzaro che attacca, azione troppo elaborata con Baldassin che dalla sinistra manda la palla a perdersi sul versante destro.

86’ Perde il guizzo Vitturini, mischia in area di rigore con Vitturini non preciso che deposita la palla nelle mani di Di Gennaro

89’ Sostituzione nelle file del Teramo, Gerbi va a sostituire Pinzauti

90’ Sono 4 i minuti di recupero

92’ Ammonito Kyeremateng per un fallo su Martinelli

93’ Brivido finale in casa Catanzaro con Santoro da 25 metri che tenta la conclusione andando a sfiorare il palo alla sinistra di Di Gennaro

94’ Finisce qui, Teramo-Catanzaro 0-0 il Catanzaro resta al quarto posto con il Catania che dimezza lo svantaggio andando a vincere a Bisceglie.

Cronaca Primo tempo

40’ Ci prova ancora il Catanzaro con Garufo che al volo da posizione defilata ma dentro l’area prova la conclusione, palla alta.

36′          Clamoroso rigore non concesso a favore del Catanzaro, Garufo calcia dalla distanza la palla colpisce un difensore biancorosso che nel tentativo di liberare in area di sinistro manda la pala sulla mano destra con il braccio largo e con la palla che cambia traiettoria finendo di nuovo sui piedi del difensore teatino

32′          Ammonito Scognamillo che stende Mungo, primo ammonito nelle file del Catanzaro.

31′          Teramo in avanti: Pinzauti serve all’indietro Mungo che di prima intenzione calcia, senza fatica blocca Di Gennaro

30′          Cross di Santoro dalla trequarti, colpisce Ilari di testa sul secondo palo l’assistente indica il fuorigioco

perde l’attimo e ricomincia da dietro

27’ Ripartenza del Teramo che si rende pericoloso con Costa Ferreira dal vertice sinistro dell’aria di rigore prova un tiro a giro sul secondo palo. Di Gennaro è piazzato bene e blocca in due tempi

25′          Pressa il Catanzaro che va al cross dalla destra di Corapi, palla messa bene in mezzo Diakitè libera

23′          Santoro sulla sinistra cerca l’affondo decisivo, bene Scognamillo che è posizionato bene e chiude la corsa dell’esterno biancorosso

21′          Rischia il Catanzaro disimpegno leggero della difesa catanzarese che innesca la corsa di Mungo, bravo Scognamillo a chiudere la traiettoria della corsa e a prendersi la rimessa laterale

17′          Punizione da posizione favorevole per il Teramo. Sulla battuta Arrigoni che serve Ferreira bravo a calciare al volo con miracolo di Di Gennaro che è bravo a sventare in angolo

15′          Ripartenza dei giallorossi, bene Garufo ma viene fermato dalla difesa abruzzese.

9′            Primo ammonito per il Teramo, Trasciani si prende il cartellino giallo per aver steso in corsa Evacuo

3′            Primo affondo del Teramo, cross dalla sinistra palla ribattuta e Ferreira calcia alto sopra la traversa


Commenti

5 risposte a “Teramo-Catanzaro 0-0, la cronaca”

  1. Avatar Giuseppe joe72
    Giuseppe joe72

    Solo una casa,
    Calciatori e mister senza palle!!!!!
    Calabro devi solo dare le dimissioni se le hai.????❤️????❤️⚽️⚽️

  2. Avatar francesco
    francesco

    Dopo la fiammata estemporanea con la Ternana,si torna sui soliti livelli d’assoluta mediocrità,pareggio cercato da un allenatore troppo difensivista, che continua a non cercare qualcosa d’alternativo al non gioco,solita mancanza di profondità sulle fasce, improponibile la doppia punta centrale con Evacuo e Curiale che vagano per il campo e che difficilmente riescono a gestire una palla e giocarla per un compagno,troppo pochi i calciatori(anzi direi il solo Corapi), in grado di costruire gioco,ne consegue una manovra che difficilmente va oltre i tre passaggi di fila,con molti dei nostri calciatori che non hanno il controllo della palla e lo spunto per superare l’avversario e vanno a cercare quasi esclusivamente il fallo, per poter provare a buttare la palla avanti, oltre al fatto che la cazzata difensiva non manca mai,almeno questa volta non abbiamo subito gol

  3. Avatar Vincenzo
    Vincenzo

    Aggiungo, non siamo in grado di battere un fallo laterale, su dieci falli che battiamo otto li appoggiamo agli avversari, questo la dice lunga sulla qualità dei giocatori e di un allenatore che non vorrebbero nemmeno all’oratorio. ma che deve restare a tutti i costi a CZ per volontà del dg e del ds. Mi permetto di dire caro presidente che andando dietro a questi tre sta allontanando la squadra dai tifosi e non aggiungo altro.

  4. Avatar francesco
    francesco

    Moltissimi tifosi sono già molto lontani dalla squadra,siamo in pochini quelli che ad esempio su questo o altri siti ancora stiamo ad esprimere i nostri pensieri sperando che serva a qualcosa.La realtà è un presidente dal braccino corto col quale non raggiungeremo mai la B, si preannuncia per il secondo anno il flop del Bari e noi non siamo pronti,oltre alla Ternana è esploso l’Avellino,noi invece giochicchiamo con calciatori che quando va bene fanno 3 passaggi di fila…

  5. Avatar Vincenzo
    Vincenzo

    Noi purtroppo, possiamo dire la nostra analizzando l’andamento del campionato il valore dei calciatori e l’incompetenza di un allenatore protetto dal dg ds , non abbiamo gli strumenti per prendere decisioni che spettano solo alla proprietà, ma una cosa la voglio dire al presidente. Presidente ormai sono 4 anni che dirigete questa società, per cui, credo vi siate fatti un’esperienza in merito a calciatori dg ds e allenatori, come mai vi fate abbindolare da quest’ultimi? dal mercato di gennaio sono arrivati dei brocchi, se non erano utili per rinforzare la squadra per quale motivo sono stati contrattualizzati? Non era meglio risparmiare visto la crisi galoppante. Presidente con questi tre non si va da nessuna parte solo soldi buttati al vento, intervenga drasticamente non si può più assistere a degli spettacolo del genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *