Il jolly Risolo, pedina fondamentale per Calabro

Corsa, fisico, tecnica e visione di gioco. Andrea Risolo soprattutto quello visto nelle ultime uscite è un po’ l’emblema del centrocampista moderno lo sanno bene anche i suoi ex compagni di Bisceglie (prossimo avversario del Catanzaro) e Virtus Francavilla, verticalizza per gli attaccanti, arriva spesso al tiro dalla distanza (soluzione che si è rivelata vincente nel match contro la Cavese), con Luca Verna che ha ritrovato al centro della mediana che fa il lavoro “sporco”. Risolo non è il classico regista dai piedi buoni tanto per intenderci ma è quel giocatore che abbina dinamismo e intelligenza ad importanti doti tattiche, caratteristiche imprescindibili quando si gioca nel centrocampo a due dove oltre a costruire bisogna correre e randellare. Da pedina fondamentale nella Virtus Francavilla a leader del centrocampo del Catanzaro dover seppur essendo uno dei più piccoli di età sta per vestire i galloni del giocatore indispensabile. Nelle ultime sei partite il centrocampista di Mesagne è sceso sempre titolare in campo e lui con le sue prestazioni sta dimostrando che mister Calabro ha tanti buoni motivi per non farne a meno.

Foto: Romana Monteverde/ US Catanzaro 1929


Commenti

Una risposta a “Il jolly Risolo, pedina fondamentale per Calabro”

  1. Giocatore duttile per il presente ed il futuro sicuramente da confermare , per evitare tentazioni…………………

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *