11 Aprile 2021

Bari, Auteri: “Il Catanzaro è una squadra forte ed organizzata, non sarà semplice”

scritto il: venerdì, 27 Novembre 2020 - 12:29

Tempo di lettura: 3 minuti

Il tecnico del Bari Auteri in videoconferenza ha presentato il match contro la sua ex squadra il Catanzaro

“La quadratura del cerchio non è mai vicina quando il gruppo è nuovo e si è generato strada facendo. I miglioramenti da fare ci saranno sempre, e ce ne saranno sempre. Domenica scorsa abbiamo giocato bene. Non tutti gli avversari sono uguali, e non tutte le partite si sviluppano allo stesso modo, ma noi dobbiamo avere la stessa faccia. Io un ex Catanzaro? Sono stato trattato benissimo lì, ho un ottimo rapporto, ma facciamo un lavoro che ci porta ad essere più professionali possibili. Ci abituiamo a sfuggire da questi sentimenti. E’ chiaro che prima e dopo la gara, però, alcuni valori non si perdono: sono molto grato”. “Pressioni della piazza di Bari? Ci sarebbero in ogni caso, è normale, lo sappiamo. Le pressioni ci sono anche negli ambienti piccoli, numericamente sono diverse. Bisogna stabilire un percorso di lavoro e andare fino in fondo. Tempo non ne abbiamo: la Ternana sta facendo un cammino stratosferico, abbiamo perso con loro meritatamente. Quella partita, però, potevamo anche non perderla con qualche errore in meno. Formazione anti Catanzaro ? Qualcuno che non viene scelto all’inzio ha sempre la possibilità di entrare a partita in corso. Il nostro dovere è essere in sintonia nel percorso di lavoro. Non ho ancora deciso nulla sulla formazione. Guai però a pensare che qualcuno sia scelto perché ha una posizione presunta di “titolare fisso”. Nell’arco del campionato c’è bisogno di tutti e lo stimolo è una sana competizione in squadra”

L’ex tecnico del Matera ha fatto un focus sul Catanzaro:” Incontriamo una squadra forte, non credo che la classifica si sia delineata. Ci sono squadre che possono rimanere nei primi posti, il Catanzaro è una di queste ma secondo me anche il Palermo, nonostante la battuta d’arresto, e la Juve Stabia, possono ancora dare fastidio. Catanzaro è una piazza importante. Le partite in questo momento determinano le posizioni, più avanti determineranno gli obiettivi. In questo momento non c’è nulla di definitivo. Il nostro obiettivo è di recuperare la posizione. Conosco tanti dei loro giocatori per averli allenati, hanno grandi qualità, sono organizzati, solidi e consistenti. Accetteranno il confronto, sappiamo che non sarà una partita semplice. Dovremo cercare di imporre non subire essendo intensi. Conosciamo pregi e difetti degli avversari senza concedere nulla. Dovremo dare ritmo alla gara”

Il tecnico di Floridia si è sfogato sui calendari del campionato: “Ora dobbiamo pensare a noi stessi. Credo che la Ternana difficilmente terrà questo ritmo. Alcuni vantaggi però li ha sempre: giocherà sabato, in anticipo, vorrei qualcuno mi spiegasse perché, non è la prima volta, giocano la prima partita in anticipo quando ci sono i turni infrasettimanali. Ciò che non accetto è che la Vibonese ha giocato mercoledì una gara di recupero e giocherà già domani, in una posizione di svantaggio. Quali sono questi diritti della Ternana? Dicono motivi televisivi. Ma io non sono stupido, non c’è una condizione paritaria: la Vibonese non ha lo stesso tempo di recuperare. E’ una cosa oggettiva. Vi sembra normale?”

Il tecnico siciliano ha commentato la designazione arbitrale di Zufferli per il match contro il Catanzaro , il fischietto friulano in passato è stato oggetto di critiche da parte di Auteri in occasione del match del Catanzaro contro la Juve Stabia della stagione 2018/2019 : “Ormai fa parte del passato”

Infine l’ex tecnico delle Aquile ha commentato la scomparsa di Diego Armando Maradona: “Purtroppo non l’ho mai incrociato. Parliamo di un fenomeno unico, irripetibile, dal punto di vista dell’essere umano ha fatto errori ma ha sempre avuto grandi valori e grande umanità“

Foto : SSC Bari

Commenti da Facebook
error: © Tutti i diritti riservati (All Rights Reserved) Catanzarosport24.it
P