Catanzaro-Viterbese, si ripartirà dal 53′ minuto. Ecco cosa dice il regolamento di Lega Pro

Per le gare interrotte in conseguenza di fatti o situazioni che non comportano l’irrogazione delle sanzioni di cui all’art. 17 del Codice di Giustizia Sportiva deve essere disposta la prosecuzione, in altra data, dei soli minuti non giocati. La quantificazione dei minuti non giocati è determinata, con decisione inappellabile, dall’arbitro.

Per le gare interrotte, le due società hanno facoltà di accordarsi per disputare la prosecuzione della gara il giorno successivo, previa ratifica dell’accordo da parte della Lega Pro.

In caso di
mancato accordo fra le due società, o di mancata ratifica da parte della Lega Pro, il Presidente della Lega Pro provvede a fissare la data di prosecuzione della gara, da effettuarsi entro quindici giorni dal provvedimento.

La prosecuzione delle gare interrotte avviene con le seguenti modalità:
a. la partita riprende esattamente dalla situazione di gioco che era in corso al momento dell’interruzione, come da referto dell’arbitro;


b. nella prosecuzione della gara possono essere schierati tutti i calciatori che erano già tesserati per le due società al momento dell’interruzione, indipendentemente dal fatto che fossero o meno sulla distinta dell’arbitro il giorno dell’interruzione, con le seguenti avvertenze:
1) i calciatori scesi in campo e sostituiti nel corso della prima partita non possono essere schierati nuovamente;
2) i calciatori espulsi nel corso della prima partita non possono essere schierati nuovamente né possono essere sostituiti da altri calciatori nella prosecuzione;
3) i calciatori che erano squalificati per la prima partita non possono essere schierati nella prosecuzione;
4) possono essere schierati nella prosecuzione i calciatori squalificati con decisione relativa ad una gara disputata successivamente alla partita interrotta;
5) le ammonizioni singole inflitte dall’arbitro nel corso della gara interrotta non vengono prese in esame dagli organi disciplinari fino a quando non sia stata giocata anche la prosecuzione;
6) nel corso della prosecuzione, le due squadre possono effettuare solo le sostituzioni non ancora effettuate nella prima gara.
Per le gare annullate il Presidente della Lega Pro provvede a fissare la data di ripetizione della gara, da effettuarsi entro quindici giorni”.


Commenti

3 risposte a “Catanzaro-Viterbese, si ripartirà dal 53′ minuto. Ecco cosa dice il regolamento di Lega Pro”

  1. Avatar francesco
    francesco

    Ed allora correggo quanto detto prima, avevo capito che si rientrasse in altro caso rispetto al regolamento….io dico però che per dare un senso a questo campionato dove bisogna stare pronti a raccogliere la “frittata” che farà Auteri a Bari ,la squadra va decisamente rafforzatà col calcio mercato, ma se al 10 gennaio la proprietà dal braccino corto non si è ancora mossa,la vedo difficile, ed allora il campionato si potrebbe chiudere qua e giocarlo per onor di firma,magari cercando dei giovani,tanto le partite viste compreso il primo tempo di oggi sono state quasi tutti un’assoluta porcheria,noiose senza spunti , senza vivacità, questo non è calcio

  2. Io dico che il Catanzaro fa bene a rientrare nelle squadre che vanno in serie B,non deve fare la corsa sul Bari di Auteri,deve raggiungere solo la promozione.

  3. Avatar Vincenzo
    Vincenzo

    Non sarebbe meglio ( se si potesse ) rinunciare a rigiocare i 30 minuti mancanti, accettare lo 0-0 piuttosto che perdere la partita, visto come ci hanno messi all’angolo senza farci toccare palla?. Calabro smettila di dire idiozie , perché sei peggio di quello che c’era prima in tutti i campi, compreso la ” gargia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *