Bari-Catanzaro 1-0, Calabro: “Abbiamo fatto poco. Concesso troppo ad Antenucci”

Ai microfoni di RadioBari il tecnico del Catanzaro Antonio Calabro ha commentato la sconfitta per 1-0 nella trasferta di Bari

“Abbiamo preparato una partita diversa rispetto a quella che abbiamo fatto nel primo tempo. Di solito metto una sola punta di posizione perché sapevo quali potevano essere le lacune e dove potevamo mandare in difficoltà i difensori del Bari. Abbiamo fatto poco perché abbiamo valutato tempi e spazi per attaccare in maniera errata. Questo è l’unico rammarico di una partita che avrei voluto giocarmi con le armi che avevo preparato. Se non esci con un palleggio veloce da dietro con una squadra come il Bari vai in difficoltà. Abbiamo avuto anche noi delle occasioni per mettere in difficoltà i biancorossi. Nel secondo tempo coi cambi volevo cercare di ripristinare le cose che avevo preparato in settimana. I ragazzi continuano il loro percorso di crescita, la nostra identità passa da questi test. Cercheremo di migliorarci. Obiettivi di squadra? Gli obiettivi sono migliorare costantemente. La squadra ha iniziato con un allenatore nuovo, il mio obiettivo quotidiano è migliorare questa squadra sia fuori che dentro il campo. Ci sono ancora dei margini di miglioramento. Quando si prende goal c’è sempre un errore, è normale che quando si concedono situazioni del genere ad Antenucci, lui non perdona. I miei difensori oggi sono stati bravi, non era semplice giocare contro il Bari”

Foto: Romana Monteverde/ US Catanzaro 1929


Commenti

15 risposte a “Bari-Catanzaro 1-0, Calabro: “Abbiamo fatto poco. Concesso troppo ad Antenucci””

  1. Avatar Francesco
    Francesco

    Ve ne dovete andare: Allenatore,Direttore Generale e Direttore Sportivo, se siete uomini e volete il bene del Catanzarp dimettetevi e fate bella figura

  2. Purtroppo Di Massimo non assicura precisione, ormai sono diverse occasioni mandate a p…. asseggio…. E pesano tanto…. Si vede che ha necessità di tempo e di giocare, ma per la Triestina perché è un prestito di prospettiva. Le occasioni create e non finalizzate equivalgono a zero. La squadra ha bisogno di punti e di gol segnati. Come sarebbe andata con Curiale ed Evacuo sin dall’inizio? Domanda senza risposta. Non si tratta di voler insegnare il mestiere ad altri, ma l’evidenza non si può negare. É giusto premiare chi si impegna nell’allenamento ma la squadra necessita di risultati, non solo di buone intenzioni. Non ha senso pensare partita per partita se ai calciatori non si fornisce uno scopo da raggiungere

    1. Con tutto il rispetto ma Evacuo e Curiale non riescono a toccare un solo pallone in tutte le partite giocate.

    2. Di Massimo è l’unico attaccante decente che abbiamo. L’unico rapido, tecnico e capace di saltare l’uomo. Gli altri sono ex-giocatori. Sbaglia dei gol di troppo, ma guarda caso lui si crea le occasioni, gli altri non si vedono per niente. Inoltre ricordo che oltre il gol decisivo di Avellino si è procurato 2 calci di rigore. Se si mette in discussione anche lui, non resta più niente..

  3. Avatar francesco
    francesco

    N O T O
    V A T T E N E !!!!
    non c’è altro da dire,sfido qualsiasi tifoso ad affermare che con una proprietà così forte economicamente, ci saremmo trovati dopo 4 stagioni (perché di fatto per noi oggi il campionato è terminato),ancora in C e senza nessuna prospettiva con una squadra costruita al.museo delle cere con contratti biennali,il che significa probabilmente compromettere anche la prossima stagione N O T O V A T T E N E!!!!!!!!

  4. Avatar Francesco
    Francesco

    Lo ripetero’ sempre per salvare una stagione, bisogna mandare vi Allenatore, DG, e DS sono tre falliti

  5. Avatar francesco
    francesco

    Inoltre mi danno molto fastidio le parole di Calabro,dice che se non esci in palleggio contro il Bari vai in difficoltà, alla deve giocare Corapi, di Martinelli si sa qualcosa? Se dici che la squadra ha fatto poco e però la imbottisci di difensori ed incontristi,ai lati Contessa e Casoli(ed ho detto tutto) , la squadra è distante 60 metri dai 2 attaccanti,allora hai le idee abbastanza confuse…..
    Ahh dimenticavo forse non lo avevo ancora de: N O T O V A T T E N E !!!!!

  6. Francesco ma tu ti rendi conto o no che non ci stanno incassi per una piccola realtà come la nostra o che altro vai cercando? stai sempre criticare la società, ok ci sta ma conosci qualcuno che subentri o metti tu i soldi per prenderti la società? dimmi…

  7. è giusto criticare ma prendrsela di continuo no, ed ancora lo sai che non si riesce a vincere 36 partite non sei nè il real madrid o il manchster…se non ti piace il catanzaro vatti vedere altre partite ce ne stanno tante….

  8. che poi dici che calabro ha sbagliato tutto comprese le sostituzioni ok sono dacordo con te

    1. Avatar francesco
      francesco

      siamo due i franceschi ma tu ti riferisci a me mi pare,Io guardo la partita della mia squadra ,ed in genere si tifa nella vita sempre per una squadra, però io non sono.un tifoso a prescindere come te ,e non chiedo a Noto di spendere 20.milioni ,però a questo gioco si fa il presidente se hai da investire e sennò fai altro.Io per quello che può valere, ad esempio da quando Noto è presidente ho fatto attenzione ad acquistare (per quel che riguarda il settore alimentare ) quasi esclusivamente nei suoi punti vendita e certamente lo stesso hanno fatto e fanno moltissimi tifosi e quindi mi sento preso in giro da questo presidente, perché ,io così per le mie possibilità ritengo d’aver dato un contributo alla causa e comunque stai tranquillo che se avessi le sue potenzialità economiche il Catanzaro non sarebbe in questa situazione

  9. Avatar Francesco
    Francesco

    Scusami, ma Calabro mi pare stia sbagliando dalla prima giornata, non ha in mente una formazione base, mi sa che se non si cambia sara’ un’altro campionato anonimo

  10. Avatar Francesco
    Francesco

    Noto deve avere coraggio a mandarlo a casa a prescindere da foresti

  11. allora Francesco concordo con te per la disamina per via del fatto che calabro anche secondo me è andato in confiusione e che bisogna avere coraggio , ma in questi periodi in cui non girano soldi per le società come la metti ?

  12. certo è facile mandare via qualcuno ed avere il coraggio come dici però alle volte in cointesto ex novo come la nostra squadra rifatta ogni anno purtroppo c’è un periodo di rodaggio cverto, hai ragione dopo 12 giornate se non capisci che fare mettiti da parte ma un momento dobbiamo anche aspettare ormai….fino a gennaio ti pare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *