Calabro: “La partita di Bari non deve cancellare ciò che di buono ha fatto la squadra sin qui”

Mister Calabro in videoconferenza ha incontrato la stampa per analizzare la sconfitta di Bari

“Il morale non è altissimo in conseguenza del risultato di Bari perché sappiamo di non aver affrontato la partita al meglio delle nostre possibilità. C’è rammarico e sicuramente voglia di riprendere a le prestazioni fatte sin qui. Quando ho scelto di venire a Catanzaro sapevo che tipo di piazza fosse. Mi chiudo con la mia squadra e lavoro e non vado a notare cosa accade fuori. A livello mentale, in due partite abbiamo sbagliato l’approccio : la prima è stata a Terni, la seconda a Bari. Abbiamo analizzato la partita e confermato che era stata preparata una gara di pressing, possibilmente nella loro metà campo con  dei giocatori funzionali all’attacco dello spazio. La partita l’avevo pensata così, con Di Piazza e Di Massimo in avanti per mettere in difficoltà il Bari che lasciava degli spazi a disposizione. Non è una situazione tattica ma mentale e insieme al mio staff stiamo cercando di capire il perché.  Vedevamo la possibilità contro un Bari non irresistibile di fare risultato. Ci abbiamo provato anche con Carlini ma non ha avuto l’esito sperato. La sostituzione di Di Massimo è stata scelta  perché non proponeva quello che ho provato in settimana. Il mio lavoro oltre che di tattica, mira a perfezionare l’atteggiamento della squadra in campo. Aveva il compito di effettuare cose che non ha fatto. Casoli doveva prendere il suo posto e non è stato bravo neanche lui. Non siamo riusciti a tirare fuori le lacune del Bari.  La partita di Bari non deve cancellare ciò che di buono ha fatto la squadra sin qui. Il lavoro deve essere trovare equilibrio in una squadra. Non mi fa impazzire il palleggio a lungo termine evanescente. Quando si trova l’equilibrio è su quello che si va a lavorare. Io ho a disposizione dei giocatori che possono soccombere l’assenza di chiunque”

Il tecnico leccese ha fatto il punto sugli infortunati e ha espresso il giudizio su alcuni singoli: “Martinelli ha accusato uno stiramento contro la Cavese e valuteremo cosa ha avuto e sarà disponibile contro la Turris. Sulla difesa si sono trovati degli equilibri importanti dopo la Ternana. Riccardi può soffrire gli esterni brevilinei. La squadra non era stata costruita per Fazio centrale però, per il momento, questo tipo di assetto sta producendo i suoi risultati. Corapi sta facendo il capitano ed il professionista. Vedo Carlini e Corapi come calciatori che possono giocare nello stesso ruolo”

Il trainer delle aquile ha presentato il match contro la Turris: “Sappiamo le caratteristiche della Turris che non ha mai perso fuori casa e ha mantenuto la fisionomia caratteriale del Serie D che porta a giocare con il coltello tra i denti e di rimessa. Per noi sarò una partita fondamentale e ci consentirebbe di fare un bel passo in avanti in classifica”

Infine Calabro ha voluto puntualizzare su alcuni concetti: “A Catanzaro nessuno mi ha chiesto di vincere il campionato. Le difficoltà del percorso le sapevamo e nessuno ha mai buttato fumo negli occhi. Dobbiamo mettere le condizioni affinché questo progetto tecnico, attraverso un percorso ricco di insidie possa portare a qualcosa di importante.. Il nostro esempio è Risolo. All’inizio poteva essere considerato il settimo centrocampista, eppure sta dando un apporto incredibile”

Foto: Romana Monteverde/ US Catanzaro 1929


Commenti

4 risposte a “Calabro: “La partita di Bari non deve cancellare ciò che di buono ha fatto la squadra sin qui””

  1. Avatar francesco
    francesco

    Quello che di buono ha fatto sin qui la squadra, si traduce in un potenziale settimo posto al momento,con i risultati di oggi il Catania ci raggiunge a 19 (ma sul campo sarebbero 21) e lAvellino ha 18 punti con due partite in meno.Ora tutto ciò è in linea con le potenzialità della squadra anche se in un altro articolo si continua a raccontare dell’attacco dei 500 goal in carriera.Io finché mi va è mi consentito dalla redazione voglio esprimere il mio disappunto e quindi dico che mi sarei anche rotto le palle….ma da tempo

  2. Avatar Antonio Schinella
    Antonio Schinella

    Io dico che ms Calabro non dev’essere rimosso dal suo ncarico. La squadra e’ buona per cercare di arrivare ai playoff. Sarebbe un grosso errore l’esonero, errore che spesso a CZ è stato fatto e che non ha prodotto alcun risultato. Quest’ anno va’ così, è già una grazia che si è fatta una squadra senza alcun incasso e che si giochi per un posto ai playoff. Lo so la piazza ambisce al salto di categoria, speriamo che il progetto messo su quest’anno possa portare i suoi frutti il prossimo.

  3. Avatar Giallorossinelsangue
    Giallorossinelsangue

    Il prossimo anno parecchi di questi calciatori avranno 40 anni o giù di lì..saranno buoni per la pensione. Un ottimo progetto.

  4. Il Catanzaro va amato non sempre criticato voi non siete veri tifosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *